alpadesa
  
Flash news:   Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato»

Sconfitta al tie break in casa con il Corigliano per la Sidigas Hs

Pubblicato in data: 10/3/2013 alle ore:14:12 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

sidigas-hs-atripalda-candellaroSconfitta al tie break in una gara dai due volti per la Sidigas Hs. Corigliano vince con merito dopo aver annichilito i biancoverdi nei primi due parziali. Il momentaneo 2-2 è frutto di una girandola di cambi attuati da mister Totire che rivoluziona la squadra: al quinto gioco, dopo un sostanziale equilibrio, l’opposto cubano Diaz conferma di essere in stato di grazia regalando ai rossoneri il break che consentirà di portare a casa i due punti. Per come si erano messe le cose quello guadagnato da Scappaticcio e compagni potrebbe risultare comunque un punto utilissimo al mantenimento del quarto posto, domenica prossima infatti, mentre Atripalda (38) ospiterà la capolista Città di Castello, Corigliano e Monza che tampinano in classifica gli irpini dovranno necessariamente dividersi la posta in palio.

Nell’11esima giornata di ritorno, per i supporters del Volley Atripalda Fan Club al debutto ufficiale non è stato certo un bello spettacolo quello dei primi due set: la stanchezza mentale dei biancoverdi ha lasciato ad un pungente Corigliano ampi spazi di manovra; dal terzo set dentro D’Angelo e la diagonale formata dal serbo Mrdak e il palleggiatore Izzo. La scossa è soprattutto nervosa, Izzo ci mette tanta grinta e ben sei muri (cioè la metà dell’intera squadra). Il terzo set Atripalda lo vince agevolmente mentre nel quarto fa i conti con le contromisure adottate da Torchio che inserisce Bortolozzo “macchina da muro”; Candellaro super in attacco, tiene ottimamente testa agli avanti avversari a muro, Di Marco lo imita e per Atripalda arriva il pareggio.
Nel quinto set Tommasello e soci blindano il break di Diaz e portano a casa la vittoria. Si apre una lunga settimana per la Sidigas Hs che la condurrà domenica alla sfida casalinga contro Castello, ricordando la Coppa Italia, cercando, stavolta, i punti decisivi per il quarto posto.

SIDIGAS HS ATRIPALDA – CAFFè AIELLO CORIGLIANO 2-3 (22-25, 13-25, 25-16, 25-23, 9-15)
SIDIGAS HS ATRIPALDA: Cazzaniga 8, Candellaro 11, Di Marco 8, Cortina (L), Scappaticcio, De Paola 11, Izzo 7, Libraro 1, Cavaccini, D’angelo 5, Mrdak 13. Non entrati Picariello, Bassi. All. Totire.
CAFFè AIELLO CORIGLIANO: Fabroni 6, Van Garderen 17, Smerilli (L), Santucci 9, Tomasello 5, Bortolozzo 13, Paris, Padura Diaz 27, Sperandio 2, Giombini 2, Marretta. Non entrati Casciaro, Fernando David Rodriguez. All. Torchio.
ARBITRI: Longo, Perri. NOTE – durata set: 24′, 20′, 23′, 27′, 14′; tot: 108′.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *