alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto

Neonato morto durante il parto, in corso l’autopsia

Pubblicato in data: 25/3/2013 alle ore:15:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

pronto-soccorso-citta-ospedaliera-avellinoNeonato morto durante il parto, in corso l’autopsia.
Presso l’obitorio della città ospedaliera di Avellino si sta svolgendo l’esame autoptico sul corpicino del piccolo che dovrà chiarire le cause della morte e accertare se sia trattato solo di una tragica fatalità con il neonato nato già morto durante il parto naturale la settimana scorsa in una clinica atripaldese, come sostiene il ginecologo e l’equipe medica, perché soffocato dal cordone ombelicale, o se vi sia stata una qualche responsabilità o negligenza da parte del personale sanitario che abbiano potuto provocarne la morte. L’indagine della Procura di Avellino affidata al pm dottor Roberto Patscot, che ha disposto il sequestro della salma.
L’esame è affidato in modo collegiale ai professori Saliva, Saggese e Perna. A seguire le indagini i Carabinieri della stazione di Atripalda diretti dal comandante Costantino Cucciniello. Una tragedia sulla quale gli inquirenti vogliono capirci bene. Toccherà infatti ai tre esperti chiarire ogni dubbio.
La Procura della Repubblica di Avellino ha già emesso quattro avvisi di garanzia nei confronti del personale medico della casa di cura. Un atto dovuto per consentire lo svolgimento delle indagini dopo il sequestro della salma del piccolo. Le informazioni di garanzie sono state notificate al ginecologo, all’anestesista, al pediatra e all’ostetrica presenti in quel momento in sala parto.
I genitori che hanno presentato denuncia per omicidio colposo attendono risposte dalla magistratura avellinese.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Neonato morto durante il parto, in corso l’autopsia”

  1. Nappo Carmela ha detto:

    Un’altra vittima innocente che muore c’è proprio una malesanita’

  2. nati' ha detto:

    speriamo che la verità venga fuori ,non si scherza con la vita.giustizia per il piccolo e per questi genitori che dovranno superare questo straziante dolore

  3. atripaldese ha detto:

    per Carmela, non parlare di cattiva sanità se non si conosce prima il responso dell’esame autoptico

  4. nati' ha detto:

    caro atripaldese io credo che carmela parlasse in generale

  5. atripaldese ha detto:

    infatti,si parla sempre e troppo,in generale.

  6. nati' ha detto:

    si ma non va bene neppure parlarne poco o non parlarne proprio,nessuno giudica però basta con l’omerta’

  7. Nappo Carmela ha detto:

    si grazie nati o come ti chiami tu, io parlavo in generale quello che non ha capito atripaldese ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *