alpadesa
  
Flash news:   A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni

GLi Amatori della bici da “L’Eroica” di Siena alla Granfondo di Roma

Pubblicato in data: 9/10/2013 alle ore:15:51 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

amatori-biciLa stagione agonistica sta per terminare ma gli atleti del Circolo Amatori della Bici di Atripalda trovano ancora lo spunto per colorare le ultime settimane agonistiche dell’anno con due vere imprese.
La prima è stata portata a termine da Antonio De Cicco e Gerardo Visconti domenica scorsa in Toscana.
I due ciclisti atripaldesi, sfidando le intemperie meteorologiche tipiche di questa stagione ancora agli esordi, sono riusciti nell’impresa di concludere “L’Eroica” di Siena.
Con partenza da Gagliola del Chianti e 75 km da percorrere, domenica scorsa è iniziata per i due atripaldesi una gara che resterà a lungo impressa nelle loro menti. Oltre 5500 atleti da ogni parte del mondo, tutti vestiti con divise d’epoca e a cavallo di bici datate, si sono dati battaglia su strade sterrate, contornate da cipressi e cascine immersi in scenari fantastici tipici del tempo che fu.
Le strade bianche tra la Valdorcia e la Valdarbia, caratterizzate da tratti tortuosi e mai pianeggianti, sono state il vero tormento per i pedalatori. I due alfieri del Circolo atripaldese, aiutati dai compagni d’avventura di San Giorgio del Sannio, sono riusciti a superare con grinta e volontà anche quest’impedimento.
Se in toscana i ciclisti hanno rivissuto l’atmosfera del ciclismo d’epoca, domenica prossima nella Capitale si vivrà un’atmosfera imperiale!
Tutto pronto infatti per la seconda edizione della Granfondo Città di Roma.
La gara che l’anno scorso ha visto oltre 5000 partecipanti condurrà un folto gruppo di ciclisti giallo-blu dai fori imperiali ai castelli per poi giungere in pacchiata alle Terme di Caracalla.
Se qualche anno fa fu coniato l’aggettivo “prestigioso” per indicare i ciclisti del Circolo che avevano portato a termine il Torneo Prestige, oggi con “eroico” potremmo tranquillamente indicare chi ha condotto in porto la gara senese, e domani ancora definiremmo “gladiatore” chi trionferà il 13 ottobre prossimo nella città eterna!

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *