alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Ciclismo, presentata la formazione A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“ per la stagione agonistica 2020 Bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO

Pensilina crollata, a giorni la rimozione. Foto

Pubblicato in data: 20/4/2013 alle ore:10:00 • Categoria: Cronaca

pensilina-via-roma3Sarà rimossa la pensilina arrugginita del capolinea degli autobus in via Roma ad Atripalda dalla quale si è staccato il parapetto creando non poco spavento tra numerosi utenti.
E’ quanto deciso dall’Utc comunale dopo un sopralluogo tecnico proprio per salvaguardare l’incolumità dei cittadini visto che lo stato di fatiscenza in cui si trova e anche l’ubicazione, nel cuore della città nei pressi del ponte delle carrozze sul fiume Sabato, a pochi passi da piazza Umberto I.
L’Air, l’azienda di trasporti irpini, tiene a precisare che la pensilina non è di proprietà della società pubblica ma di proprietà del comune. Proprio il Comune del Sabato ha inviato una lettera all’azienda trasporti chiedendo informazioni sull’installazione della pensilina.
La paura è stata tanta l’altro pomeriggio quando il parapetto in vetro, arrugginito e in stato di profondo abbandono da anni, non ha retto più schiantandosi al suolo, tra lo spavento e lo stupore di diversi utenti del trasporto pubblico che stavano attendendo la partenza dell’autobus. Tra questi anche una donna incinta.
La grossa lastra di vetro è venuta giù andando in frantumi intorno alle 18.30. Fortunatamente solo tanta paura fra le persone che attendevano l’autobus, ma nessun ferito dal vetro in frantumi. A provocare il crollo quasi certamente un montante arrugginito e corroso dal tempo che si è spezzato alla base. Il forte schianto delal vetrata ha richiamato l’attenzione e la curiosità di numerosi passanti e commercianti del centro cittadino della valle del Sabato. Ora finalmente, dopo la messa in sicurezza, dalla prossima settimana la pensilina potrebbe essere rimossa e sostituita.
pensilina-via-roma21

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Cede la pensilina arrugginita del capolinea degli autobus, paura in via Roma nel tardo pomeriggio. FOTO

Cede la pensilina arrugginita del capolinea in via Roma ad Atripalda, nel cuore della città, paura fra i numerosi passanti Read more

Comune, al via la selezione per dodici volontari al servizio civile. Ecco i 53 aspiranti

Settimana decisa per la selezione di 12 volontari da impiegare nel progetto “G.A.I.A –giovani e animali per l’Irpinia nell’ambiente” al Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Pensilina crollata, a giorni la rimozione. Foto”

  1. Ardito ha detto:

    Fortuna che ha fatto molto rumore altrimenti il solerte ed attento UTC non se ne sarebbe nemmeno accorto!!

  2. nati' ha detto:

    questo sarà un’altro reperto archeologico Atripaldase

  3. luca ha detto:

    per la rimozione bisogna fare piano piano. Mica c’è urgenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *