alpadesa
  
Flash news:   Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti”

Disavanzo comunale, ecco la lettera della Corte dei Conti inviata al sindaco

Pubblicato in data: 7/10/2013 alle ore:12:00 • Categoria: Attualità

corte-dei-conti-pagina1Disavanzo al Comune di Atripalda, ecco la lettera inviata dalla Corte dei Conti. L’organo regionale di controllo nella missiva al sindaco Spagnuolo, al segretario comunale e all’Organo di revisione chiede chiarimenti sull’enorme disavanzo di amministrazione in cui versano le casse comunali, stimato in 3 milioni e 598.463,80 euro al 2012. Cinque cartelle a firma dell’ istruttore magistrato Raffaella Miranda. Una richiesta di chiarimenti a seguito della pronuncia n.218 del 11 luglio 2012 della Sezione regionale di controllo per la Campania che aveva evidenziato irregolarità sui rendiconti comunali del 2009 e 2010. Dodici irregolarità sulle quali scrive la stessa Corte: «l’Amministrazione Spagnuolo ha posto in essere con puntualità e determinazione una serie di misure correttive volte al contenimento degli squilibri di cassa e alla riduzione delle esposizioni rispetto agli scoperti di tesoreria che sono progressivamente e sensibilmente stati ridotti con un notevole risparmio di spesa per carico per interessi».
corte-dei-conti-pagina2corte-dei-conti-pagina3corte-dei-conti-pagina4corte-dei-conti-pagina5

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Disavanzo comunale, ecco la lettera della Corte dei Conti inviata al sindaco”

  1. Antonio ha detto:

    è cosa volete commentare i debiti ? tanto i cittadini onesti e lavoratori fanno sempre la fine dell’ortolano ! SPAGNUOLO VATTENE , PASSA A FARE ALTRO !

  2. OLIVA LUIGI ha detto:

    SIG. SINDACO
    IN QUESTA SITUAZIONE, LA PRIMA COSA CHE ABROGHEREI SAREBBE LA RIPARTIZIONE RISORSE DECENTRATE PERCHE’ SONO SOLDI BUTTATI AL VENTO. MI CREDA.

  3. lino ha detto:

    capisco bene bilanci 2009/2010.quindi amministrazione LAURENZANO E COMPAGNUCCI COME DIREBBE IL PROF.

  4. SANDRINO ha detto:

    siamo alle solite caro Sindaco perchè non dici alla città la verità sulla situazione che hai ereditato ,visto che qualche ex amm. oggi fa pure il galletto al posto di vergognarsi.

  5. i fratelli capoi...... che siamo noi ha detto:

    rice compa Giachino. ca quisti re sta corte re li cunti vonno sapè: ma sto bilancio come l’aviti fatto?….e io ciaggio ritto a compa Giachino, ma lo bilancio re lo 2009 e re lo 2010 non l’hanno fatto li comunisti co l’assessore che era vicesinnico?? o fatto è sempe o stesso so sempe li comunisti re tanno, che stanno ,ncoppa o cumune…ma sempo loro so

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *