alpadesa
  
Flash news:   Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato»

Neonato morto, oggi l’ultimo saluto. La salma tumulata nel cimitero di Pomigliano

Pubblicato in data: 26/3/2013 alle ore:20:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

pronto-soccorso-citta-ospedaliera-avellinoSi sono tenuti oggi i funerali del bimbo morto durante il parto in una clinica privata atripaldese. Il sostituto Patscot ha conferito l’incarico ai periti per procedere all’autopsia, effettuata ieri, alla presenza del dottor Giuseppe Saggese, del professore Antonio Perna e del dottor Maurizio Saliva (consulenti del PM) ed anche alla presenza dei consulenti di parte nominati dalla famiglia del piccolo: il professor Antonio Luciano Borrelli e il professore Antonio Cavezza. Nominato, da parte dei medici indagati, il legale difensore nella persona dell’avvocato Olindo Preziosi. L’esame autoptico è iniziato alle 11.30 e si è svolto nella sala mortuaria della Città Ospedaliera.

I periti si sono riservati sulle risultanze, che saranno rese note entro 90 giorni. Nel frattempo hanno disposto gli esami istologici sui reperti, in particolare del cordone ombelicale del bambino, oltre a richiedere la documentazione sanitaria della madre durante i nove mesi di gravidanza. Subito dopo l’esame autoptico il pubblico ministero ha comunicato ai legali dei genitori, gli avvocati Giuseppe Liccardo e Nittolo, il nullaosta per la celebrazione del rito funebre. Giuseppe – questo il nome che era stato scelto per il piccolo deceduto il 19 marzo – sarà tumulato a Pomigliano d’Arco, luogo d’origine dei genitori che abitano, però, ad Atripalda. Il Pm, intanto, non ha consentito accesso agli atti sequestrati dai carabinieri immediatamente dopo la denuncia da parte dei genitori.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Neonato morto, oggi l’ultimo saluto. La salma tumulata nel cimitero di Pomigliano”

  1. nati' ha detto:

    si fanno i nomi di tutti tranne dei medici ,come mai?

  2. ProprioSenzaVergogna ha detto:

    Perchè non dire che la Clinica è la Santa Rita e perchè mettere la foto dell’Ospedale pubblico?

  3. nati' ha detto:

    ottima osservazione PSV

  4. giovane atripaldese ha detto:

    si è parlato dal primo momento di una clinica privata atripaldese,lo sanno anche i bambini qual è.E sono convinto che Nati’ conosce anche il nome del ginecologo,come tutti del resto,solo che lo vuole vedere scritto sul giornale

  5. nati' ha detto:

    no non lo so il nome del ginecologo.però se permetti come si mettono le iniziali di spacciatori delinquenti non vedo cosa ci sia di strano nel mettere quello del ginecologo, soprattutto se non ha colpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *