alpadesa
  
Flash news:   Seconda edizione della cinerassegna invernale “Agguattiti buono!”: domani sera la presentazione Avellino, il centrocampista Tomas Federico è un nuovo tesserato Vince la lista “Insieme si può” di Lia Gialanella al Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda per l’elezione della componente genitori nel Consiglio d’Istituto Estraggono 800 metri cubi di pietra dal fiume Sabato: la Forestale mette i sigilli L’Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende

Casse vuote al Comune, il consigliere Vincenzo Moschella (Pdl) accusa: “Si continuano a dare incarichi legali mentre c’è la vicesegretaria generale abilitata a patrocinare nei procedimenti giudiziari”

Pubblicato in data: 27/3/2013 alle ore:17:00 • Categoria: Politica, PdlStampa Articolo

vincenzo-moschella-pdlNon può passare in secondo piano il monito lanciato dal Dott. Paolo De Giuseppe responsabile del settore economico e finanziario alla giunta Spagnuolo, intimando alla stessa di approvare solo le spese inderogabili. Sono ben note a tutti le esigue disponibilità delle casse comunali e i pregiudizi che potrebbero derivarne sugli equilibri del costituendo bilancio 2013. È chiaro difatti che il risanamento delle casse comunali passi inevitabilmente per le tasche dei cittadini ma l’esortazione fatta dal Dott. De Giuseppe andava già recepita “illo tempore” con l’insediarsi della nuova giunta comunale. Dunque andavano già ridimensionate le cospicue elargizioni alle manifestazioni ma soprattutto stemperata l’eccessiva litigiosità dell’Ente comunale con il conseguente contenimento degli affidamenti di incarichi legali. Al riguardo il Comune è dotato di una vice-segretaria generale competente ed abilitata a patrocinare lo stesso nei procedimenti giudiziari, dunque anziché affidare incarichi a svariati professionisti (ne è un esempio il ricorso presentato relativamente al reddito di cittadinanza affidato a due legali per un importo complessivo di €2.000 ciascuno) perché non adire direttamente al suo patrocinio? In un momento storico così complesso e drammatico sia per il Comune che per la comunità atripaldese è necessario un maggior sforzo e senso di responsabilità non solo da parte dei cittadini ma “in primis” e soprattutto dall’Ente comunale. Ed ancora, perché la giunta comunale non si è attivata per la costituzione di una short list per l’affidamento di incarichi professionali di rappresentanza e difesa dell’Ente, alla quale poter attingere mediante il criterio dello scorrimento dando così la a tutti la possibilità di potersi iscrivere, a garanzia di una maggior trasparenza e efficienza della macchina amministrativa?

Vincenzo Moschella – Consigliere Comunale PDL

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 3,67 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 risposte a “Casse vuote al Comune, il consigliere Vincenzo Moschella (Pdl) accusa: “Si continuano a dare incarichi legali mentre c’è la vicesegretaria generale abilitata a patrocinare nei procedimenti giudiziari””

  1. Antonio ha detto:

    DENUNCIATE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA O ALLA CORTE DEI CONTI CERTE SCORRETTEZZE CHE SI ASSERISCONO! SE NO, SI VENDE FUMO!

  2. Ex atripaldese ha detto:

    Bravo moschella

  3. minghio ha detto:

    Bravo Moschella,
    la vice dovrebbe difendere il Comune, ma purtroppo non lo fa ne qualcuno ci ha mai pensato a risparmiare incarichi pagati profumatamente. Ma verrà anche per Atripalda il tempo dei limoni con la Corte dei Conti.

  4. Nappo Carmela ha detto:

    Sono d’accordo con te Vincenzo

  5. franco de siano ha detto:

    eventuali profili penali delle vicende suesposte, ove sussitano, hanno come naturale terminale un Ufficio che si chiama Procura della Repubblica….altrimenti il tutto si riduce a mera propaganda di parte

  6. LUPONE 70 ha detto:

    In verità questa è una vecchia storia, Lei vinse il concorso, meritatamente, per svolgere quel ruolo, poi non si sà perché ha avuto la sedia e l’ufficio da vice e la è rimasta, anche se qualche tempo fa è saltato fuori in consiglio comunale la storia che il Comune versasse anche i contributi alla cassa……..degli avvocati. Perché visto che non esercita???? Qualcuno gli ha mai detto quello che doveva fare??????? mo che voliti?????

  7. Antonio ha detto:

    D’accordissimo con Lei Moschella, Bravo!!!

  8. MARIO ha detto:

    se la vice segretaria farebbe quello che gli compete,
    dopo non si possono più foraggiare avvocati amici degli amici-

  9. Umberto ha detto:

    Ha perfettamente ragione il consigliere Moschella,ricordo benissimo che la sig.ra Bocchino, quando fu assunta il suo ruolo principale era esclusivamente quello di difendere il Comune nelle controversie legali. Poi si danno incarichi esterni con esborso di soldi e si lamentano che le casse sono vuote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *