alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Il derby campano con la Cavese è dei lupi Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda

Grande partecipazione di fedeli ieri sera alla processione del Corpus Domini. Fotoservizio

Pubblicato in data: 3/6/2013 alle ore:11:05 • Categoria: Attualità

corpus-domini-7Grande partecipazione popolare ieri sera alla processione del Corpus Domini 2013 di Atripalda (fotoservizio a cura di Tonino Moleta). Le strade del centro cittadino si sono riempite di fedeli in occasione della solennità della ricorrenza religiosa il parroco della Chiesa Madre di Sant’Ippolisto Don Enzo De Stefano e Padre Ranieri Picone parroco della Chiesa del Carmine con il sindaco Paolo Spagnuolo hanno portato in processione, tra inni e preghiere, il Sacro Simulacro.
All’interno della Chiesa Madre è stata realizzata l’infiorata, un tappeto naturale costituito da petali di fiori. Il sindaco Spagnuolo ha partecipato alla solenne processione facendo da “guardia d’onore” al Santissimo e reggendo il baldacchino sotto il quale era custodito dal parroco l’ostensorio.
Con il primo cittadino, tanti amministratori ed autorità militari.
Tanti fedeli anche quest’anno hanno partecipato con devozione ad un appuntamento di religiosità intima e di tradizione cittadina.
corpus-domini-11corpus-domini-9corpus-domini-8corpus-domini-10corpus-domini-6corpus-domini-5corpus-domini-4

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Grande partecipazione di fedeli ieri sera alla processione del Corpus Domini. Fotoservizio”

  1. geppetto ha detto:

    sta cosa è superata dal tempo

  2. uno ha detto:

    Vi chiedo e chiedo a me medesimo se a tanta solennità corrisponda anche un comportamento adatto alla vita di ogni giorno: o la fede può essere fonte di corruzione dell’uomo quando nel suo intimo si rende conto che le scelte della vita quotidiana richiedono tutt’altro comportamento che la pura formalità e la salvaguardia delle apparenze!? UN CIAO

  3. uno ha detto:

    Un Grazie!
    Purtroppo la vita è fatta di problemi…..

  4. errico ha detto:

    La processione è la manifestazione pubblica della propria fede in relazione alla festività che si sta celebrando. Questa processione è estremamente più importante di quella patronale o di quella di S. Antonio: essa consta nel portare Gesù eucaristia (presente nell’ostia) per tutta la città benedicendola “a tappe”. NON E’ PER NULLA UNA COSA SUPERATA DAL TEMPO. In un mondo che è sempre più miscredente, ateo, anticlericale e, oserei dire, anticattolico, chi partecipa a questa processione dimostra principalmente due cose: la reale presenza non solo spirituale di Cristo in quel pezzo di pane (ed è vergognoso vedere gente che, mentre passa Cristo, continua a parlare, continua a fumare, continua a mangiare); la vitalità della fede che viene mostrata attraverso le strade cittadine. Tuttavia ha ragione il signor uno: quando questo si riduce a pura formalità (soprattutto nella concezione di molti fedeli partecipanti), il tutto si vanifica in un attimo. Lo dimostra, ad esempio, il modo in cui gli stessi fedeli (tra cui anche io) hanno partecipato alla processione: le oche in campidoglio. Però, caro signor uno, tra le dimensioni della fede c’è anche quella della testimonianza: una processione come quella del corpus domini non è assolutamente superflua, anzi, è più che necessaria per i fedeli e per i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *