alpadesa
  
Flash news:   Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Lotta alla povertà: cosa cambia. Il Consorzio A5 ne discute con l’Alleanza contro la povertà Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Il presidente Biancardi ad Atripalda:«Sanità lontana dalla gente. C’è bisogno di confronto e dialogo con tutte le parti sul territorio». FOTO Serie B, non basta il cuore all’Atripalda Volleyball: Ottaviano passa 3 a 1 Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati Il Centro Informagiovani comunale alla ricerca di un nuovo gestore: ecco l’avviso pubblico Dramma a Torino, i risultati dell’autopsia a chiarire le cause della morte di Vittorio Salvati. Domani sera la salma torna ad Avellino, i funerali a San Ciro domenica alle ore 16. Cordoglio e commozione

Oggi Gemma Troncone spegne 100 candeline: alle 17 il sindaco l’accoglierà nella sala consiliare

Pubblicato in data: 5/9/2013 alle ore:14:43 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

pergamena-100-anni

Un compleanno speciale è quello che il Sindaco e l’intera amministrazione comunale si accingono a festeggiare. Oggi 5 settembre 2013, Atripalda si arricchisce di una nuova
pagina di storia. Le 100 candeline che oggi la signora Gemma Troncone spegnerà segnano un traguardo prestigioso ed un motivo di orgoglio per l’intera comunità atripaldese.
Il sindaco Paolo Spagnuolo, accoglierà nonna Gemma presso l’aula consiliare, questa sera alle ore 17 e alla presenza di parenti, amici e dell’intera cittadinanza le augurerà ogni bene, ribadendo le proprie felicitazioni per il compimento del primo secolo di vita.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *