alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Sfregiò fabbro, condannato a due anni di detenzione tramite rito abbreviato. Sei mesi di reclusione ma pena sospesa per l’ucraino arrestato ieri notte

Pubblicato in data: 8/3/2013 alle ore:18:52 • Categoria: CronacaStampa Articolo

martellotribunaleE’ stato condannato a due anni di detenzione con rito abbreviato, M.C. di Alvanite, il 35enne che qualche settimana fa sfregiò al volto Sabino Repole, fabbro di piazzetta Garibaldi, che rimediò ben 50 punti di sutura per le ferite riportate. L’atripaldese si è recato questa mattina al Tribunale di Avellino, con gli avvocati Achille Chieffo e Guerino Iorio per essere giudicato con il rito del patteggiamento. Rigettata dal giudice la richiesta presentata dai legali della pena alternativa dei domiciliari. La causa per il porto d’armi abusivo sarà affrontata invece in altra sede. L’uomo perciò resta recluso presso il carcere di Bellizzi.
Sei mesi di reclusione e pena sospesa con scarcerazione ed espulsione entro sette giorni, invece, per l’ucraino 30enne arrestato in via De Caprariis, una traversa di via Appia, ieri notte dai Carabinieri di Atripalda, dopo aver fratturato il naso ad un militare della Benemerita che tentava di sedare la violenta lite davanti al Liceo Scientifico “De Caprariis”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Sfregiò fabbro, condannato a due anni di detenzione tramite rito abbreviato. Sei mesi di reclusione ma pena sospesa per l’ucraino arrestato ieri notte”

  1. Antonio ha detto:

    Speriamo che lo accompagnino fino alla scaletta dell’aereo anziché lasciarlo libero pregandolo di lasciare l’Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *