alpadesa
  
Flash news:   L’ Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende La Scandone Avellino battuta da Citysightseeing Palestrina per 57-60 Tributi, il Comune di Atripalda “citofona” agli evasori e morosi: approvati i ruoli per il recupero di Imu, Tasi e Tari Alvanite, lite tra vicini: assolti dall’accusa di lesioni aggravate alla testa con fornetto a microonde e percosse Alberto Alvino dona alla chiesa di Santa Lucia di Serino il quadro nel ricordo di don Antonio Pelosi

Mercato del caro estinto: è rissa tra ditte di onoranze funebri. Un ferito dell’azienda atripaldese

Pubblicato in data: 24/7/2013 alle ore:13:24 • Categoria: CronacaStampa Articolo

manifesto-funebreRissa tra esponenti di due note aziende locali operanti nel settore delle onoranze funebri, di cui una rinomata ditta di Atripalda: nodo del contendere l’affissione di manifesti di offerte vantaggiose in zone “non di competenza” da parte della ditta atripaldese, iniziativa evidentemente non gradita dai colleghi avellinesi.
Scintilla della rissa, infatti, alcuni manifesti che pubblicizzano funerali a prezzi convenienti, coperti poi da altri di defunti posti dalla ditta del capoluogo per nascondere l’offerta del concorrente.
L’episodio violento, risalente a ieri, si è verificato in zona Ferrovia, Cupa Muti, cui è seguita un’ulteriore bagarre in piazza d’Armi ad Avellino, nei pressi di un noto ristorante, terminata con un ferito grave della ditta atripaldese non grave e una persona portata in Questura per accertamenti.
Sul posto immediatamente Polizia e Carabinieri.
Danneggiato anche il furgone della ditta di onoranze funebri “Sandrino Russo-Fasulo” di Atripalda, rimasta lesa dall’episodio di violenza.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 1,80 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Mercato del caro estinto: è rissa tra ditte di onoranze funebri. Un ferito dell’azienda atripaldese”

  1. nati' ha detto:

    che vergogna

  2. Antonio ha detto:

    io dico invece :finalmente ! E’ LO MOTIVO PURE : I MERCATI E I TERRITORI VANNO APERTI COME LE SCATOLETTE DEL TONNO !BISOGNA FINIRLA CON LE SPARTIZIONI A COME VOGLIONO QUESTA GENTE !

  3. michele ha detto:

    Una buona amministrazione dovrebbe far affiggere prima al cimitero e dopo nei locali delle imprese funebri, il costo di un funerale.

  4. Nappo Carmela ha detto:

    Mi auguro che tutto questo non succeda piu, ognuno deve fare il proprio lavoro nel proprio paese ok ciao

  5. Bosco ha detto:

    Michele , condivido in pieno quello che chiedi all’Amministrazione. Questo avviene in tutti i comuni , specie al nord, dove esistono Amministrazioni che si impegnano. Ad Atripalda, ti risulta che esiste qualcosa o qualcuno che vada in aiuto dei cittadini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *