alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Sfregiò fabbro, condannato a due anni di detenzione tramite rito abbreviato. Sei mesi di reclusione ma pena sospesa per l’ucraino arrestato ieri notte

Pubblicato in data: 8/3/2013 alle ore:18:52 • Categoria: Cronaca

martellotribunaleE’ stato condannato a due anni di detenzione con rito abbreviato, M.C. di Alvanite, il 35enne che qualche settimana fa sfregiò al volto Sabino Repole, fabbro di piazzetta Garibaldi, che rimediò ben 50 punti di sutura per le ferite riportate. L’atripaldese si è recato questa mattina al Tribunale di Avellino, con gli avvocati Achille Chieffo e Guerino Iorio per essere giudicato con il rito del patteggiamento. Rigettata dal giudice la richiesta presentata dai legali della pena alternativa dei domiciliari. La causa per il porto d’armi abusivo sarà affrontata invece in altra sede. L’uomo perciò resta recluso presso il carcere di Bellizzi.
Sei mesi di reclusione e pena sospesa con scarcerazione ed espulsione entro sette giorni, invece, per l’ucraino 30enne arrestato in via De Caprariis, una traversa di via Appia, ieri notte dai Carabinieri di Atripalda, dopo aver fratturato il naso ad un militare della Benemerita che tentava di sedare la violenta lite davanti al Liceo Scientifico “De Caprariis”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Usura, insospettabile 40enne atripaldese sotto inchiesta

Un insospettabile 40enne atripaldese è indagato dalla Procura di Avellino per usura. I Carabinieri del nuclee investigativo del Comando provinciale Read more

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro accoglie il reclamo e ordina il reintegro dei tre dipendenti sospesi dal lavoro

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro del Tribunale di Avellino accoglie il reclamo e ordina a Read more

Riorganizzazione uffici comunali, niente reintegro per l’ex comandante dei vigili urbani Domenico Giannetta: potrà richiedere solo il risarcimento

Riorganizzazione uffici comunali, secondo stop in pochi mesi dal Tribunale di Avellino e niente reintegro, anche in via cautelare, per Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Sfregiò fabbro, condannato a due anni di detenzione tramite rito abbreviato. Sei mesi di reclusione ma pena sospesa per l’ucraino arrestato ieri notte”

  1. Antonio ha detto:

    Speriamo che lo accompagnino fino alla scaletta dell’aereo anziché lasciarlo libero pregandolo di lasciare l’Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *