alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere Tributi non pagati, il Comune di Atripalda si affida per la riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali alla ditta esterna “Gamma Tributi Srl” Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino “25 novembre – giornata mondiale contro la violenza di genere”, l’appello dei Carabinieri: “trovare sempre il coraggio di denunciare” Coronavirus, 206 positivi riscontrati ad oggi ad Atripalda: comunicazione del sindaco Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda

Tufo, maxi rissa alla festa del Greco: aggredite anche due ragazze atripaldesi

Pubblicato in data: 12/9/2013 alle ore:10:20 • Categoria: Cronaca

tufo-2013-1Non accadeva più da qualche anno, da quando in seguito a una maxi rissa il Festival del Greco Docg fu sospeso e poi ripreso. E adesso è accaduto di nuovo quest’anno. Maxi rissa nella serata di chiusura della trentesima edizione del Greco Tufo Festival, svoltosi nell’ultimo weekend.
Decine e decine di persone coinvolte: due sono rimaste ferite e ben sette sono state denunciate dalle forze dell’ordine. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano e persino le volanti della Questura di Avellino sono dovute intervenire per sedare gli animi degli scalmanati che sono riusciti a guastare una bella festa popolare.
Diversi i giovani coinvolti nelle risse che sono scoppiate in più punti del centro storico ad opera di balordi ubriachi, forse alterati dall’uso di sostanze stupefacenti, che hanno macchiato così l’immagine di una delle feste di enogastronomia più famose in Irpinia a livello regionale.
Alcuni ragazzi atripaldesi hanno avuto la grande sfortuna di trovarsi a passare a piedi nei vicoli del centro proprio nel momento d’inizio delle colluttazioni, finendo così nel mezzo della rissa, dove sono volati bicchieri  ed altro.
Aggredite senza motivo da vandali anche due giovani ragazze di Atripalda. Per loro tanto spavento e qualche colpo rimediato.

tufo-2013

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

9 risposte a “Tufo, maxi rissa alla festa del Greco: aggredite anche due ragazze atripaldesi”

  1. duralex ha detto:

    Soluzione? Festa sospesa per i prossimi 5 anni e passa lo sballo a tutti!

  2. Tutto normale ha detto:

    il vino deve stare nelle botti, questa è la verità. Sopratutto il vino bianco.

  3. aldo ha detto:

    TRAVATEVI NA FATICA SIA QUELLI CHE SONO ANDATI ALLA FESTA SIA GLI ADDETTI AL COMUNE CHE L’ANNO ORGANIZZATA

  4. Antonio Cucciniello ha detto:

    Mi dispiace ricordare questi episodi ma a tufo non è la prima volta. A mia memoria ricordo che la bellezza di 10 anni fa circa io con la Misericordia di Atripalda andavamo a fare l’assistenza con l’ambulanza ed era una tragedia tra ubriachi e risse a go go. Per due anni siamo andati poi visto come andavano a finire abbiamo declinato per evitare di finire in una rissa come già accaduto. Questa festa va sospesa assolutamente e vanno rivista l’organizzazione.

  5. italiota medio ha detto:

    Come spesso succede, dimostriamo quanto ci meritiamo: di perdere diritti e cose belle in quanto incapaci di goderne senza dare il peggio e rovinarle anche per chi le saprebbe apprezzare. Occasioni di socialità, discorso economico per gli esercenti, possibilità di scambiare quattro parole che non siano le solite da bar, tutto cancellato. Grazie, grazie, sono commosso, nella mia idiozia non mi sento mai solo anche se rimango sempre un italiota medio(cre).

  6. Nappo Carmela ha detto:

    Mi dispiace che le ragazze sono state aggredite, auguro a loro una buona guarigione. Il sindaco per me ha fatto bene a sospendere la festa le persone si devono divertire non fare casino ciao

  7. gaetano ha detto:

    vorrei solo dire che anch io sono stato al festival del greco di tufo ma visto la quantita’ di vino che davano nei bicchieri secondo me la causa di tutto cio’ e’ stato solo l uso di canne e drogHE varie a scatenare il putiferio. OK?????????????

  8. Sabino Russo ha detto:

    Chi ne ha la peggio è sempre chi non c’entra un bel niente. Ma rassegnatevi, ormai sono di più le persone che vanno a queste feste per riempirsi il cranio di alcol (visto che è vuoto) e non per godersi spettacoli, folclore e tradizioni.

  9. simmia ha detto:

    ALDO : Se gli organizzatori ed i partecipanti ,devono come dici tu “trovarsi na fatica seria” a te consiglio un medio professore di italiano !! L’hanno si scrive con la H !!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *