alpadesa
  
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Partecipazione e collaborazione dai cittadini, intervista al neo Comandante della Polizia municipale Domenico Giannetta: “Linea dura contro la sosta selvaggia”

Pubblicato in data: 11/4/2013 alle ore:10:35 • Categoria: Comune, Le interviste di AtripaldaNewsStampa Articolo

comandante-domenico-giannettaPartecipazione e collaborazione dai cittadini puntando alla prevenzione più che alla repressione. Liberare le strade cittadine dalla sosta selvaggia, riorganizzazione del mercato del giovedì con la revoca di una decina di posteggi, adeguamento della segnaletica stradale, accorpamento degli uffici di Polizia municipale e lotta alle criticità sono le priorità che stanno guidando in questi giorni l’azione del nuovo comandante dei vigili urbani di Atripalda, il tenente Domenico Giannetta.
Ho iniziato con grande entusiasmo. Un entusiasmo che ho riscontrato anche negli amministratori: con sindaco ed assessore delegato Iannaccone ho avuto un incontro organizzativo. C’è stata la massima disponibilità che si è concretizzata in questa mia prima settimana di lavoro. Gli agenti sono stati presenti e mi hanno supportato nelle attività“.
Quali sono le priorità?
C’è il problema della viabilità che è sentito dalla cittadinanza. Stiamo cercando di lanciare un messaggio nelle zone critiche, come rampa S.Pasquale che dalle 12.30 alle 13.30 si blocca completamente per il presenza dell’ingresso della scuola oltre durante tutta la giornata di problemi di sosta selvaggia. Ho avuto un incontro personale coni titolari delle attività presenti nella zona come la palestra e un incontro di sensibilizzazione con gli amministratori dei tre condomini presenti evidenziando le problematiche e per renderli parte attiva verso i condomini e soprattutto per regolarizzare gli accessi alle proprietà private, con la richiesta di pass carrabili. Un’attività di prevenzione seguita poi nei giorni successivi da un’attività di repressione verso coloro che non parcheggiano correttamente. Anche per quanto riguarda la sosta in piazza sono stati effettuati controlli. Procederemo nei prossimi giorni anche ad un adeguamento della segnaletica stradale“.
Gli obiettivi da raggiungere?
Liberare le strade dalla sosta selvaggia. Procederemo ad una ricognizione delle aree dove è consentita la sosta e quelle devo è vietata. Dato l’organico ridotto del corpo, non potremo certo garantire una presenza fissa in strada, ma ho predisposto pattuglie che gireranno tra le varie zone della città. Ci sarà prima una fase di prevenzione ma poi procederemo a sanzionare le violazioni e irregolarità. Vogliamo così lanciare il messaggio che c’è qualcuno che controlla. Ho avuto un incontro anche con la cooperativa che gestisce la sosta a pagamento nel centro e ho chiesto a loro una maggiore collaborazione sia nel controllo delle aree a strisce blu, sia per le scongiurare le doppie file visto che loro sono muniti di un decreto di ausiliari della sosta“.
Che cosa si aspetta dai cittadini atripaldesi?
Il cittadino deve partecipare alla nostra attività. Se ci solleva delle questioni, siamo pronti a recepirle ma mi attendo anche un supporto nella decisione. Partecipazione e collaborazione, da parte nostra c’è la massima apertura verso tutti. Stamattina infatti ho avuto un incontro con il comitato di via Appia. Da questi incontri sta emergendo che i cittadini vogliono avere un ruolo propositivo e non solo di critica“.
Questione mercato del giovedì…
Ho già effettuato una prima ricognizione. Nei giorni scorsi ho firmato dei provvedimenti di revoca dei posteggi degli ambulanti che non avevano più ragion d’essere. In tutto circa una decina. Quindi liberando dei posteggi iniziamo a liberare dei posti per riorganizzarlo“.
Un Comando della Polizia con un organico all’osso però…
“Sì, fondamentale sarà anche riorganizzare la dislocazione fisica degli stessi uffici di polizia municipale. Oggi c’è un ufficio piantone e contravvenzioni al piano terra del Comune, un ufficio degli agenti in un altro stanzone lontano ed infine la stanza del comandante al secondo piano. Quest’allocazione non può continuare perché diventa difficile poter lavorare. Con l’amministrazione stiamo valutando l’idea di spostarci tutti al primo piano del Municipio. In questo modo avremo un ufficio che dialoghi dove i cittadini che si rivolgeranno troveranno un’area dove è allocato tutto il quarto settore, anche con il commercio“.
Questione piazza Umberto I…
Qui c’è il problema di carico e scarico per i negozi. L’obiettivo è eliminare la possibilità ad auto e furgoncini di salire sulla piazza, visto che si avvicina la primavera e ci saranno maggiori bambini sull’isola pedonale. Per cui è importante ridurli all’osso“.
Qual è l’impegno che si assume nei confronti della città di Atripalda?
E’ quello di dare il massimo. Sicuramente non riusciremo a raggiungere tutti gli obiettivi perché ci sono dei fattori come quello economico. Non è facile dover fare i conti con il bilancio, con i pochi uomini a disposizione, che io ho trovato motivati, dotati di grande professionalità e disponibilità. Ma anche con una media di età abbastanza alta e che già fanno turni massacranti. Punteremo ad affrontare uno per uno i problemi e perciò chiedo collaborazione ai cittadini per raggiungere l’obiettivo comune che è il bene di questa cittadina. Chi viene da fuori deve vedere una città pulita, tranquilla e ordinata con operatori municipali efficienti“.
Infine che invito lancia ai cittadini?
Invito ogni cittadino che ha qualche problema, come vedo dalle tantissime note che arrivano presso i nostri uffici, di scriverci di meno ma di guardarci più negli occhi. Cerchiamo insieme di trovare una soluzione che sia perseguibile. Tutti insieme in maniera propositiva perché alla fine la città è nostra e solo attraverso uno sforzo comune possiamo raggiungere quella sicurezza urbana partecipata e condivisa. Altrimenti non ce la potremo fare da soli“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

25 risposte a “Partecipazione e collaborazione dai cittadini, intervista al neo Comandante della Polizia municipale Domenico Giannetta: “Linea dura contro la sosta selvaggia””

  1. Rosa ha detto:

    Speriamo non si arrenda alle prime difficoltà.
    Per la questione mercato è importante anche il controllo dopo la “pulizia”, si avvicina l’estate e i bambini cominciano ad usufruire del parco, evitiamo lo schifo degli scorsi anni e facciamoci vedere il giovedì pomeriggio, cominciando a sanzionare quegli ambulanti che lasciano la loro piazzola in stato pietoso.

  2. ludovico ha detto:

    Come linea dura se ne vede ben poco.
    Per adesso nulla è cambiato. Solo proclami inutili.

  3. mirko ha detto:

    Ma per pulire la città dalla sosta selvaggia, quanto tempo ci vuole ancora?

  4. altavilla irpina ha detto:

    SI si come no’ linea dura sulla sosta selvaggia ma seci sono macchine parcheggiate su strisce pedonali e aree riservate ai diversamente abili e non ho mai visto mettere una multa. si bivacca in piazza dalla mattina alla sera anche se pochi i vigili vanno gestiti e fatti girare per tutte le strade almeno le principali, anzicché sostare in piazza, poi al mercato del giovedì fanno ridere quelli accoppiati, in due forse si passeggia meglio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. zorro di san potito ha detto:

    Certo la linea dura contro la sosta selvaggia, come usava fare a san potito, macchine in sosta selvaggia e multava solo i forestieri….

  6. paola ha detto:

    non è cambiato nulla tranne quella mattina che hanno fatto un po’ di “pulizia” in piazza e rampa san pasquale poi è finito tutto, io veramente pensavo che il nuovo comandante gia si fosse arreso, mi auguro di no.

  7. nati' ha detto:

    sveglia e non facciamo a chi figlio e a chi figliastro .le multe si fanno ovunque, anche davanti ai bar dei vip .atripalda è invivibile ma voi avete l’arroganza di far finta di niente

  8. Pensionato .Di. Atripalda ha detto:

    Faccio il Mio benvenuto al nuovo comandante: Sperando che Atripalda si possa vedere un po di ordine per le strade specialmente VIa Appia !!!!!!!!!!!!!!

  9. pellegrino ha detto:

    forza comandante giannetti vai per la tua strada sii duro non sentire le filastrocche che commentano, queste chiacchiere ti rinforzano di più buon lavoro saluti da un allievo pellegrino napolitano avella ciao.

  10. incavolato nero ha detto:

    mi dispiace ma non è cambiato proprio niente.
    Ieri sera due vigili fermi davanti alla chiesa del carmine (uno di loro era anche un graduato) erano le 18.30 e la coda delle macchine arriavava alla rotatoria di via Roma. Ho pensato ci fosse qualcosa in chiesa che creava traffico, invece erano le macchine parcheggiate in seconda fila a destra e sinistra. I vigili osservavano soltanto, e per di più di fronte alla chiesa c’è un parcheggio per diversamente abili, chiaramente occupato da incivili che non avevano il diritto di occuparlo.
    allora ho pensato che i vigili presenti sul posto, avendo fatte tante contravvenzioni, avevano finito i blocchetti. Invece di multe neanche una traccia anche di fronte al supermercato ex despar ognuno parcheggiava come voleva.
    Ma il comandante gira per strada o sta sempre nel suo ufficio?
    Perchè non richiama i suoi uomini quando questi non eseguono il loro dovere?

    Invito gli atripaldesi a scattare foto di infrazioni nel quale compaia anche un vigile per far vedere che ognuno di loro è impegnato a passeggiare e ad osservare. Lavoro che gli riesce benissimo. Peccato che il loro comandante non se ne accorga….

  11. Antonio ha detto:

    altre chiacchiere al vento ! sarebbe opportuno dire alla cittadinanza quanto prenderà di emolumenti sto comandante dei vigili ! CHIAREZZA X CORTESIA ,ALMENO UNO GIUDICA SU COSA SI FA’ IN RAPPORTO A QUELLO CHE VIENE SALDATO X LA PROPRIA MANSIONE !

  12. nati' ha detto:

    c’è qualcuno che vive nel mondo dei balocchi e non realizza come atripalda sta ad un passo dalla fossa .mah

  13. un attento osservatore ha detto:

    X incavolato nero.
    Se avessi fatto un poco più di attenzione avresti visto tanti giovani davanti alla Chiesa del Carmine piangere per un loro caro amico deceduto per una tragica fatalità e per il quale si stava celebrando una messa in suffragio, ma credo che nemmeno la morte riesca a debellare la cattiveria e la crudeltà di alcune persone. Mi dispiace solo che tra le auto multate dai vigili, presenti in quell’occasione per contenere la moltitudine che nemmeno la Chiesa riusciva ad ospitare, ci sia capitata quella di un parente del ragazzo deceduto. Ma come dice Alessandro Baricco: ” la crudeltà é la virtù per eccellenza dei mediocri: hanno bisogno di esercitare la crudeltà, esercizio per cui non é richiesta la minima intelligenza”.

  14. incavolato nero ha detto:

    X attento osservatore.
    Il fatto che una persona è addolorata per la morte di un proprio caro non lo giustifica a mettere la macchina dove gli pare e piace limitando la libertà di movimento di altre persone che hanno comunque altri problemi. Ognuno vive con i suoi problemi rispettando la libertà degli altri. Se poi per una messa in suffragio bisogna fermare un paese allora è un’altro discorso.

    Il problema è che nessuno vuole fare due passi a piedi. Anche in chiesa si vuole entrare con la macchina, così come al supermercato, così come in palestra.

  15. luca ha detto:

    x incavolato nero.
    Bravissimo nei due commenti.

  16. vicienzo ha detto:

    Solo proclami. Ma nulla è cambiato dall’arrivo del nuovo comandante.

  17. emilio ha detto:

    Il Comandante deve sapere che sulla Piazza Umberto, vi sono alcuni furgoni che sistematicamente ne fanno uso in tutte le ore e in particolar modo la domenica.Il Comandante Parziale all’atto dell’insediamento fece mettere i cartelli che discilpinavano l’accesso per poi dimenticarsi subito. Tanto è vero che qualche bravo vigile buttava ” acqua sul fuoco” affermando che alcuni avevano il permesso: cosa inverosimille.
    Altra cosa che pure deve sapere, è che su via Manfredi un muletto da cantiere attraversa sistematicamente detta via, trasformando via manfredi in un cantiere.
    Adesso il nuovo comandante è avvertito, vedremo se fra qualche mese vedremo lo stesso scempio che abbiamo visto fino ad oggi.

  18. Roberto ha detto:

    Devo manifestare il mio malcontento di come viene disciplinato il traffico ad Atripalda.Ormai siamo allo sbaraglio totale,spesso mi chiedo a cosa serve il corpo dei vigili,se non intervengono mai. E’ uno schifo non mi sembra affatto vivere in un paese civile,mettetevi d’accordo se non avete il coraggio di favi nemici,cambiate mestiere.

  19. margherita ha detto:

    per il nuovo comandante:
    stamane domenica 14 aprile, in piazza non si è visto l’ombra di un vigile.
    Informatevi dove sono stati.
    Si è visto solo passare per la piazza, a piedi, un maresciallo dei carabinieri e un carabiniere.

  20. vanni ha detto:

    comandante,
    siete partiti con una linea dura e si è ammosciata per strada.

  21. massimino ha detto:

    comandante,
    ma per collaborazione intendente che dobbiamo fare noi cittadini le multe????

  22. nicola stanco ha detto:

    caro comandante,
    quale collaborazione vuoi dai cittadini.
    Oggi pomeriggio, domenica, non si poteva dare un passo nella piazza, per il numero di biciclette e ragazzi che giocavano al pallone.
    Dei vigili nemmeno l’ombra.
    La vogliamo far rispettare l’ordinanza che è stata fatta da parziale.

  23. al comandate nuovo ha detto:

    e le cagate dei cani sui marciapiedi e sui giardini, compresi quelli della piazza, dove le mettiamo???
    comandante dia una svolta e chieda ai suoi se nella loro carriera hanno mai elevato una multa ai possessori di cani che vanno in giro senza sacchetto e palettina. Fermiamo questo malcostume prima che gliela vengono a fare pure sulla scrivania del suo ufficio.

  24. nicolino ha detto:

    si vedono come libellule i vigili.
    Arrivano in piazza, , fischiano, fanno due contravvenzioni e spariscono.
    Forza comandante, dagli sotto, fai lavorare i vigili.

  25. comitato per la vivibilità di via seggio ha detto:

    Gentile comandante
    a nome del comitato per la vivibilità di via del seggio Aversa ( ce) sorto per porre un limite al fenomeno della movida che ci ha privati del diritto al riposo e alla quiete, Le chiediamo quali sono le mansioni della polizia municipale che presiede la nostra zona fino alle due e trenta di notte in regime di ZTL l. La loro presenza pero’ non va oltre il divieto di accesso alla nostra zona senza alcun impegno a limitare il fragoroso schiamazzo antistante i locali notturni.
    Ci puo’ ragguagliare con dovizia di particolari circa il mansionario della Polizia municipale? Speriamo nella Sua gentile attenzione …….ci aiuti abbiamo raggiunto livelli di grave criticità in ordine alla sicurezza e all’ordine pubblico . Grazie a nome di 200 cittadini aversani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *