alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Il sondaggio/Raccolta Porta a Porta, i lettori di AtripaldaNews plaudono all’avvio

Pubblicato in data: 13/6/2013 alle ore:14:59 • Categoria: Sondaggi AtripaldaNewsStampa Articolo

raccolta-porta-a-porta-atripalda2Unico sistema valido per aumentare la percentuale di raccolta dei rifiuti in città. E’ quanto pensano i lettori di Atripalda News che hanno risposto al sondaggio lanciato dalla nostra redazione. Ecco tutti i risultati:

Tra un mese al via la raccolta differenziata porta a porta, che ne pensi?

– ottima, unico sistema valido per aumentare la percentuale di raccolta (35.0%, 49 Voti)
– buona, i cittadini devono essere “educati” a differenziare (29.0%, 41 Voti)
– pessima, costi elevati per un servizio che avrebbe dovuto funzionare con i cassonetti in strada (28.0%, 40 Voti)
– cattiva, le spese aumentano solo per i contribuenti (5.0%, 7 Voti)
– non mi interessa (4.0%, 5 Voti)

Votanti totali: 142


Da oggi il via al nuovo sondaggio sulla Crisi al Comune

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Il sondaggio/Raccolta Porta a Porta, i lettori di AtripaldaNews plaudono all’avvio”

  1. Antonio ha detto:

    A PARTE CHE FARE LA DIFFERENZIATA è UN SEGNO DI CIVILTA’ E RISPETTO x L’AMBIENTE IN CUI VIVIAMO ! DICO: GLI AMMINISTRATORI QUANDO AVRANNO IL CORAGGIO DI ESPORSI CON LA PROPRIA FACCIA E PARLARE DI BOLLETTE MENO SALATE SE IL SERVIZIO DOVREBBE RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI ? !

  2. Mist ha detto:

    io farei una domanda a chi vuole i cassonetti in strada quel 28%…Ma voi allora la differenziata non la facevate? Per eoi carta, plastica e scarti di cibo erano la stessa cosa? Per voi allora non servivano i vari cassonetti ne bastava solo uno (quillo ra munnezza) ma fatemi il piacere come vogliamo andare avanti nella nostra nazione se ci sono persone che la pensano come voi, hanno ragione le altre nazioni a definirci arretrati su tutto…scetativi e mbarativi a esse cristiani!!! Inoltre i cassonetti erano sfruttati da quelli degli altri paesi che in piena emergenza ce li hanno riempiti e noi abbiamo subito, ragionate prima di dare un click sul web!!!

  3. nati' ha detto:

    sono d’accordo con Mist. aggiungo che non mi sembra vero scendere per strada e non trovare più cumuli di spazzatura, per non parlare della puzza insopportabile che emanava…avanti cosi’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *