alpadesa
  
Flash news:   Istituto Comprensivo di Atripalda, fa discutere la circolare della preside Amalia Carbone che vieta i vestiti di Carnevale all’Infanzia. I genitori si dividono sui social “Ci vuole un fiore”, incontro al Convento di San Giovanni Battista domenica su ecologia e benessere “Laganum in Arce” a Manocalzati nel castello di San Barbato Calcio, l’Abellinum vince ancora Ciclismo, l’A.S Civitas-Profumeria Lucia intensifica la preparazione in attesa del debutto Porta i cani nell’ex scuola di Rampa San Pasquale interdetta al pubblico, fermato dai Vigili Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Non bastano i rinforzi, Scandone sconfitta ancora a Corato Pari a reti bianche nel derby con la Cavese. Capuano: «Dovevamo vincerla» Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle elezioni suppletive. Due genitori allontanati dai Vigili

Crisi al Comune, slitta a questa sera l’interpartitico di maggioranza. Riunione dei capigruppo sull’utilizzo della struttura ex “Casa di Adele”

Pubblicato in data: 19/6/2013 alle ore:06:30 • Categoria: Politica, ComuneStampa Articolo

sala-giunta2Crisi al Comune, slitta a questa sera l’interpartitico di maggioranza dopo lo strappo consumatosi tra l’Udc ed il sindaco Spagnuolo.
A chiedere un rinvio della riunione, inizialmente programmata per lunedì sera, proprio gli esponenti dello scudocrociato che due settimane fa hanno rassegnato le dimissioni dalla Giunta consiliare e rimesso tutte le deleghe.
Ci si è perciò aggiornati a questa sera, dopo che lo scudocrociato avrà effettuato un passaggio interno.
Per lo scudocrociato i nodi sul tavolo della discussione restano sempre gli stessi da avvio di consiliatura: assenza di collegialità nella maggioranza nelle scelte da effettuare e sui comportamenti che debbono essere tenuti da tutti nella maggioranza e sulle regole da seguire.
Resta perciò da chiarire comunque le posizioni d’interpretazione sul ruolo che deve tenere il sindaco Spagnuolo e la collegialità nelle scelte.
Su questi temi ieri sera si è avuto un nuovo confronto tra una delegazione di consiglieri comunali dell’Udc con quelli di Pd e Fli nel tentativo di trovare un terreno comune d’intesa.
La maggioranza e tutto il consiglio comunale è impegnato anche a dover decidere sul futuro della «Casa di Adele», la struttura comunale di via Serino destinata a pazienti con disagio psichico rientrata nella disponibilità del Comune dopo la chiusura per carenza di fondi.
Dopo mesi di battaglia i dipendenti della comunità terapeutica residenziale «La Casa di Adele» sono infatti rimasti senza stipendio ed il tavolo convocato in Prefettura non è servito a far ripartire la struttura, che è stata invece chiusa.
Nata da un partenariato tra pubblico e privato, vedeva coinvolte le Acli Project Onlus di Avellino con l’Asl di Avellino ed il Consorzio dei Servizi sociali A6. Ma ad oggi la struttura ha chiuso i battenti interrompendo l’attività erogata mentre gli otto lavoratori stanno pensando di costituirsi in una cooperativa per far ripartire le attività. Su questa possibilità si è discusso in una riunione dei capigruppo consiliari con il primo cittadino a Palazzo di città l’altra sera. All’incontro oltre al sindaco Paolo Spagnuolo e al dimissionario delegato alle Politiche sociali Dimitri Musto, presenti i capigruppo consiliari Domenico Landi (Udc), Valentina Aquino (Pd), Massimiliano Del Mauro (Pdl) e Raffaele La Sala (Piazza Grande).
Dalla riunione è emersa la volontà unanime di salvaguardare la destinazione d’uso della struttura di via Serino, destinandola a finalità socio-sanitarie assistenziali. Inoltre visto le richieste giunte al Comune di diverse cooperative nella riunione si è deciso di fissare le finalità e di procedere, come richiesto dal professore La Sala, all’espletamento di un bando pubblico per la sua assegnazione.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Crisi al Comune, slitta a questa sera l’interpartitico di maggioranza. Riunione dei capigruppo sull’utilizzo della struttura ex “Casa di Adele””

  1. ottavio ha detto:

    EGR,DELEGATO AI SERVIZI SOCIALI UN MINIMO DI COERENZA E CORRETTEZZA AVREBBE VOLUTO CHE AVENDO RIMESSO LA DELEGA TU NON PARTECIPAVI A QUELLA RIUNIONE, MA VOI SIETE IL NUOVO CHE AVANZA QUINDI TUTTO VI E’ PERMESSO. E’ PROPRIO VERO CHE STAVAMO MEGLIO QUANDO STAVAMO PEGGIO.

  2. aldo ha detto:

    IL NUOVO CHE NON CONTA

  3. victoria ha detto:

    questi amministratori si metteranno di nuovo d’accordo. Coerenza 0 ( zero ). Alla prossima. E mo lasciano l’uosso Questo è il nuovo che avanza.

  4. lucia ha detto:

    Che nuova classe politica.

  5. paola ha detto:

    MA VI SIETE DIMESSI O è LA SOLITA FARSA???????’ LE POLTRONE NON LE MOLLATE FACILMENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *