alpadesa
  
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Ciclismo, a Pratola Serra 14° prova del Giro delle Terre Sannite: al fotofinish vince l’irpino Adriano Luciano del Team Nughes

Pubblicato in data: 16/9/2013 alle ore:14:22 • Categoria: Ciclismo, Sport

ciclismo pratola serrallo stagionale personale per il 25nne ciclista irpino Adriano Luciano del Team Nughes, che va ad imporsi con uno sprint mozzafiato sul traguardo di Pratola Serra nella gara ciclistica svoltasi domenica pomeriggio denominata “19^ Trofeo Maria SS Addolorata” e 13° Memorial Michele Manganiello. E’ stata una bella vittoria meritata “sudata” perché rincorsa fino agli ultimi metri quando sul rettilineo in leggera ascesa Adriano Luciano fa’ esplodere il suo irresistibile rush finale e batte al fotofinish Massimiliano Del Prete del tam Rummo-Iannicelli-Calcagni. Cosi la cronaca. La gara , valida per la 14ma prova del ‘Giro ciclistico delle Terre sannite’ si è svolta sul tradizionale circuito cittadino di 3,000 km ripetuto venti volte per un totale di 60 chilometri. Sessanta corridori al via provenienti da tutta la Campania. Avvio veloce con il gruppo allungato in lunga fila indiana. A terzo giro prendono il largo cinque corridori, due del Team Nughes Adriano Luciano e Antonio Marotti e tre del Team Rummo-Iannicelli-Calcagni vale a dire Massimiliano Del Prete, Angelo Del Sesto e Michele Langella. Mentre i battistrada proseguono l’ora marcia con cambi regolari, dietro il gruppo prosegue compatto anche perché gli atleti del team Nughes e del team Rummo-Iannicelli-Calcagni proteggono astutamente compagni in fuga rompendo i cambi ad ogni tentativo degli avversari di riportarsi sui battistrada. Cosi si assiste a un adriano-luciano-taglia-traguardo-vittorioso e molla del gruppo inseguitore composto di circa una quarantina di atleti non riuscendo però a eliminare il gap, mentre i battistrada tengono sempre sotto controllo il distacco non facendolo mai scendere al disotto dei 50′. Al suono della campana dell’ultimo giro la parola ai corridori delle ruote veloci in fuga del team Nughes e Rummo-Iannicelli-Calcagni. A 500 metri dal traguardo scatta per primo Antonio Marotti ma non riesce a prendere un rassicurante vantaggio ed è subito ripreso cosi sono ancora in cinque a giocarsi il successo. Ma, ai 200 metri partono velocissimi Luciano e Del Prete che mettono fuori dai giochi per la vittoria i tre compagni di fuga. I due proseguono assieme in un mozzafiato sprint che si finisce al fotofinish a favore dell’irpino Luciano Adriano che coglie la sua prima vittoria stagionale tra gli applausi del numeroso pubblico. Un plauso va comunque fatto all’organizzatore della corsa Angelo Capozzi e suoi collaboratori, alla protezione Civile e alla Polizia Municipale Locale e ai giudici di corsa del C.S.A.IN del comitato di Avellino che hanno curato l’aspetto tecnico. A premiare i concorrenti, il vice sindaco di Pratola Serra Massimo Panza, il presidente del comitato C.S.A.IN di Avellino Mario Vernacchio e Angelo Capozzi che ha fatto anche da spiker.Ordine di arrivo: 1°- Adriano Luciano (Team Nughes); 2°- Massimiliano Del Prete (Team Rummo-Iannicelli-Calcagni); 3°-Angelo Del Sesto (Team Rummo-Iannicelli-Calcagni); 4°- Antonio Marotti (Team Nughes); 5°- Langella Michele (Team Rummo-Iannicelli-Calcagni); 6°- Antonio Corbisiero (Team Nughes); 7°- Raffaele Staiano (Velo Sport Sorrentino); 8°- Umberto Mirra (Team D’Andrea- Apicella); 9°- Carmine Marotta (Team Valle Suessola); 10°-Gaetano Del Prete (Team Rummo-Iannicelli-Calcagni).

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Nasce il “Sistema museale della valle del Sabato” per lo sviluppo economico delle bellezze storiche, Atripalda comune capofila

Promuovere attività economiche e favorire lo sviluppo all'interno del nascente "Sistema museale della valle del Sabato". E' questo l'obiettivo dell'avviso Read more

Ciclismo, sabato pomeriggio a Pratola Serra corsa ciclistica valida per la 7° prova del Giro delle Terre Sannite

Per i ciclisti e sportivi della Campania si preannuncia un wee-kend veramente eccezionale con la blasonatissima corsa ciclistica amatoriale "17° Read more

In Provincia firmato il protocollo d’intesa a tutela della Media Valle del Sabato

Firmato questa mattina il protocollo d'intesa per la gestione dell'area della Media Valle del Sabato per il monitoraggio delle occorrenze Read more

Fma, i lavoratori occupano la sala consiliare di Palazzo Caracciolo

Dalle 8.30 di questa mattina una delegazione degli operai della Fma e della Logi Service hanno occupato la sala del Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *