alpadesa
  
Flash news:   Istituto Comprensivo di Atripalda, fa discutere la circolare della preside Amalia Carbone che vieta i vestiti di Carnevale all’Infanzia. I genitori si dividono sui social “Ci vuole un fiore”, incontro al Convento di San Giovanni Battista domenica su ecologia e benessere “Laganum in Arce” a Manocalzati nel castello di San Barbato Calcio, l’Abellinum vince ancora Ciclismo, l’A.S Civitas-Profumeria Lucia intensifica la preparazione in attesa del debutto Porta i cani nell’ex scuola di Rampa San Pasquale interdetta al pubblico, fermato dai Vigili Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Non bastano i rinforzi, Scandone sconfitta ancora a Corato Pari a reti bianche nel derby con la Cavese. Capuano: «Dovevamo vincerla» Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle elezioni suppletive. Due genitori allontanati dai Vigili

“Atripalda. Storie e immagini dal ‘900”, venerdì premiazione del concorso

Pubblicato in data: 11/6/2013 alle ore:13:50 • Categoria: CulturaStampa Articolo

pro-locoVenerdì 14 giugno alle ore 17,30, presso la sala Consiliare del Comune di Atripalda, verranno resi noti i vincitori delle borse di studio del concorso “Atripalda. Storie e immagini dal ‘900“, bandito dalla Pro Loco Atripaldese. Il Concorso premia i migliori studenti universitari di Atripalda assegnando cinque borse di studio dell’importo di 1000 euro ciascuna, dedicate a Laureati e a studenti laureandi.
L’iniziativa è stata realizzata grazie alle offerte volontarie relative alla diffusione del volume “Atripalda. Storie e immagini dal ‘900”, curato dal professore Raffaele La Sala e voluto fortemente dall’imprenditore Enzo Angiuoni; una preziosa raccolta di immagini fotografiche, delle vere e proprie fonti storiche che raccontano la realtà atripaldese dai primissimi anni del secolo scorso alla svolta epocale del terremoto dell’80. Le foto sapientemente selezionate, sono suddivise in nove aree tematiche e documentano la vita pubblica e privata, ufficiale ed intima, civile e religiosa, economica e sociale della cittadina sul fiume Sabato. La distribuzione del Libro, edito nel 2009 e ancora disponibile presso la Pro Loco Atripaldese, ha consentito di raccogliere circa 8.000,00 euro che, oltre a premiare cinque studenti meritevoli, serviranno a realizzare una rete Wi-Fi, che verrà donata al Comune di Atripalda e che coprirà l’area della villa comunale, quindi anche della Biblioteca, come promesso in fase di presentazione del Libro.
Sono pervenute 21 domande, 14 di Laureati e 7 di studenti Laureandi, residenti da più di 10 anni ad Atripalda, che vantano una brillante carriera universitaria e che costituiscono motivo di orgoglio per la Città. La Commissione, composta dal professore Francesco Barra, ordinario di storia moderna – Università degli Studi di Salerno, il professore Raffaele La Sala, docente di lettere – Liceo “P. E. Imbriani”, scrittore e studioso di letteratura e storia meridionale nonché autore del Libro, il dottor Carmine Cioppa, dirigente bancario in pensione, Gianluca Roccasecca, direttore responsabile de “Il Sabato”, e la dottoressa Sabina Mutascio, vicepresidente – Associazione Pro Loco Atripaldese, dopo aver attentamente esaminato le domande e redatto una graduatoria per merito e per reddito, decreterà i vincitori il giorno stesso della premiazione del 14 giugno.
La Cittadinanza tutta è invitata a partecipare il giorno 14 giugno alle 17,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Atripalda.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *