alpadesa
  
Flash news:   L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città

Karate, stage arbitrale all’Asd Raion di Manocalzati

Pubblicato in data: 13/2/2013 alle ore:10:32 • Categoria: Sport, karateStampa Articolo

stage-arbitraleSi è svolto sabato e domenica scorsa lo stage arbitrale di karate della Fesik- Campania presso la palestra a.s.d. Raion di Manocalzati dei maestri Gaita Raffaele e Natalino Luciano. Lo stage è stato diretto dal consigliere nazionale Fesik, Altieri Nicola e dal direttore di gara maestro Celentano Giuseppe. Al corso di aggiornamento annuale hanno preso parte numerosi arbitri provenienti da tutta la regione campania e tra i quali erano presenti gli arbitri nazionali dell’Asd Raion Natalino Luciano, Gaita Raffaele e Nazzaro Daniele. Lo stage ha avuto la durata di 12 ore alternate in lezioni frontali e lezioni pratiche dove sono gli arbitri si sono messi alla prova in schemi di gara. Il briefing è un momento di confronto tra gli arbitri, si sono verificati aspetti “classici” ai quali è stato sufficiente accennare e altri, più pressanti a seconda della gara, che è convenuto approfondire opportunamente, anche secondo le esperienze pregresse di ogni arbitro e le linee guida del regolamento arbitrale. L’arbitro bravo è collaborativo, segue le disposizioni, aiuta e non intralcia il lavoro. Non è bravo l’arbitro che malversa il collega, che pretende di aver ragione, che in caso di decisione se ne lava le mani. Non esiste bravura assoluta, esiste mitezza nel lavoro di squadra. La maggior parte degli arbitri è ben preparata fisicamente, conosce bene il regolamento, la meccanica dell’arbitraggio. Quello che distingue un buon arbitro dalla maggioranza è l’aspetto mentale. Lo stage si è concluso nella serata di domenica dandosi appuntamento ai prossimi impegni agonistici della federazione campana, per un anno pieno di successo sportivo per tutta la Fesik e per tutta l’associazione sportiva Raion.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *