alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Politiche, Luigi Caputo (Prc): «L’Udc perdente alle elezioni resta maggioranza solo in Consiglio»

Pubblicato in data: 7/3/2013 alle ore:10:04 • Categoria: Partito della Rifondazione Comunista, Politica

prc_logoUna riflessione a freddo sul dato politico delle elezioni arriva dall’esponente di Rifondazione Comunista di Atripalda, Luigi Caputo che anzitutto mette in correlazione il risultato delle politiche con la situazione all’interno della maggioranza.

«Governa oggi un partito, l’Udc, che ad Atripalda non esiste». Questi i dati: alla Camera dei Deputati, primo in città il Partito Democratico con 1718 voti, al 26,85%, che distacca il Pdl a quota 1368 e al 21,38%, seconda forza politica. Terzo il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo che ha ottenuto 1309 preferenze, 20,46%, e che risulta la grande sorpresa di queste elezioni, che segnano invece il fallimento dell’Udc che si ferma a 321 voti e di Fli a quota 100.
«In maggioranza c’è un pò di confusione – aggiunge Caputo – un terzo dei consiglieri ha cambiato casacca, è mutata la composizione dell’esecutivo, una crisi che non si sa come si risolverà. C’è solo una tregua, con una maggioranza relativa, una situazione insostenibile». Per l’esponente di Rifondazione c’è bisogno di un chiarimento definitivo perchè la maggioranza è «fittizia e anche se sono passati pochi mesi potremmo pure ritornare alle urne. Saranno comunque i fatti a dimostrare se possiamo andare avanti o meno».

Un commento anche sul affermazione del M5s, «non basta montare due gazebo a due settimane dalle elezioni, il fenomeno Grillo si è affermato sul piano nazionale ma non è radicato nella nostra realtà non è legato in alcun modo al territorio, si tratta una grande ondata nazionale».
E poi un passaggio sul caso rifiuti, «il fatto che vada di moda il grillismo non giustifica che un assessore si metta fare il grillino e inviti gli attivisti a unirsi all’Amministrazione comunale per combattere contro Irpiniambiente, c’è bisogno di serietà e coerenza nell’affrontare i problemi. Prezioso pensi a fare l’assessore, trovando una soluzione nel rispetto nelle regole, finchè ci sono bisogna rispettarle».

Non è stato certo un successo comunque per Rifondazione Comunista che ha appoggiato il Rivoluzione civile, nonostante tutto Caputo promette che l’impegno sul territorio ci sarà sempre «riconosciamo la negatività del dato locale in un contesto ancora più difficile di quello nazionale. Ma comunque non spariremo». Infine agli auguri agli eletti, in particolare a Valentina Paris.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
I valori del 25 Aprile, nota di Luigi Caputo (Prc)

Uno dei primi atti realizzati da quella straordinaria, anche se spesso effimera, esperienza che furono le repubbliche partigiane, fu il Read more

Crisi al Comune, Caputo (Prc): si chiude nel peggiore dei modi

Si chiude nel peggiore dei modi l’avventura della Giunta Laurenzano, tra messaggi velenosi ed accuse incrociate, in un livido clima Read more

Politiche, il comitato “Adesso per Matteo Renzi-Progetto Atripalda” saluta l’elezione di Paris e Famiglietti alla Camera e “l’ottimo risultato ottenuto della coalizione di Bersani in città”

Il Comitato "Adesso per Matteo Renzi - Progetto Atripalda" esprime rammarico per il deludente risultato ottenuto dalla coalizione dei Democratici Read more

Politiche, Francesco Nazzaro (M5S): “E’ l’inizio di una nuova politica. Onestà e trasparenza torneranno di moda”. Domenica appuntamento in piazza Umberto

Cos'è successo? E' solo l'inizio...l'inizio di un nuovo modo di fare la politica, un nuovo modo di vedere la società , Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Politiche, Luigi Caputo (Prc): «L’Udc perdente alle elezioni resta maggioranza solo in Consiglio»”

  1. bluorange ha detto:

    Ottimo commento. Bravo Caputo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *