- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Atripalda travolta nel derby con l’Eclanese: 4-0

pallone-calcioNulla da fare neanche nel derby per l’Atripalda, che fa i conti con la sesta sconfitta su sette partite del girone di ritorno ed il baratro oramai ad un passo. L’Eclanese trionfa con un secco 4-0 che gli consente di scavalcare proprio i biancoverdi e lasciare la penultima posizione. Gli uomini di Carullo, rispettando la regola degli ultimi tempi, erano chiamati ad un vero e proprio miracolo con la piena emergenza dettata dalle tante assenze in tutte le zone del campo. Nel 3-4-3 varato dal tecnico biancoverde, però, c’è D’Acierno nel consueto tridente baby completato da Modesto e Rusolo. Eclanese col 4-4-1-1 con Ruggiero a supporto di Cannalonga (ex di turno insieme a Rupa), ma senza Sanseverino e Capasso in difesa. Tra i pali c’è il neo acquisto Montalbano, mentre l’altro ultimo arrivato Guardabascio si accomoda in panchina. Passano soltanto quattro minuti e i padroni di casa sbloccano la gara con Bonfiglio, abile ad insaccare con un calcio di punizione a giro dal vertice destro. L’Atripalda non reagisce e allora l’Eclanese con Cannalonga ancora da fermo fa le prove del raddoppio che arriva al 24′: Lancellotti è lesto ad inserirsi nel corridoio aperto magistralmente da Ruggiero e trafigge Afeltra in uscita. Poco dopo potrebbe arrivare addirittura il tris, ma prima la mira di Pedicini dalla distanza è imprecisa e poi Afeltra si oppone con i riflessi al tentativo ravvicinato di Ruggiero. L’Atripalda si fa vedere timidamente dalle parti di Montalbano con un calcio da fermo di Tirri che lo stesso portiere gialloblu alza sopra la traversa. Nella ripresa l’Eclanese va vicina a rimpinguare il bottino con Lancellotti e Bonfiglio e dal 19′ si ritrova a giocare sul velluto per l’espulsione di Afeltra, reo di aver toccato la palla con la mano fuori area. Nel finale Ruggiero prima mette il suo personale sigillo sulla contesa usufruendo di un penalty generosamente concesso (nell’occasione espulso Stompanato per proteste) e poi assiste il neo entrato Penta per il definitivo 4-0. L’Eclanese fa festa, l’Atripalda sprofonda.

Eclanese: Montalbano, Tammaro (15′ s.t. Tavino), Sirignano, Rupa, De Simone, Scaringi, Lancellotti, Pedicini, Bonfiglio (18′ s.t. Penta), Ruggiero, Cannalonga.

A disp.: Gubitoso, Guardabascio, Di Fronzo, D’Andrea, Verde.

All.: Montanile

Atripalda: Afeltra, Stompanato, Colella (11 s.t. Barbaro), Tancredi, Tirri, Perrino, Aresini, Formato (20 s.t. Picariello), D’Acierno, Rusolo (20′ p.t. Marajo), Modesto.

A disp.: Napoletano, Venezia, Trincone, Boccieri.

All.: Carullo

Arbitro: Pasquale Zollo della sezione di Benevento

Marcatori: 4′ p.t. Bonfiglio, 24′ p.t. Lancellotti, 41′ s.t. Ruggiero rig., 45′ s.t. Penta

Ammoniti: Scaringi, Lancellotti, Cannalonga, Pedicini (E); Tirri, Formato, Marajo (A).

Espulsi: Afeltra (A) al 19′ s.t. e Stompanato (A) al 40 s.t. per proteste.

Note: presenti sugli spalti 150 spettatori circa.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: