alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: da lunedì 26 ottobre bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti domenica e festivi

Teatro Gesualdo, torna “Cafè Philo”: 6 appuntamenti con il pensiero filosofico

Pubblicato in data: 4/11/2013 alle ore:12:17 • Categoria: Cultura

cafè philoDopo il grande successo delle passate stagioni, al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, torna “Cafè Philo – il risveglio delle idee”, l’appuntamento con la filosofia, organizzato in collaborazione con la Società Filosofica Italiana.

Mercoledì 6 novembre alle 18:00, nel Foyer del Teatro comunale di Avellino, riparte il “Café Philo, il risveglio delle idee”. Sei appuntamenti da novembre a maggio, con il pensiero filosofico affrontato in punta di tazzina. Un modo originale e affascinante per avvicinare ragazzi e adulti alla filosofia attraverso incontri mensili organizzati presso il Foyer del Teatro “Gesualdo”. Un esercizio per risvegliare le idee, e abituare tutti al pensiero e al confronto delle opinioni.

«Dopo il successo delle due passate edizioni – spiega il preside Giovanni Sasso, presidente della sezione Sfi di Avellino – sono sempre più convinto che siano tante le ragioni che ci inducono a ripartire e a impegnarci diffusamente, anche per non tradire le aspettative e dire grazie concretamente a chi ha riposto tanta fiducia nell’iniziativa come il CdA del “Gesualdo”».

«Bisogna sempre ripartire dalle idee per risvegliare il pensiero. Porsi delle domande per arrivare alle risposte. E’ questo lo spirito del “Café Philo” che ospitiamo a teatro, candidando sempre più il Gesualdo ad incubatore di idee ed energie che fanno bene alla città» commenta il presidente dell’Istituzione teatro comunale Luca Cipriano.

La modalità degli incontri sarà quella già sperimentata nel corso delle prime due stagioni. I partecipanti, seduti in cerchio, sorseggiando un caffè, potranno discutere di argomenti di rilevanza filosofica emersi dalla semplice lettura di testi tratti dalle grandi opere del pensiero occidentale. Dal mito, agli aforismi, dai proverbi alle questioni di attualità, il dibattito sarà moderato dal preside Sasso e dal vicepresidente della sezione avellinese Sfi Mirella Napodano e si dipanerà attorno a temi scelti in assemblea dagli stessi convitati.

Un invito che si rivolge, senza alcuna limitazione di cultura, formazione e orientamenti personali, ad un pubblico ampio che vuole capire meglio le dinamiche che muovono il pensiero quotidiano, partendo dalle piccole cose per arrivare ad affrontare temi universali affrontati dai grandi della Filosofia occidentale. Il “Café Philo” vuole diffondere la Filosofia come metodo, abitudine al pensare, al riflettere, all’analisi critica.

La partecipazione al “Café Philo” è assolutamente gratuita. Tutti gli altri appuntamenti, con cadenza mensile, sono previsti per il 17 gennaio, il 21 febbraio, il 14 marzo, l’11 aprile e il 16 maggio 2014.

Per maggiori informazioni chiamare il numero 0825.771620

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *