alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il gruppo consiliare “Noi Atripalda”: “chiarezza sulla distribuzione dei pacchi alimentari” Ciclismo, un altro pupillo doc dell’A.S.Civitas-ProfumeriaLucia: Carmine Iantosca Coronavirus, consegnati i primi kit per la diagnosi veloce del virus. Il medico Gerardo Piscopo: “primo screening sulle persone più esposte”. FOTO Addio a Maurizio Zito, tra gli architetti più creativi della Campania Coronavirus, in Campania sono 120 i positivi oggi: i tamponi sono stati 2.005. In totale i contagiati sono 3.268 Coronavirus, 2 contagi oggi in provincia: a Cervinara e Rotondi. I positivi ora sono 373 Coronavirus, 604 deceduti rispetto a ieri per oltre 17mila morti totali: dimezzati i nuovi positivi e si riducono i ricoveri in terapia intensiva Coronavirus, Biancardi esprime la vicinanza alla comunità di Lauro e a quelle colpite dai decessi Coronavirus, controlli dei Carabinieri nei negozi per il rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento della diffusione del Covid-19 Coronavirus, l’appello di Gabriele De Masi: «Esponiamo il Volto Santo di Gesù sull’altare della chiesa madre di Atripalda per invocare la fine della pandemia»

Vendita Centro Servizi, avviata stamattina la trattativa privata con i dirigenti della “Xenus Srl”. Il sindaco Spagnuolo: «Incontro positivo, c’è stata la conferma verbale della volontà di acquistare»

Pubblicato in data: 24/1/2013 alle ore:20:30 • Categoria: ComuneStampa Articolo

centro-pmiPrende il via la trattativa per la vendita del Centro Servizi di via San Lorenzo (foto).
Dopo ben otto gare andate deserte, questa mattina il sindaco Paolo Spagnuolo, con il delegato al Patrimonio Domenico Landi, hanno incontrato al Comune l’amministratore delegato della “Xenus srl“, la casa farmaceutica interessata all’acquisto dell’edificio. Ad accompagnare l’amministratore Michele Pitaro altri due dirigenti giunti da Roma.
L’importo per il quale il comune intende cedere la struttura è di 2 milioni e 650mila euro. Un primo incontro interlocutorio dopo la manifestazione d’interesse protocollata nel  mese di dicembre.
«Un incontro positivo – commenta il sindaco Paolo Spagnuolo -. Abbiamo avuto rassicurazioni e c’è stata la conferma verbale della volontà di voler acquistare l’edificio. Conferma che avverrà all’inizi della settimana prossima perché oggi purtroppo non era presente la segretaria comunale, altrimenti avremmo già avviato un primo atto amministrativo che darà il via alla trattativa, che sarà molto breve e che contiamo di concludere nel giro di una ventina di giorni».
La “Xenus srl” è un’azienda farmaceutica di ricerca in biotecnologie con sedi a Roma e Napoli. L’obiettivo è di realizzare nella struttura di via San Lorenzo un laboratorio scientifico per la ricerca di cure del tumore al midollo osseo. Per poter procedere all’acquisto la società attende lo sblocco dei fondi di un finanziamento ottenuto dal Ministero delle Attività produttive. «L’azienda ancora non ha ottenuto ufficialmente il decreto di finanziamento – conclude il primo cittadino -, ma ci hanno dato ampia assicurazione in questo senso circa l’intenzione di acquisto dell’edificio. Il progetto che ci hanno illustrato prevede una collaborazione con il Cnr e l’Università ed è una cosa favolosa che avrà un grande indotto economico e sociale molto importante. Il Cnr di Avellino è già partner nel progetto presentato al Ministero, poi c’è l’Università Bicocca di Milano e la Federico II di Napoli».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *