alpadesa
  
Flash news:   Il Consorzio A5 acquista nove defibrillatori per i servizi per la prima infanzia Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato

Al Cfs di Atripalda la formazione dei lavoratori per la Pavoncelli Bis

Pubblicato in data: 20/3/2013 alle ore:08:43 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

scuola-edile-cfsSarà il Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino a gestire la didattica antinfortunistica rivolta ai lavoratori impegnati nella realizzazione della Galleria Pavoncelli Bis. Opera funzionale a trasferire il trasporto dell’acqua dalla Campania alla Puglia. Il tutto è frutto di una convenzione il cui protocollo d’intesa, “per la formazione e la sicurezza nel cantiere acquedotto Sele Calore – Galleria Pavoncelli bis”, verrà sottoscritto venerdì 22 marzo, alle 10.30, nella sala convegni dell’hotel San Gerardo di Materdomini. Alla firma saranno presenti la committenza dei lavori, rappresentata dagli ingegneri Roberto Sabatelli e Michele Paradiso rispettivamente commissario delegato dalla Presidenza del Consiglio e responsabile unico del procedimento, l’ingegnere Romano Marani presidente della Caposele Scarl: struttura operativa del raggruppamento temporaneo d’imprese (formato da Vianini Lavori Spa, Ghella Spa e Giuzio Srl) che si è aggiudicato l’appalto del lavoro infrastrutturale. Ed ancora l’ingegnere Laura Racalbuto, coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori, e Michele Di Giacomo, presidente del Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino. “Lo scopo – sottolinea l’ingegnere Bellisario Dantonio, direttore del cantiere della nuova galleria idrica – è realizzare interventi formativi fruibili e accessibili per migliorare l’iniziativa di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, dotando i lavoratori, i preposti e i dirigenti di tutti gli strumenti conoscitivi necessari per lavorare in sicurezza e ottimizzare il processo produttivo”. “Ciò – aggiunge – si rende necessario in particolare durante la esecuzione delle fasi lavorative cui è previsto l’utilizzo di attrezzature tecnologicamente avanzate e complesse come la Epb Tbm (Earth pressure balance Tunnel boring machine) che comporta un’alta competenza professionale da parte degli operatori e l’adozione di procedure di lavoro, di sicurezza e di gestione delle emergenze adeguate alla situazione contestuale dell’opera”. In questa direzione, la committenza, l’impresa esecutrice ed il coordinatore della sicurezza auspicano che il protocollo d’intesa possa rappresentare un primo passo nella determinazione di altre sinergie con tutte le parti istituzionalmente preposte alla prevenzione e sicurezza nei cantieri con l’obiettivo di realizzare iniziative di collaborazione strategicamente finalizzate al miglioramento della qualità del lavoro.

Ai docenti del Cfs di Avellino, il compito, dunque, di erogare la formazione professionale. Didattica già partita a Caposele con un corso di formazione ed informazione dei lavoratori volto a fornire tutte le nozioni principali sugli aspetti della sicurezza, obblighi da rispettare e divieti per la prevenzione dei possibili rischi presenti durante l’attività lavorativa. Coinvolti nel processo d’insegnamento anche i preposti: ulteriore figura importante all’interno del cantiere che sovrintende all’attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute.
“L’intera struttura formativa – spiega Di Giacomo – sarà ovviamente calibrata su contenuti legati ai rischi specifici del lavoro in galleria”. Non mancheranno, nella cornice d’apprendimento, anche linee corsuali rivolte ad addetti al primo soccorso ed antincendio. “Siamo – continua il presidente dell’Ente paritetico irpino – molto felici di poter interloquire, sul fronte formativo, con un cantiere così grande ed importante. Questo dà merito al nostro impegno finora dato e profuso nel campo della sicurezza”.
Entusiasta anche Carmine Piemonte, vicepresidente del Cfs. “Affiancare – dice- i lavoratori di questo significativo cantiere sul campo della prevenzione contro gli infortuni, ci rende particolarmente orgogliosi”. “Porteremo avanti – conclude – interventi qualificanti contro i possibili rischi derivanti dal particolare contesto lavorativo”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *