alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

CSS/A6, in campo il nuovo progetto “Home care premium” di assistenza domiciliare. Venerdì la presentazione

Pubblicato in data: 30/4/2013 alle ore:14:49 • Categoria: SocialeStampa Articolo

assistenza-domiciliareIl Consorzio dei Servizi Sociali A6 mette in campo un nuovo progetto “Home Care Premium” rivolto ai familiari non autosufficienti di dipendenti e ex dipendenti gestione ex Inpdap. Venerdì 3 maggio 2013 alle ore 10.00 presso la sede del Consorzio dei Servizi Sociali A6 in via Belli ad Atripalda si terrà la presentazione del progetto “Home Care Premium”, finanziato Alla presentazione dell’iniziativa parteciperanno i responsabili della cooperativa “La Meridiana”, il presidente del C.d.A del Consorzio A6, Salvatore Carratù, il direttore del Consorzio A6, Carmine De Blasio, il direttore generale della Direzione regionale Inps ex Inpdap Campania – Molise, Roberto Bafundi. “Una straordinaria e imperdibile opportunità per il nostro territorio – dichiara il presidente Salvatore Carrutù. In una stagione ancora difficile di confusione e soprattutto di scarsi finanziamenti l’occasione di implementare e migliorare i nostri servizi anche attraverso questo progetto per noi significa un importante impegno. “La risposta dei cittadini, in questo caso di coloro che possono beneficiare delle prestazioni e degli interventi previsti nel progetto “Home Care Premium” – sostiene il direttore, Carmine De Blasioci consentirà di introdurre sul nostro territorio un modello diverso di welfare che parte dalla presa in carico del contesto famigliare e interviene con “un progetto su misura”, cioè in grado di corrispondere concretamente e direttamente ai bisogni e alle necessità dei cittadini che né potranno usufruire“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “CSS/A6, in campo il nuovo progetto “Home care premium” di assistenza domiciliare. Venerdì la presentazione”

  1. Civico ha detto:

    Sembra, anzi è, che negli ultimi tempi il Servizio Sociale dell’Ambito A6 dell’USL stia mettendo in campo una serie di iniziative lodevoli in tema di Assistenza Sociale. Puntualmente, l’Assessorato alle Politiche Sociali del comune ci mette cappello: vedi l’iniziativa degli orti sociali. Vogliamo scommettere che anche stavolta dopo aver capito di cosa si tratta sarà così? Finalmente sentiremo parlare di ADI (Assistenza Domiciliare Integrata), Caregiver (Chi assiste un proprio familiare) e altre figure dedite a chi ha bisogno, e non solo del “aumento dei contributi erogati alla persona” tanto caro al nostro delegato alle Politiche Sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *