alpadesa
  
Flash news:   Il Consorzio A5 acquista nove defibrillatori per i servizi per la prima infanzia Laurea in Scienze della Comunicazione, auguri alla dottoressa Francesca Trezza Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito”

Curiosità, centinaia di bigliettini infiocchettati con un sassolino distribuiti davanti all’Università

Pubblicato in data: 22/5/2013 alle ore:13:02 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

biglietti Centinaia di bigliettini infiocchettati di rosso con un sassolino bianco dall’aria di un confetto distribuiti ai ragazzi davanti all’ingresso dell’Università degli Studi di Salerno. “PAY ATTENTION! L’apparenza inganna…” si legge sul davanti mentre la scritta “…occhio alla qualità del bello!” compare, invece, all’interno del biglietto. Insomma, un chiaro avvertimento a non provare a mangiarlo! Sarà forse un portafortuna? Come suggerirebbe la scritta posta sotto al sassolino “Portami con te”? Di certo un regalo singolare e ben curato che ha lasciato i giovani studenti incuriositi e divertiti. Tanti, infatti, quelli che sono usciti in strada per chiedere alle due splendide ragazze addette alla distribuzione dei regali, di avere un sassolino col fiocchetto rosso. “Ma di chi sono? C’è qualcuno che si laurea oggi? E’ un’originale trovata pubblicitaria? O forse un’idea di qualcuno che vuol far colpo su una ragazza?”, queste le domande ricorrenti dei tanti giovani studenti e laureandi ma anche degli automobilisti che spontaneamente si sono fermati per chiedere un bigliettino in omaggio. In attesa di capire chi è il misterioso mandante cresce la curiosità a macchia d’olio tra Salerno e Avellino. Numerosi, infatti, anche i ragazzi che giungono nell’Ateneo salernitano dall’Irpinia e dal Cilento che porteranno con sé un simpatico souvenir.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Curiosità, centinaia di bigliettini infiocchettati con un sassolino distribuiti davanti all’Università”

  1. franco de siano ha detto:

    confido in una trovata pubblicitaria….altrimenti stiamo proprio freschi con questi futuri “dottori”

  2. nati' ha detto:

    si può essre romantici e nello stesso tempo bravi professionisti…

  3. uno ha detto:

    Sarà pure una trovata, ma mi chiedo se la cultura paga, a meno che uno studia solo per pura curiosità o per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze.

  4. […] due metà di una mandorla Avola e che i ragazzi volevano quasi addentare poggiati su un Cartoncino ”PAY ATTENTION – l’apparenza inganna” e sotto il sassolino? Una scritta che diceva “Portami con […]

  5. […] due metà di una mandorla Avola e che i ragazzi volevano quasi addentare poggiati su un Cartoncino ”PAY ATTENTION – l’apparenza inganna” e sotto il sassolino? Una scritta che diceva “Portami con […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *