alpadesa
  
Flash news:   Festeggiamenti Maria Santissima del Carmelo, il messaggio di Don Ranieri alla Città: “c’è bisogno di rinnovamento di stili di vita, abitudini di vita sociale, religiosa e spirituale” Diciott’anni Gian Marco Del Mauro, auguri L’associazione ACIPeA alla ribalta degli appuntamenti estivi Festeggiamenti Maria Santissima del Carmelo, domani messe in piazza Umberto I ad Atripalda con il vescovo Aiello Lavori a singhiozzo nel fiume Sabato, la protesta dell’ex sindaco Andrea De Vinco: «vanno finiti al più presto perché il corso d’acqua rappresenta l’immagine e la storia della città» Furti ad Atripalda, l’ex consigliere Luigi Caputo (Prc) attacca: “Ladri di biciclette e ladri di futuro. Amministrazione assente, evanescente e impalpabile” Us Avellino, Salvatore di Somma e Piero Braglia alla guida del nuovo progetto tecnico Cadono calcinacci ad Alvanite, le accuse dell’ex assessore Ulderico Pacia: “non è stato fatto nulla per il quartiere, i lavori per la sostituzione e riparazione delle grondaie furono appaltati nel 2017 e mai partiti” Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“

Amministrazione cittadina e responsabilità gestionali, la nota di Raffaele La Sala (Piazza Grande)

Pubblicato in data: 30/9/2013 alle ore:11:00 • Categoria: Lista "Piazza Grande", Politica

palazzo-civico-comune-municipio-3Meno male…tra qualche giorno finalmente sapremo chi è il responsabile dello sfascio amministrativo al quale da alcuni anni pare condannata Atripalda. Laurenzano? Spagnuolopaolo? Tuccia? Il Pidì? Ma quando mai…
Fosse vera la legge del calcio più volte evocata a Pablolandia per cui se la squadra non funziona si cambia allenatore, il responsabile unico sarebbe la segretaria Clara Curto. Che pagherebbe (insieme ad alcune mancate genuflessioni ed a qualche veniale intemperanza), anche le altrui inefficienze, le mediocrità, il pressappochismo, le intestine turbolenze ed i deliri di onnipotenza di Spagnuolo & friends.
Insomma l’ex bravoragazzo, disinvoltamente in conflitto tra simil agende montiane, Italie più o meno future ed ingorghi e contraddizioni di varia natura, in prima e per interposta persona, pare incurante del disastro e solo preoccupato di trovare un capro espiatorio su cui rovesciare la propria inabilità nel ruolo. Ho l’impressione tuttavia che, accompagnata alla porta la segretaria Curto, anche la sua sorte sia inevitabilmente segnata, sotto il peso del disavanzo finanziario e delle cosiddette valorizzazioni patrimoniali (sulle quali la Corte dei Conti chiede chiarimenti entro il 6 ottobre) e dei nodi politico-amministrativi che verranno inevitabilmente al pettine.

Raffaele La Sala – capogruppo “Piazza Grande”

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Il Libro in Fiera, il sindaco Spagnuolo: “Bel programma ricco di iniziative di qualità”

"Sono lieto di salutare gli organizzatori de “Il Libro in Fiera” manifestazione che con il patrocinio, tra gli altri, dell’amministrazione Read more

Tuccia delegato al Turismo e Beni Culturali da Gambacorta, il sindaco Spagnuolo: “Importante incarico vista l’imminente apertura di Abellinum”

"A nome personale e facendomi interprete dei sentimenti di tutti i consiglieri di maggioranza, desidero esprimere le mie felicitazioni all’ingegnere Read more

Richiesta di monitoraggio della qualità dell’aria, il sindaco risponde a Moschella: “Amministrazione già attiva da tempo per installazione centralina”

Di seguito la risposta del sindaco Paolo Spagnuolo all'interrogazione presentata dal consigliere Vincenzo Moschella avente ad oggetto: "Riscontro interrogazione prot. Read more

Inquinamento atmosferico, Moschella interroga Spagnuolo: “Attivi Arpac per monitoraggio qualità dell’aria”

"Questa mattina ho presentato al Comune, interrogazione al primo cittadino, in cui ho chiesto se non ritenga opportuno impulsare l’ARPAC Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Amministrazione cittadina e responsabilità gestionali, la nota di Raffaele La Sala (Piazza Grande)”

  1. uanimaropriatorio ha detto:

    bravo la sala sei un ottimo editorialista…..di Topolino.

  2. la verità? ha detto:

    La verità è che se a pagare sarà la segretaria, anche se non ha tutte le colpe, va bene lo stesso. Oggi pur di avere il posto vicino casa i segretari comunali sono esclusivamente al servizio del potere politico mentre dovrebbero essere l’organo di controllo a tutela della legalità e del loro arbitrio.
    Ho conosciuto un segretario comunale (guarda caso di origini napoletane) che per non sottostare alle voglie insaziabili del politico di turno è stato costretto a spostarsi lontano da casa ed in un comune di fascia inferiore alla sua competenza. Purtroppo questi casi sono come le mosche bianche, ma onesti intellettualmente e a posto con la propria coscienza.
    Caro Lello però una cosa te la devo dire: in qualità di ex sindaco non ti vedo molto agguerrito e predisposto a fare opposizione in modo concreto.

  3. Bosco ha detto:

    Non credo sia facile mettere alla porta la dottoressa Curto. E’ pur vero che il Sindaco può sfiduciarla in qualsiasi momento, però poi deve motivarne il gesto. E qui casca l’asino. Non dimentichiamo che la segretaria Curto è colei che in meno di tre mesi è riuscita dove i nostri politici, sindaco in testa , hanno fallito: IL VARO DELLA DIFFERENZIATA. Credo che le persone vadano valutate per la capacità e merito. Questo è il caso della dottoressa Curto. C’è qualcuno che possa dimostrare il contrario? Il sindaco deve tener conto di questo. Il comune di Atripalda è tra i primi in Irpinia per la percentuale raggiunta di differenziata. Questi sono dati inconfutabili, e credo che tutti i cittadini ne siano fieri. Capisco che per il sindaco sono cambiati i referenti, però se dovesse procedere a un avvicendamento alla segreteria generale credo che dovrà chiarire il suo atto riuscendo a convincere gli elettori.
    Piuttosto il sindaco, visto i risultati ottenuti, ritocchi la tassa sui rifiuti al ribasso.

  4. ultimo ha detto:

    credo che la preparazione e la signorilita’ della dott.CURTO NON SI DISCUTE-il comune di atripalda purtroppo e’ amministrato da persone che lavorono non certamente per il bene della cittadinanza. Le beghe di alcuni assessoori non vanno scaricate su persone che mettono la loro professionalita al servizio della collettivita’. Da questa amministrazione ho sentito grandi proclami ma fino ad oggi non abbiamo visto niente di buono. inoltre penso che avete notato
    che con le vostre grandi capacita’ e le vostre accurate scelte Atripalda sta letteralmente MORENDO

  5. Nappo Carmela ha detto:

    Caro professore la Sala quanto hai fatto il sindaco non ha fatto niente, critichi solo ora perchè sei all’oppolsizione. Ti dico che grazie alla dottoressa Curto abbiamo la raccolta differenziata. lei ha fatto qualcosa tu che hai fatto? niente figurati l’assessore all’ambiente neanche lui ha fatto niente per la diferenziata Antonio Prezioso!! ciao

  6. LA VERITà' ha detto:

    Credo che sulle qualità personali delle persone, qualunque essa sia, non si discute così facilmente in un forum. Purtroppo le considerazioni precedentemente assunte e da me manifestate sono la verità e cioè di come sta al tracollo la pubblica amministrazione in Italia.
    Comunque resto di quel parere e sono convinto anche che il personale di un ente pubblico non ha nulla da spartire con la gestione politica, le Bassanini lo hanno sancito così chiaramente ed ha anche fornito la tutela ai dirigenti che avrebbero applicato la legge con rigore e razionalità.
    Chi è del settore lo capisce e può giudicare serenamente le considerazioni che ho appena espresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *