alpadesa
  
Flash news:   Elezioni Regionali della Campania: Alaia, Petracca, Petitto e Ciampi verso il Consiglio Avvio anno scolastico, doppi turni da giovedì alla Primaria dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda Fiume Sabato, ripartono i lavori in centro ma restano le esalazioni maleodoranti dal corso d’acqua Elezioni regionali: i Popolari di De Mita primo partito ad Atripalda sfiorando i mille voti, secondo Davvero e solo terzo il Pd Election Day, ecco l’esito del voto ad Atripalda per il Referendum Election Day, seggi chiusi. Ad Atripalda ha votato il 65,16% per il Referendum e il 58,17% per il rinnovo del consiglio regionale della Campania Riapertura delle scuole ad Atripalda, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo attacca: «siamo nel caos» Election Day 2020: alle ore 12 ad Atripalda al voto il 12% degli aventi diritto Election day, urne aperte dalle 7: voto per referendum e regionali. Matita, gel e mascherine per tutti ai seggi Festeggiamenti San Sabino, il vescovo di Avellino Arturo Aiello nell’omelia si rivolge ai giovani «abbiate rispetto della vostra vita e di quella degli altri». Foto

Il postino va in pensione, centinaia di famiglie senza posta da oltre un mese

Pubblicato in data: 13/9/2013 alle ore:07:30 • Categoria: Cronaca

via-circumvallazioneIl postino va in pensione, ma non viene inviato il sostituto e centinaia di famiglie non ricevono la posta da oltre un mese.
I gravi disagi sono vissuti dai residenti nella zona confinante tra i comuni di Atripalda e Manocalzati, come per i numerosi residenti del parco Comec e di via Circumvallazione. Ad essere interessata anche l’area territoriale che si estende lungo la variante Settebis fino al casello autostradale di Avellino Est, dove nelle case e nelle villette non arriva alcuna missiva ormai da oltre 30 giorni.
Le famiglie temono in questo modo di non poter onorare il pagamento delle bollette per la fornitura delle utenze domestiche.
Una famiglia avrebbe subito anche il distacco della linea telefonica. E altri residenti della zona, dopo aver contattato i gestori delle utenze domestiche, temono di poter incappare in more per i mancati pagamenti di bollette delle forniture di acqua, luce, gas e telefono.
Non è ancora chiaro il motivo per cui il servizio di consegna della posta è stato improvvisamente interrotto ed ancora non ripristinato da Poste Italiane. Dalle continue lamentale si sarebbe appreso che il postino che serviva la zona è andato in pensione. Finora non si è ancora provveduto ad alcun tipo di sostituzione, creando così notevoli problemi ai cittadini residenti dell’ampia zona interessata.
«È una situazione alquanto strana – afferma alcuni residenti – che crea un clima di incertezza, in quanto molti di noi aspettano, non solo le bollette da pagare, ma anche comunicazioni importanti. Ci auguriamo un intervento immediato da parte di Poste Italiane – concludono – per risolvere al più presto la situazione creatasi».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Il postino va in pensione, centinaia di famiglie senza posta da oltre un mese”

  1. errico ha detto:

    L’Italia in mano agli italiani…

  2. uno ha detto:

    Ciao Nicò, grazie per il servizio puntuale e preciso che ci hai reso e…goditi la meritata pensione.

  3. olga ha detto:

    la zona interessata è molto più ampia, e sono molto di più gli utenti che soffrono di questo inconveniente.

  4. Nappo Carmela ha detto:

    beh ragazzi il postino deve essere di manocalzati perche vedo la foto dove c’è progress ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *