alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri» Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532

Questione mercato, l’ex sindaco Andrea De Vinco chiede il ritorno in piazza: “Mi meravigliano le dichiarazioni dell’assessore Iannaccone, ma tre o quattro persone non possono bloccare la volontà di una città espressa con referendum e ribadita da ogni Amministrazione”

Pubblicato in data: 9/10/2013 alle ore:09:00 • Categoria: Attualità

mercato via san lorenzoSi riaccende la discussione sul ritorno del mercato in piazza Umberto. Dopo le denunce sui disagi ed il degrado arrecato dalla fiera settimanale a parco delle Acacie e via San Lorenzo da parte del “Comitato di quartiere Appia”, sul futuro della fiera del giovedì interviene l’ex sindaco Andrea De Vinco, promotore di un referendum per il ritorno in piazza della fiera del giovedì tenutosi il 18 aprile 2004, data storica per la città del Sabato quando fu espressa una chiara indicazione a favore del ritorno in piazza Umberto.

«Tutte le amministrazioni che si sono succedute al Comune – afferma l’ex sindaco Andrea De Vinco – hanno sempre ritenuto che l’ubicazione a parco Acacie e via San Lorenzo fosse provvisoria e non definitiva. Non capisco perciò perché il mercato non possa ritornare in piazza dove oggi si svolgono tutte le manifestazioni. Un suo ritorno rivitalizzerebbe tutto il centro città. Certo dovranno essere apportati i giusti correttivi ed accorgimenti tecnici, con una riduzione degli ambulanti migliorandone la qualità dei prodotti. Ma non c’è un problema sanitario visto che c’è anche un diurno comunale dietro la Dogana e tanti bar. Con la sua presenza anche via Fiume, via Gramsci e via Aversa ne beneficerebbero. Ed è quello che vogliono i cittadini. Mi meraviglio delle dichiarazioni dell’assessore Antonio Iannaccone che frenano su tale ritorno. Non è che tre o quattro persone possono bloccare la volontà di una città espressa anche con il referendum. Tra l’altro i cittadini di via Appia sono pronti a raccogliere le firme contro la fiera che ha distrutto parco Acacie. Lo stesso Comitato Appia è intervenuto con la richiesta che venga liberato il parco dal mercato che è un elemento di rottura».
andrea-de-vincoPerciò De Vinco chiede sul tema una mobilitazione di tutte le forze politiche e dei cittadini. «Certo il ritorno in piazza va fatto con una riorganizzazione ma deve ritornare in piazza mercato, piazza Umberto, da sempre nota come foro o’ mercato. In piazza si svolge di tutto, c’è stata anche la pista di pattinaggio, i campi di beach volley e concerti. Possono stare anche le bancarelle perciò. Il mercato è l’immagine e vita della città. Quello di Atripalda è il mercato più importante dell’Irpinia, istituito da Carlo D’Angiò. mercato-acacie2Con il suo ritorno si potrebbero attivare anche altre iniziative come il mercato di Natale, che si svolge a Bolzano tra stand e illuminazioni, o la fiera di Santo Marco. Diventerebbe una cosa bellissima richiamando persone dai paesi limitrofi e rivitalizzando il commercio. Perciò va fatta una valutazione complessiva. Il paese non può stare dietro la convenienza di qualcuno che non lo vuole in piazza. Mi rivolgo perciò agli amministratori e sindaci passati come Capaldo, Laurenzano, Rega e altri di far sentire anche la loro voce, amministrazioni che negli anni hanno confermato la volontà di far ritornare il mercato in piazza. Su questo ci vuole l’impegno da parte di tutti».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Questione mercato, il consigliere Pdl Vincenzo Moschella annuncia: “Pronto ad interrogare sindaco e assessore sulla tempistica per il ritorno in piazza”

Il mercato settimanale torna al centro della discussione politica nel nostro Paese, di fatti quello che dovrebbe essere considerato il Read more

Mercato del giovedì, scattano i controlli ed il taglio delle bancarelle dagli attuali 250 a 180 posteggi

Controlli e ridimensionamento del mercato del giovedì ad Atripalda. Ad annunciare le linee guida lungo le quali si muoverà l'Amministrazione Read more

Questione mercato, gli assessori Di Pietro ed Aquino: «L’Amministrazione a difesa della fiera che resta dov’è. Disponibili al confronto»

«Nell'incontro che si è svolto ieri pomeriggio con i rappresentanti dei venditori su area pubblica, sono state evidenziate le difficoltà Read more

Sciopero ad oltranza degli ambulanti. «Il Comune ci vuole dimezzare»

Lo sciopero degli ambulanti del giovedì proseguirà ad oltranza, fino a quando non sarà individuata un'area fieristica idonea dove possano operare Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Questione mercato, l’ex sindaco Andrea De Vinco chiede il ritorno in piazza: “Mi meravigliano le dichiarazioni dell’assessore Iannaccone, ma tre o quattro persone non possono bloccare la volontà di una città espressa con referendum e ribadita da ogni Amministrazione””

  1. chicco ha detto:

    bella boss

  2. Nappo Carmela ha detto:

    Caro Avvocato Andrea De Vinco il mercato settimanale non puo piu venire a piazza umberto primo perché è stata fatta la nuova piazza: se i camion parcheggiano sopra i marciapedi si possono rompere le mattonelle w dopo dobbiamo pagare noi contrubuenti il mercato settimanale o viene trasferito lungo via fiume oppure è meglio farlo rimanere dov’è ciao

  3. Alfredo cara na ha detto:

    Io chiederei all’avvocato come mai vi state interessando dello spostamento del mercato ma non vi occupate della messa in sicurezza di questo attualmente esistente? Il mercato che si fa il giovedì è pericoloso, non c’è una via di fuga e non c’è la possibilità di far entrare vigili del fuoco e ambulanza. Mi immagino se prende fuoco un camion fatiscente nel centro del mercato che succede. Allora mi domando e dico la vogliamo finire di fare attacchi politici e di pensare alla collettività?

  4. luca ha detto:

    Bene la proposta dell’Avv. De Vinco.
    Il mercato si deve spostare in Piazza Umberto I°, ma sulla Piazza, quali bancarelle verranno messe, se la pavimentazione è una schifezza????????????

  5. Blob ha detto:

    La questione del mercato fa veramente parte della rubrica: A VOLTE RITORNANO.

  6. mirko ha detto:

    Avanti tutta avvocato De Vinco per il ritorno del mercato in Piazza.

  7. the wall ha detto:

    Bravo Blob: sintesi impeccabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *