alpadesa
  
Flash news:   Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista Ciclismo, l’A.S.Civitas presenta il veterano Michele Venezia Lavori alla Biblioteca comunale e contrada Fellitto, si ampliano i cantieri ad Atripalda. Foto Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto

“A volte ritornano…” la nota del capogruppo Raffaele La Sala

Pubblicato in data: 20/10/2013 alle ore:11:00 • Categoria: Lista "Piazza Grande", Politica

la-salaStrani via vai si intensificano nelle ore a Pablopalda. Facce nuove, però, niente: se si esclude una ricorrente (e talvolta interessata) attenzione verso la gioventù (tra ex consulte appannate e forum a farsi) che potrebbero premiare dolorosi distacchi e rotte di avvicinamento di presidenti e sottomessi, stregati dalle nuove rampanti sirene ex (?) pedemontiane. Iniziative pervasive, improvvisi cambi di passo, sospetti attivismi itineranti e convegni a gogò muovono la della politica cittadina, che tuttavia non sembra tuttora in grado di trovare un ubi consistam. I conflitti tra alleati, che si consumano ormai preferibilmente sui social, tra Udc e paolini, nella prevedibile convergente rinuncia ad ogni esplicito chiarimento e ad ogni azione conseguente, inaugurano una prevedibile e nuovi smottamenti, tra ritorsioni e compromessi (tutti egualmente senza esito). Qualche novità, forse, potrà venire (più che dai preziosi mugugni privati dell’ex aennino di lotta e di governo: oggi -pare- malinconicamente approdato, dopo i fasti in quota Pdl, dalle parti di Larussa, o giù di lì) dai fuochi d’artificio precongressuali del Pd, faticosamente in marcia verso una e non so quanto auspicata (e possibile) unità. Per ora si registrano solo silenzi e dichiarazioni armate di buona volontà. Sempre che Paolo il baldo, l’exbravoragazzo, non decida, dopo le tiepide smentite ‘ufficiali’, di rovesciare il tavolo e di mettere in riga anche i piedìni più riottosi (da Laurenzano a De Vinco), i renziani di ogni ordine e grado, i franceschiniani, i cuperliani, i lettiani, i bersaniani (non si sa mai…) e via andando ed inauguri finalmente una di pace e prosperità presunte (in un prevedibile e mortificante silenzio della ragione). Una prospettiva niente affatto rassicurante, per una città malinconicamente in declino, rassegnata su un mediocre presente e di fatto ‘commissariata’ da ambizioni sbagli ate e di caporali e subalterni, senza storia e senza futuro.

Raffaele La Sala
Capogruppo consiliare “Piazza Grande”

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Il Libro in Fiera, il sindaco Spagnuolo: “Bel programma ricco di iniziative di qualità”

"Sono lieto di salutare gli organizzatori de “Il Libro in Fiera” manifestazione che con il patrocinio, tra gli altri, dell’amministrazione Read more

Tuccia delegato al Turismo e Beni Culturali da Gambacorta, il sindaco Spagnuolo: “Importante incarico vista l’imminente apertura di Abellinum”

"A nome personale e facendomi interprete dei sentimenti di tutti i consiglieri di maggioranza, desidero esprimere le mie felicitazioni all’ingegnere Read more

Richiesta di monitoraggio della qualità dell’aria, il sindaco risponde a Moschella: “Amministrazione già attiva da tempo per installazione centralina”

Di seguito la risposta del sindaco Paolo Spagnuolo all'interrogazione presentata dal consigliere Vincenzo Moschella avente ad oggetto: "Riscontro interrogazione prot. Read more

Inquinamento atmosferico, Moschella interroga Spagnuolo: “Attivi Arpac per monitoraggio qualità dell’aria”

"Questa mattina ho presentato al Comune, interrogazione al primo cittadino, in cui ho chiesto se non ritenga opportuno impulsare l’ARPAC Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a ““A volte ritornano…” la nota del capogruppo Raffaele La Sala”

  1. Matteo ha detto:

    Professò, nun si capisce nienti. Si vo rice quaccosa, rilla, ma senza sto paragirico.

  2. lupo alberto ha detto:

    X Matteo, tu forse non sai che La Sala è professore anche di filosofia ed ama moltissimo Kafka, quindi fallo sfogà.
    X il professore, come al solito sei grande, forse però il popolino gradirebbe più semplicità nelle tue parole per cui anche chi ti capisce apprezzerebbe chiarezza per poterti sostenere nelle cose che dici.

  3. raffaele la sala ha detto:

    Stavolta ha ragione Matteo (e pure Lupo Alberto) anche se non è tutta colpa mia. Come si saranno accorti per qualche diavoleria de web, che interviene con link un po’ a casaccio, nel trasferimento del file sono saltate alcune parole. E chissà se il direttore potrà recuperarle. In ogni caso l’intervento si può leggere sul mio sito http://www.raffaelelasala.it.
    Non mi sottraggo comunque a qualche precisazione (e lascio il resto all’acume del lettore). Sanno gli atripaldesi che la priorità (non spiegata) di una urgente modifica allo statuto comunale è la sostituzione della Consulta giovanile con il Forum della Gioventù? Si facciano spiegare perché (io non ci sono riuscito… ed ipotizzo seggiolelle e strapuntini per neoaffiliati paolini con contorno di partecipazioni a bandi regionali). Nulla da dire… ma a me la priorità sembra la guerra per bandi all’interno della giunta, il vuoto protagonismo di Paolo il Baldo, la mortificante partecipazione-tappezzeria di una cinquantina di studenti della Masi e del De Caprariis (spero con l’avallo in buona fede dei dirigenti scolastici cittadini) ad una manifestazione ‘politica’. Iniziativa a sostegno delle ambizioncelle del sindaco Spagnuolo, ormai completamente disinteressato (ammesso che lo sia mai stato… interessato) alle sorti di una città allo sbando. nel silenzio generale degli alleati di governo e di sottogoverno che, al più, si sfogano su facebook. Mentre è sparita la Xenus dal Centro Servizi e si riaffaccia l’Asl; nessuno parla più di un pretenzioso piano milionario di riqualificazione di Alvanite e le ‘priorità’ diventano interpretazioni e varianti ‘private’. O le passerelle inaugurali… o i contenitori per le deiezioni canine (e ci facciano pure sapere come pensano di verificarne il corretto utilizzo.

  4. carmine ha detto:

    si gruess …. prufessò….

  5. toto le moko ha detto:

    ……aronna e quanno si stuta……nun sulo quilli nienti fanno…..ma non c’è potimmo ra a sorbo…..ahhh nun se piglino…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *