alpadesa
  
domenica 24 marzo 2019
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

Memorial Imbimbo, Tonno Callipo Vibo Valentia piega la Pallavolo Atripalda e vola in finale con l’Andreoli Latina. Fotoservizio

Pubblicato in data: 29/9/2013 alle ore:12:10 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

3Tonno Callipo Vibo Valentia piega la Pallavolo Atripalda e vola in finale con l’Andreoli Latina vittoriosa su Expiria Molfetta. E’ questo il responso della prima giornata del memorial “Giancarlo Imbimbo”, giunto alla seconda edizione, con l’Irpinia capitale del grande volley nazionale per la presenza di ben tre formazioni che militano nel campionato di A1.
Un weekend di sport e di festa in ricordo dell’indimenticato allenatore in seconda della squadra atripaldese scomparso prematuramente ma che non ha visto sugli spalti del PalaDelMauro il pubblico della grandi occasioni. Presente il sindaco di Avellino, Paolo Foti, seduto accanto al presidente della Sidigas Hs Antonio Guerrera, ed il presidente del Coni Giuseppe Saviano.
Proprio gli irpini perdono tra gli applausi in chiusura di serata per tre set ad uno contro i calabresi di Tonno Callipo. Coach Totire schiera il sestetto iniziale con capitan Scappaticcio, gli schiacciatori Paris e Libraro, l’opposto in seconda Scialò, il libero Cortina e centrale Diamantini. Assente giustificato Bencz, impegnato con gli Europei. Vibo in campo sotto rete con il libero Plot, il palleggiatore Steuerwald, gli schiacciatori Gavotto, Randazzo e Villena ed il centrale Forni. Parte bene la Sidigas con Diamantini e Libraro che pungono, grazie alle alzate precise di capitan Scappaticcio. Ma gli uomini di coach Blengini recuperano in breve lo svantaggio iniziale e con un finale di set giocato con maggiore intensità sotto rete chiudono a 26 su 24. Nella ripresa coach Totire riconferma il sestetto ma è Vibo tra muri, schiacciate e difesa a mettere la freccia nel tabellino punti evidenziando la differenza tra le due compagini che militano in campionati diversi di Lega A. E così il secondo set si chiude sul punteggio di 18 a 25 per i calabresi. Nel terzo set la Sidigas ci mette grinta e cuore vincendo per 25 a 18. Stesso carattere che gli uomini di coach Totire sfoderano anche nel quarto set. Sotto rete Libraro, Scialò e Diamantini vanno a segno e murano mettendo in difficoltà gli avversari. Ma come nel primo set Vibo rimonta in fotocopia lo svantaggio iniziale approfittando di un secondo blackout dei lupi. E arriva la sconfitta per 23 a 25. “Vibo ha giocatori che fanno cose particolari e che ci hanno messo in difficoltà – commenta a fine gara coach Totire -. Ci è mancato un po’ di paprika. Le gambe sono pesanti e poi volevamo fare troppo le cose precise che non servono in un’amichevole. Loro sono più in avanti di noi nella preparazione e questo ha fatto la differenza”.
Ad inaugurare il memorial la gara tra l’Andreoli Latina, vincitrice della prima edizione, che ha battuto l’Expiria Molfetta per tre set a zero (parziali 25-11, 25-22, 27-25). La squadra barese priva di ben due nazionali, il palleggiatore Davide Saitta ed il centrale Daniele Mazzone, in campo ha schierato l’ex tricolore Cristian Casoli. A guidarli l’allenatore in seconda Giancarlo D’Amico visto l’assenza del coach argentino Juan Manuel Cichello, vice della nazionale iraniana allenata da Julio Velasco. Nel sestetto anche l’ex palleggiatore biancoverde Marco Izzo e lo schiacciatore Giulio Sabbi, miglior top player della gara con 20 punti totali. Con la compagine laziale invece sotto rete gli ex Davide Candellaro e Matteo Paris. Proprio l’ex centrale Candellaro insieme a Noda (14 punti a segno) è stato uno dei migliori in campo. Il torneo ha preso il via nel primo pomeriggio con la partita «Gli amici di Giancarlo», un’amichevole con ex giocatori accomunati dalla stessa passione per il volley. Su di un maxischermo scorrono le immagini di Giancarlo accompagnate da un saluto della moglie, Serena Ricciarelli. Un ricordo commovente del mister atripaldese tra gli applausi. “Giancarlo amava la pallavolo – ha scritto la moglie -, ma principalmente amava condividere con i giovani questa sua grande passione, in uno scambio reciproco di emozioni e insegnamenti”. E a sostegno di iniziative per i giovani irpini sarà devoluto il ricavato della due giorni che finanzierà le attività dell’Associazione Giancarlo Imbimbo. Oggi pomeriggio si chiude alle ore 17 con la finale per il terzo e quarto posto tra Pallavolo Atripalda e Expiria Molfetta. La finalissima tra Latina e Vibo Valentia si disputerà invece alle ore 19.74
2141516

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *