alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri insieme per consegnare la pensione agli anziani a domicilio Coronavirus, i positivi in Campania sono 3.344 Fipav, conclusa l’attività sportiva per la stagione 2019-2020: nessun scudetto né promozioni e retrocessioni Coronavirus, trend costante in discesa in Irpinia: 1 solo caso oggi, a Teora. I contagiati sono 374 All’Azienda “Moscati” un container speciale per la sicurezza degli operatori del 118 dell’Asl e una nuova Tac per le attività nella Palazzina Alpi Coronavirus, scende il numero di morti: 542 rispetto a ieri Coronavirus, guarita e dimessa la prima contagiata di Atripalda Coronavirus, il gruppo consiliare “Noi Atripalda”: “chiarezza sulla distribuzione dei pacchi alimentari” Ciclismo, un altro pupillo doc dell’A.S.Civitas-ProfumeriaLucia: Carmine Iantosca Coronavirus, consegnati i primi kit per la diagnosi veloce del virus. Il medico Gerardo Piscopo: “primo screening sulle persone più esposte”. FOTO

Litigio tra ragazzini ieri sera in piazza Umberto, 15enne sviene. Paura tra i passanti, intervengono Carabinieri e 118. Foto

Pubblicato in data: 13/1/2013 alle ore:11:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

litigio-tra-ragazzini-in-piazza1Litigio tra ragazzini  in piazza Umberto I con un 15enne che sviene, paura ieri sera nel centro di Atripalda.
L’episodio si è verificato intorno alle ore 20.30 nella centralissima piazza Umberto.
A quell’ora la piazza era ancora affollata di gente, tanto che il malore accusato da uno dei due ragazzi ha fatto non poco preoccupare le tantissime persone presenti che hanno subito allertato il 118.
Dopo una discussione avuta con un compagno, un giovane, forse più emotivo ed intimorito, ha accusato un malore ed è svenuto. Subito il panico tra le persone presenti in quel momento in piazza per la consueta passeggiata serale.
E’ stato proprio il genitore del ragazzino svenuto, un carabinieri che abita in piazza, che ha subito lanciato l’allarme. Sul posto un’ambulanza del 118 e due auto dei Carabinieri della locale stazione.
Fortunatamente il ragazzo non ha riportato ferite grave nella caduta sul selciat0 ma solo tanto spavento. Alcuni presenti sono subito intervenuti per rianimarlo con un bicchiere di acqua.
All’arrivo dei medici del 118 il giovane era ancora disteso al suolo spaventato ed in stato di semicoscienza per quanto accaduto. Subito è stato soccorso e trasportato all’Ospedale Moscati di Avellino per accertamenti di sorta.
I carabinieri stanno ora cercando di ricostruire quanto accaduto e da chi sia stato strattonato o impaurito il giovane ragazzino che è svenuto.
lititgio-tra-ragazzini-in-piazza2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

13 risposte a “Litigio tra ragazzini ieri sera in piazza Umberto, 15enne sviene. Paura tra i passanti, intervengono Carabinieri e 118. Foto”

  1. Ciro Esposito ha detto:

    Questo bambino più volte e stato soccorso dai medici del 118 in quanto soffre di una patologia respiratoria. Mi meraviglia il fatto che per una banalità come questa possano intervenire due pattuglie dei carabinieri mentre per una rapina arrivano dopo ore e devi essere fortunato che ne arrivi una. Comunque auguro una presta guarigione al giovane con tutto il cuore.
    Caro Direttore non gonfiate le cose la lite non sarà stato che una parlata e il ragazzo con o senza lite avrebbe avuto lo stesso i suoi problemi.

  2. paolo ha detto:

    SINDACO
    QUESTO SUCCEDE PER LA MANCATA PRESENZA DEI VIGILI IN ATRIPALDA.
    QUANDO VI DARETE UNA MOSSA. MA L’ASSESSORE AL TRAFFICO LE SENTE LE LAMENTELE DELLA GENTE O PER VOI COSI’ VA BENE?????

  3. Geppino ha detto:

    Scusate, ma che è successo?

  4. melissa ha detto:

    Mi ha colpito una frase “Rianimarlo con un bicchiere di acqua”.
    Se non ricordo bene in tutti i casi di emergenza sanitaria (quando a rischio la vita delle persone in tuttele situazioni in cui e pericolo la vita)chiamare da qualsiasi apparecchio il numero tel118 a qualunque ora.
    Per perdita di coscienza x lipotimia o sincope o coma cosa fare:
    la persona ke non viene soccorsa immediatamente rischia la morte soprattutto x soffocamento ci sono delle manovre di posizione per valutare l ostruzione delle vie respiratorie
    Una manovra molto utile da applicare in caso di non traumatizzato e’ la posizione laterale di sicurezza (PLS).
    COSA NON FARE:
    NON SI DEVONO MAI somministrare alle persone prive di coscienza bevande di qualsiasi genere e alcolici.
    NON Si DEVONO per nessun motivo tentare di sollevare o mettere in posizione seduta l’infortunato.
    IN NESSUNO caso si deve abbandonare una persona in stato di coscienza.
    E buona norma per chi fa un lavoro x il pubblico (baristi,vigili ecc…)seguire corsi di basic life support(sostegno di base funzioni vitali)in molti casi ha salvato una vite come pure il defibrillatore automatico in dotazione ai vigili e nelle palestre ecc… E bello il gesto di solidarietà e il calore dei meridionali dare dell’ acqua perciò un piccolo corso di BLS insegnato da qualche CRI almeno per chi e un abituale della piazzetta torna sempre utile.

  5. alberto ha detto:

    MARONNA MIA MELISSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Rosa ha detto:

    Forse non è chiaro, questo è un caso di bullismo.

  7. fateci capire ha detto:

    La notizia non è chiara. Fateci capire. Il ragazzo è stato minacciato? è svenuto per quale ragione? cè stataun aggressione? L’episodio può essere anche serio? Come sta?

  8. L'amico del cuore ha detto:

    X paolo e goditi la pensione, non sputà sempe veleno

  9. Pino ha detto:

    Al n.1 a parte il fatto che concordo pienamente col n.7 , con tutti quei bravi cittadini presenti al fatto compreso forse tu,nessuno è intervenuto? E’ questo il senso civico? Oppure nessuno si vuole compromettere? Per togliere le castagne dal fuoco si aspettano sempre le divise? E se invece della piazza fosse successo in altra parte della città,per esempio a via Appia o via S. Lorenzo anche lì secondo il tuo modo di ragionare ci vorrebbero i vigili? Secondo me va aumentato il servizio di videosorveglianza ,posizionando webcam anche alle fermate dei bus ed in altre zone della città dove adesso non ci sono,come via Fiume,via Gramsci,via Aversa(la presenza delle telecamere in zona forse avrebbe evitato la rapina al negozio di oro).ecc..

  10. nati' ha detto:

    ATRIPALDA ISOLA FELICE ……UNA VOLTA SI LO ERA… ANCHE IO CHE SONO ADULTA HO PAURA DI CAMMINARE PER LE STRADE UN Pò PIù ISOLATE ,PERCHè ORMAI LA CITTà è IN MANO AI DELINQUENTUCCI

  11. Remember ha detto:

    Cosi parlò bellavista ” scena il cavalluccio rosso”

    http://www.youtube.com/watch?v=K2d_lB2u8dI

  12. anonimo ha detto:

    Il ragazzo sta bene.

  13. Anonimo ha detto:

    Voglio far presente che il bambino non soffre di nessuna patologia respiratoria. Per quanto riguarda l’arrivo delle pattuglie è stato stesso il ragazzo a chiamare il 112.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *