alpadesa
  
domenica 18 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Accorpamento scuole, l’assessore provinciale Giaquinto: “Piano redatto condiviso rispettando le peculiarità territoriali”. In programma la nascita dell’Istituto Comprensivo di Atripalda

Pubblicato in data: 7/2/2013 alle ore:15:02 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

giaquintoIn programma per il prossimo anno scolastico 2013-2014 la nascita dell’Istituto Comprensivo di Atripalda. “Siamo alle battute finali in un lavoro che viene da lontano e che ha come obiettivo dimensionare il più possibile le organizzazione scolastiche in modo da garantire un percorso di stabilità e, quindi, assicurare al meglio le esigenze delle utenze. Come Regione Campania è un percorso che facciamo con ritardo, rispetto ad altre regioni, infatti, dobbiamo recuperare un gap di 7-8 anni. Ora abbiamo necessità di affrontare presto la questione e avviare una nuova rete di organizzazione scolastica“, dopo circa due mesi di confronti e tavoli di discussione il piano sul ridimensionamento scolastico arriva in Giunta Provinciale, soddisfatto l’assessore alla Pubblica Istruzione Girolamo Giaquinto. Anche le scuole di Atripalda saranno accorpate in base alla proposta presentata dal Comune di Atripalda a Palazzo Caracciolo. In tutto saranno eliminate 25 dirigenze tra cui anche la scuola media “R.Masi” con soli 336 alunni che sarà accorpata con la Direzione Didattica di Atripalda con 978 alunni per dar vita all’Istituto Comprensivo di Atripalda per un totale di 1314 alunni. Rientrano nell’accorpamento oltre la scuola media anche dalla scuola secondaria di Primo grado e la primaria “De Amicis con le materne di via Cesinali e via Nicola Adamo. “Un sistema avviato in sinergia con il Provveditorato e i sindacati con una prima fase di incontri sul territorio e proseguito con un tavolo tecnico e sfociato in una proposta condivisa. Siamo in linea con quello che ci chiede la Regione per un dimensionamento pari a 75 unità scolastiche. La nostra provincia chiaramente presenta peculiarità di tipo geografico di cui abbiamo tenuto conto contestualizzandole in una organizzazione generale stabile“. Il nuovo piano andrà in vigore con la prossima annualità scolastica, “Adesso abbiamo la necessità di un nuovo incontro con l’assessorato regionale per mettere a sistema le varie peculiarità territoriali, come Provincia portiamo una riorganizzazione condivisa“, conclude Giaquinto. Con i primi tagli effettuati lo scorso anno si era passati da 123 istituzioni scolastiche a 108, ora saranno ridotte nuovamente. In ogni caso la rimodulazione degli istituti coinvolge solo le dirigenze scolastiche, nulla cambierà per classi e personale docente.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *