alpadesa
  
sabato 24 ottobre 2020
Flash news:   L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlol’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2 Sono 16.079 i nuovi contagi in Italia. Ad Atripalda i casi totali finora sono 16 Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia

Restauro Monumento ai Caduti, la nuova denuncia del consigliere Pacia: “intervento fatto male, comparse macchie verdi”

Pubblicato in data: 26/9/2013 alle ore:13:41 • Categoria: Attualità

monumenti-ai-caduti-polemica-sul-restauroRestauro Monumento ai Caduti, ecco la nuova denuncia del consigliere comunale del Psi, Ulderico Pacia: “L’intervento è fatto male è sulle statue dei soldati sono comparse macchie verdi”.
E’ di nuovo polemica sul restauro del Monumento ai Caduti di piazza Umberto I visto che in alcuni punti delle due statue che raffigurano dei soldati sono comparse macchie verdi.
Per il consigliere Pacia, che chiede un pronto intervento, inoltre: «Per rispetto ai caduti in guerra la corona di alloro va deposta dinanzi al monumento e non al lato, per questo sarebbe opportuno, come già proposto prima della realizzazione dell’opera, eliminare lo spazio antistante che separa dalla fontana. Inoltre va rimessa la recinzione in ferro battuto alta un metro e mezzo – continua il consigliere – che impediva a chiunque volesse avvicinarsi di compiere azioni scellerate».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Restauro Monumento ai Caduti, la nuova denuncia del consigliere Pacia: “intervento fatto male, comparse macchie verdi””

  1. errico ha detto:

    Non posso che essere perfettamente d’accordo con il consigliere: senza recinzione saremo di nuovo punto da capo.

  2. uanimaropriatorio ha detto:

    il consgliere Pacia incarna in pieno il pensionato medio che frequenta la piazza, guarda passo dopo passo il processo di ossidazione naturale del bronzo del monumento ai caduti.

  3. aldo ha detto:

    ed io aggiungerei che c’e’ terreno dappertutto sugli scalini del monumento e tutto intorno (si vede dalla foto)uno schifo nel vero senso della parola visti i lavori fatti di recente, andava minimamente recintato e intorno messi in opera materiali pietrosi da ornamento.SI VERGOGNASSERO!!!!!!!!!!!!!!

  4. nati' ha detto:

    a jatta pe fa e pressa fece i figli cecati

  5. pasquale ha detto:

    ulderico vai solo a caccia di case carute,in questo caso di monumenti.

  6. gerardo ha detto:

    certo che la piazza è un vero disastro. Tutto è andato in pezzi, piastrelline, fughe, arredi e, addirittura, il monumento. Sarebbe auspicabile un’azione risarcitoria nell’interesse della comunità. Bisognerebbe chiedere i danni all’impresa esecutrice, ma anche al collaudatore e direttore dei lavori.
    E’ tutto sballato.
    Meno male che i consiglieri Pacie e La Sala non fanno cadere il buoio su questa vicenda, dove ci sono colpevoli dormite generali. Anche dei cittadini.

  7. Bosco ha detto:

    E pensare che i lavori sono stati eseguiti con la supervisione della Soprintendenza . Se questi sono i risultati, siamo in buone mani. Pare che siano stati spesi 30.000 €, una bella somma. ” L’importante ” è che ci sia il servizio di sorveglianza della Dogana 24 ore su 24 con tutti gli annessi e connessi . Quanto costa tutto questo ai cittadini?

  8. Nappo Carmela ha detto:

    Ulderico invece di pensare solo al monumento tu ed il professore la sala fate opposizione di cose molto piu serie. questa è gia la seconda volta che lo dici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *