- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Grande affluenza per la XVII edizione della Via Crucis. Guarda le Foto ed il Video

via-crucis-2013-13«Elì, Elì, lemà sabachtanì?», si è rinnovato ieri sera sera ad Atripalda il rito della Passione di Gesù Cristo. La Santa Rappresentazione in costumi d’epoca, organizzata dalla Pro Loco, è andata in scena in forma teatrale ed itinerante nel centro storico del Sabato. Grande affluenza di spettatori per questa XVII edizione che si è svolta tra la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire e Rampa San Pasquale passando per piazza Umberto I.
Un evento atteso dalla città, molto suggestivo ed emotivo. Si è iniziati con la rappresentazione dell’Ultima Cena e l’Arresto nell’Orto degli Ulivi. Poi una breve processione che ha condotto Gesù in Piazza Tempio Maggiore, dove sul Sagrato dell’antica chiesa di S.Ippolisto è stato rappresentato il Processo Civile ad opera di Ponzio Pilato. Da qui il via ad uno dei momenti più emozionanti e toccanti dell’intera serata, ovvero la processione e le Tre Cadute lungo Rampa S.Pasquale culminate con l’ultima scena della Crocifissione sulla collina.
L’evento organizzato dalla locale Pro Loco presieduta da Lello Labate ha presentato un cast formato da giovani atripaldesi guidati dagli attori del «Clan H». La regia è stata come sempre affidata a Lucio Mazza.  La rappresentazione ha visto anche quest’anno,  per la seconda volta Pellegrino Giovino nelle vesti di Gesù di Nazareth. Nel ruolo di Pilato invece l’attore irpino Salvatore Mazza.
Tra i figuranti anche il delegato alla Cultura Lello Barbarisi, l’ex sindaco Aldo Laurenzano (apostolo), il dirigente dell’Udc Carmine Capozzi e l’ex assessore Andrea Montuori vestiti da centurioni romani.
via-crucis-2013-7via-crucis-2013-12via-crucis-2013-11via-crucis-2013-10via-crucis-2013-8via-crucis-2013-2via-crucis-2013-5via-crucis-2013-56via-crucis-2013-4via-crucis-centurionivia-crucis-laurenzanovia-crucis-tempio-maggiorevia-crucis-gesu

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: