alpadesa
  
Flash news:   “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda

Pallavolo Atripalda, l’opposto mancino slovacco Milan Bencz promette:”Passo dopo passo mi impegnerò per vincere le partite”

Pubblicato in data: 5/10/2013 alle ore:11:00 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

becz-e-totirePasso dopo passo mi impegnerò a giocare per vincere le partite“. Si presenta così l’ultimo tassello della rosa dell’Sidigas Hs Pallavolo Atripalda, l’opposto mancino slovacco Milan Bencz, giunto in Irpinia dopo la partecipazione agli Europei con la nazionale della Slovacchia. Voluto fortemente dalla società del presidente Guerrera, Bencz racconta in inglese, con la traduzione di coach Totire, le sue prime sensazioni dopo due giorni di allenamento con la squadra e le visite mediche. ” La prima esperienza in Italia è stata a Roma due anni fa, una grande città. Qui sono sicuro che mi troverò bene. In questi due giorni sono stato accolto con entusiasmo. Molto bello il Palazzetto”. Bencz, che sarà già questo pomeriggio schierato nell’amichevole a Vibo Valentia contro la Tonno Callipo che milita in A1, nei primi due allenamenti al PalDelMauro ha iniziato a conoscere i compagni di squadra per trovare quel feeling necessario. L’intesa con capitan Scappaticcio è solo all’inizio ma Bencz appare già sicuro:” ha ottime qualità fisiche ed è un ottimo palleggiatore con cui sto cercando la sintonia giusta”. Fisicamente si sente già in forma, avendo appena disputato l’europeo: “Gli Europei sono come un campionato. Come preparazione sto bene ma ho un pò accusato il viaggio in auto dalla Slovacchia, ben 15 ore”. Un campionato di A2 che può rappresentare per l’opposto una vetrina importante per conquistare una maglia da titolare in nazionale: “Devo combattere e lavorare molto per questo visto che ci sono ben tre opposti”.
bencz-e-totire2Non ha dubbi sull’apporto fondamentale che il nuovo giocatore può dare alla squadra coach Totire: “Ha disputato un buon allenamento. Certo avrà bisogno di un po’ di tempo. Dal punto di vista tattico non è un giocatore che ha iniziato ieri. La squadra si sta prodigando per inserirlo. Ora toccherà un po’ a me e un po’ a Mario (Scappaticcio ndr.)”. Sulla carta, secondo il tecnico, Benz ha le potenzialità per poter essere il miglior opposto del campionato di A2. “Ha esperienza internazionale – afferma Totire -. Le uniche difficoltà che potrà incontrare sono quelle di differenza di campionato. Ci sono certo squadre attrezzate che potrebbero metterlo in difficoltà ma c’è un valore aggiunto che lo può aiutare, la sua esperienza. Inoltre l’opposto mancino è il ruolo migliore nella pallavolo, come il palleggiatore. E’ un vantaggio. Ma le contromisure li conosco non solo io ma anche gli altri allenatori. Milan è un giocatore non solo di attacco ma che sa anche difendere. La società ha investito tanto per averlo, significa che gli obiettivi sono seri. Perciò mi aspetto che faccia fare il salto di qualità. Il giocatore che ci deve permetterci di avvicinare agli obiettivi che ci siamo prefissati. Lui deve lavorare anche in virtù della nazionale. È un giocatore di 26 anni”.
A Vibo questo pomeriggio Bencz sarà già in campo perché: “Non c’è momento migliore che una gara, anche se amichevole, per provare gli schemi soprattutto quando incontri squadre di A1. Sarà un inserimento graduale però – conclude Totire -. Solitamente dopo una manifestazione internazionale si ha un calo fisiologico. Un calo lo avrà lui e tutti i giocatori che hanno partecipato agli Europei. Anche per la prima di campionato contro Castellana non sarà ancora al top. La squadra arriverà al 60% all’esordio di campionato. Stiamo cercando perciò di farlo recuperare anche fisicamente”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *