alpadesa
  
Flash news:   Il Consorzio A5 acquista nove defibrillatori per i servizi per la prima infanzia Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato

Appello del volley Atripalda Fan Club: “Stiamo morendo. Ora basta! Vogliamo risorgere”

Pubblicato in data: 23/3/2013 alle ore:15:58 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

inaugurazione-fan-club2I tifosi si mobilitano per cercare di sensibilizzare l’ambiente e i cittadini per salvare la Pallavolo Atripalda. Dopo le dure denunce del vice presidente della società, Antonio Rapolla, è il fan club a scendere in campo con una lettera aperta che spera di scuotere le coscienze: “in queste ore stiamo assistendo impotenti al funerale della Pallavolo Atripalda. Ormai, non è rimasto nessuno neppure a vegliare la salma. Come tifosi e come cittadini non possiamo permettere che ciò accada. Non rimarremo a guardare. Mobilitandoci e chiedendo aiuto in poche ore stiamo organizzando un pullman per Matera, non lasceremo la squadra da sola. Chiediamo che altri facciano lo stesso. Lo sponsor Sidigas non può mortificare Atripalda, non può mortificare una cittadina che dà tanto a quest’azienda. Un vecchio detto dice che San Sabino Patrono è amante dei forestieri… faccia tutto il possibile per farsi amare. Non meritiamo questo trattamento. Non può il Comune lavarsene le mani, andiamo incontro ad una fine ingloriosa, dopo la gloria e il vanto che la Coppa Italia ha portato ad Atripalda. La Pallavolo…una delle poche cose belle che è rimasta a rappresentare la nostra Città. Siamo amareggiati. Solidali con il Presidente Guerrera, unico combattente per questa causa. Siamo determinati a smuovere le acque per quanto ci compete. Domani saremo a Matera, ci sono ancora posti disponibili per il pullman che partirà alle 14.00 (per informazioni347.83.60.928). Che Pasqua sia di risurrezione, noi non vogliamo morire”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *