alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano

Avellino sconfitto in casa dal Palermo, non basta la carica dei diecimila tifosi del Partenio. FOTO

Pubblicato in data: 3/11/2013 alle ore:19:33 • Categoria: Avellino Calcio

avellino-palermo1Non basta la carica dei diecimila tifosi biancoverdi accorsi alo stadio Partenio-Lombardi ad ora di pranzo per sostenere i lupi. Il Palermo batte per 2-0 l’Avellino che appare timoroso e remissivo in campo tanto da essere punito da un gol per tempo di Lafferty e Hernandez.
A far da cornice alla gara casalinga il pubblico delle grandi occasioni che non riesce però a far superare le paure agli uomini di Rastelli che incassano una sonora bocciatura da un Palermo implacabile. I rosanero raggiungono così l’Avellino in classifica a 21 punti.
curva-sudA fine gara Massimo Rastelli non fa drammi: “Noi abbiamo fatto la nostra gara come sempre. Il vantaggio avversario ha cambiato l’inerzia del match”. L’allenatore di Torre del Greco prosegue ancora: ” Dispiace essere sconfitti così. Affrontavamo una grande squadra. Con quei tre animali non era facile. Ci mettevamo sempre quell’attimo in più. I ragazzi hanno lottato. Abbiamo cercato di trovare la scintilla che potesse rimettere la gara in equilibrio. Ci sono purtroppo gli avversari . Di più a questi ragazzi non potevamo chiedere. Noi abbiamo fatto la solita gara. Giocando sempre allo stesso modo. A volte bisogna dare merito agli avversari. Siamo l’Avellino una neo promossa che ha fatto grandi cose. Abbiamo avuto tre giorni in meno per recuperare rispetto agli altri. I ragazzi sono stati in partita fino ala fine. Gli avversari ti hanno concesso le briciole. Penso che l’approccio è stato positivo. Mi sono scolato, da questo punto di vista sappiamo che ci sono dei limiti. Conosco pregi e difetti. Invito sempre a rimanere con i piedi per terra. Questi ragazzi stanno andando oltre i loro limiti”. Sul pubblico: “Io ho sentito sostegno dall’inizio alla fine. A volte è la squadra che ti infiamma. Mi sono piaciuti gli applausi sul 2 a 0 a pochi minuti dal termine”.
avellino-palermo2

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *