alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Ciclismo, presentata la formazione A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“ per la stagione agonistica 2020 Bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO

Scovata in una concessonaria di auto usate in via Appia centrale di falsi tagliandi assicurativi venduti a 100 euro

Pubblicato in data: 22/2/2013 alle ore:09:16 • Categoria: Cronaca

assicurazione-cidVendevano tagliandi assicurativi falsi: 100 euro il prezzo fissato. Per questo motivo tre persone sono finte nei guai. Il blitz dei carabinieri è scattato ad Atripalda. Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma i falsi tagliandi venivano smerciati in tutta la Campania. I carabinieri hanno sequestrato trecento polizze assicurative in bianco e 50 contratti già intestati ad automobilisti residenti tra Avellino e Atripalda.
Da Atripalda, dove la banda di falsari aveva stabilito la sede operativa, i contratti assicurativi contraffatti venivano smerciati in tutta la Campania. Quando i carabinieri della stazione di Monteforte Irpino, coordinati dal maresciallo Angelo Perrone, hanno fatto irruzione all’interno di una concessionaria di auto usate in via Appia, hanno rinvenuto circa trecento polizze assicurative in bianco e cinquanta contratti già intestati a automobilisti residenti tra Avellino e Atripalda. Denunciate alla Procura tre persone: D.D.B., titolare della concessionaria di auto usate, G.C. ed A.P., rispettivamente mente dell’organizzazione e procacciatore.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Per garanzia esibisce in un’agenzia di viaggi falso distintivo dell’arma, due persone denunciate in città

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato due persone, un uomo e una donna del Mandamento baianese, poiché ritenute Read more

Paura e giallo in piazza Umberto: fiamme in un bar chiuso da mesi. FOTO

Hanno forzato e poi sfondato la vetrata d’ingresso di un bar lanciando del liquido infiammabile all’interno e appiccando il fuoco. Read more

Aveva minacciato di diffondere su Internet i video dell’incontro amoroso se l’amante non avesse pagato: pesanti le accuse per il 39enne atripaldese

Aveva minacciato di diffondere su Internet i video dell’incontro amoroso se l’amante non avesse pagato. Un tentativo di estorsione che Read more

Sorpreso con attrezzi atti allo scasso di auto in un parcheggio di un supermercato, 39enne di Castelvetere denunciato dai Carabinieri di Atripalda

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un uomo ritenuto responsabile del reato di possesso Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 risposte a “Scovata in una concessonaria di auto usate in via Appia centrale di falsi tagliandi assicurativi venduti a 100 euro”

  1. Antonio ha detto:

    FATE IL NOME DI QUESTA PSEUDO CONCESSIONARIA ! BISOGNA SVERGOGNARE FINO IN FONDO

  2. nati' ha detto:

    che vergogna

  3. Luca ha detto:

    Non capisco perchè non si possa sapere il nome. È una scelta editoriale? Credo che si debba informare compiutamente, senza il timore di citazioni. Del resto, c’è un’azione della magistratura con atti ufficiali e pubblici

  4. Sbilla ha detto:

    La legge sulla privcy in questo caso non è applicabile,in quanto ci sono atti della magistratura da cui poter rilevare i dati. Poi dichiarare pubblicamente i colpevoli è atto dovuto, per salvaguardare tutti coloro che lavorano nel settore assicurativo in città,Togliamo le ombre da dosso a chi fa il proprio lavoro bene ed onestamente……..infine sti “signori” hanno fatto una concorrenza sleale a tutti i promotori, sub-agenti,agenti di citta’,ma soprattutto diffamando la CATEGORIA.

  5. italianilfurbi ha detto:

    ma mi meraviglio di voi…a via Appia non ci sono mika 300 concessionarie?
    il titolare…non sara’ mika Papa Benedetto XVI!!!!!!!!!
    SVEGLATEVI NON VI SIETE ANCORA RESI CONTO IN CHE SOCIETA’ CI STANNO COSTRINGENDO A VIVERE…E VOI INDIFFERENTI CONTINUATE A FARE FINTA DI NIENTE!!!

  6. nati' ha detto:

    a via appia ci sono due concessionarie ,quindi se non è zuppa è pan bagnato

  7. AUTOESSE ha detto:

    SALVE, SONO UNA DELLE CONCESSIONARIE DI VIA APPIA AD ATRIPALDA: AUTOESSE SRL VIA APPIA 155, E VI POSSO ASSICURARE, NON CON POLIZZE FASULLE, CHE PER TOGLIERE QUALSIVOGLIA DUBBIO NON SIAMO NOI GLI INTERESSATI ALLA VICENDA.

  8. palla ha detto:

    ad atripalda nn e oro tutto quello che luccica

  9. I VERI AMICI ha detto:

    Per me la CONCESSIONARIA in contesto e’ l’unica che da tanti anni e rimasta sempre la migliore della zona che ha fatto crescere numerose rivendite tra avellino atripalda e provincia. FORZA D.B.D sarei sempre il MIGLIORE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *