alpadesa
  
domenica 24 gennaio 2021
Flash news:   Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo Pianta organica del Comune, parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “firmati i decreti dei dipendenti, a breve le assunzioni” Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità”

Politiche, Luigi Caputo (Prc): «L’Udc perdente alle elezioni resta maggioranza solo in Consiglio»

Pubblicato in data: 7/3/2013 alle ore:10:04 • Categoria: Partito della Rifondazione Comunista, Politica

prc_logoUna riflessione a freddo sul dato politico delle elezioni arriva dall’esponente di Rifondazione Comunista di Atripalda, Luigi Caputo che anzitutto mette in correlazione il risultato delle politiche con la situazione all’interno della maggioranza.

«Governa oggi un partito, l’Udc, che ad Atripalda non esiste». Questi i dati: alla Camera dei Deputati, primo in città il Partito Democratico con 1718 voti, al 26,85%, che distacca il Pdl a quota 1368 e al 21,38%, seconda forza politica. Terzo il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo che ha ottenuto 1309 preferenze, 20,46%, e che risulta la grande sorpresa di queste elezioni, che segnano invece il fallimento dell’Udc che si ferma a 321 voti e di Fli a quota 100.
«In maggioranza c’è un pò di confusione – aggiunge Caputo – un terzo dei consiglieri ha cambiato casacca, è mutata la composizione dell’esecutivo, una crisi che non si sa come si risolverà. C’è solo una tregua, con una maggioranza relativa, una situazione insostenibile». Per l’esponente di Rifondazione c’è bisogno di un chiarimento definitivo perchè la maggioranza è «fittizia e anche se sono passati pochi mesi potremmo pure ritornare alle urne. Saranno comunque i fatti a dimostrare se possiamo andare avanti o meno».

Un commento anche sul affermazione del M5s, «non basta montare due gazebo a due settimane dalle elezioni, il fenomeno Grillo si è affermato sul piano nazionale ma non è radicato nella nostra realtà non è legato in alcun modo al territorio, si tratta una grande ondata nazionale».
E poi un passaggio sul caso rifiuti, «il fatto che vada di moda il grillismo non giustifica che un assessore si metta fare il grillino e inviti gli attivisti a unirsi all’Amministrazione comunale per combattere contro Irpiniambiente, c’è bisogno di serietà e coerenza nell’affrontare i problemi. Prezioso pensi a fare l’assessore, trovando una soluzione nel rispetto nelle regole, finchè ci sono bisogna rispettarle».

Non è stato certo un successo comunque per Rifondazione Comunista che ha appoggiato il Rivoluzione civile, nonostante tutto Caputo promette che l’impegno sul territorio ci sarà sempre «riconosciamo la negatività del dato locale in un contesto ancora più difficile di quello nazionale. Ma comunque non spariremo». Infine agli auguri agli eletti, in particolare a Valentina Paris.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Politiche, Luigi Caputo (Prc): «L’Udc perdente alle elezioni resta maggioranza solo in Consiglio»”

  1. bluorange ha detto:

    Ottimo commento. Bravo Caputo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *