alpadesa
  
Flash news:   Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere Tributi non pagati, il Comune di Atripalda si affida per la riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali alla ditta esterna “Gamma Tributi Srl” Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino “25 novembre – giornata mondiale contro la violenza di genere”, l’appello dei Carabinieri: “trovare sempre il coraggio di denunciare” Coronavirus, 206 positivi riscontrati ad oggi ad Atripalda: comunicazione del sindaco Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda Coronavirus: Atripalda piange la morte di Michele, volontario tra le macerie de L’Aquila

Regione Campania, scandalo rimborsi: la Finanza in consiglio indaga 53 onorevoli per peculato

Pubblicato in data: 3/7/2013 alle ore:14:16 • Categoria: Cronaca

regione-campaniaCinquantatré consiglieri regionali invitati a comparire con l’accusa di peculato. A finire sotto i riflettori sono i soldi del fondo che finanzia l’attività dei gruppi consiliari dal 2010 ad oggi, con la Procura di Napoli che vuole vederci chiaro sugli scontrini e pezze d’appoggio depositate in questi ultimi tre anni dai singoli rappresentanti politici eletti alla Regione Campania per giustificare i rimborsi ottenuti.
L’ inchiesta è condotta dal pool mani pulite dell’aggiunto Francesco Greco, al lavoro il pm Giancarlo Novelli ed il nucleo di polizia tributaria del colonnello Nicola Altiero.  Rimborsi per sigarette, gioielli e anche per la tintura dei capelli.
Dall’inchiesta emerge che è l’Idv in testa a tutti come utilizzo irregolare e sospetto per il 95 % di spese effettuate. Poi c’è l’Udeur (a pari merito con il 95%) ed il Nuovo Psi (91 per cento di utilizzo ritenuto irregolare dei fondi), il Pdl (l’89 %), il Pd l’82% e l’Udc il 65%.
Non risulta invece indagato il presidente della Regione, Stefano Caldoro.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *