alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo: “Comunicate i vostri spostamenti in questi ultimi 15 giorni da e verso le zone focolaio del virus in Italia e all’estero” Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Taglio pioppi in via San Lorenzo, l’intervento della delegata al Verde Pubblico Anna De Venezia: “abbattimento dopo verifica tecnica e di un agronomo”. Foto

Teatro Gesualdo, arrivano i Negrita per i 20 anni di carriera

Pubblicato in data: 5/11/2013 alle ore:11:34 • Categoria: CulturaStampa Articolo

negrita-unplugged-2013E’ il live concert più gettonato del momento. Il primo tour acustico di una delle band più importanti del panorama rock italiano. Hanno toccato i grandi teatri su e giù per lo “Stivale”, facendo registrare ovunque il tutto esaurito. Il loro nuovo album “Déjà Vu” è in testa alle classifiche discografiche. Giovedì 7 novembre, al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, arrivano i Negrita con il loro Unplugged tour 2013.

Il primo tour acustico dei Negrita, ripartito ad ottobre dal Teatro Flavio Vespasiano di Rieti, ha fatto tappa nei più importanti teatri del Paese: dal “Verdi” di Firenze al “Colosseo” di Torino, dal “Nazionale” di Milano all’Auditorium di Cagliari, passando per Brescia, Udine, Sassari e Lecce. E giovedì 7 novembre 2013, Pau, Drigo e Mac, approderanno al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino per la tredicesima tappa del loro fortunatissimo tour teatrale.

I Negrita, in circolazione dal 1993, anno di pubblicazione del loro primo album, festeggeranno i 20 anni di carriera sul palcoscenico del Teatro “Gesualdo”, rimettendo in circolo proprio quei brani che ne hanno tracciato il successo.

Da “Cambio”, “Ho imparato a sognare” e “Mama Mae”, brani resi ancor più famosi grazie al sodalizio con il trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, entrando a far parte della colonna sonora del film “Tre uomini e una gamba” e “Così è la vita” ai titoli della consacrazione come “Hollywood” e “In ogni atomo”, fino a “Rotolando verso Sud”, “Gioia Infinita” e ai pezzi che compongono il loro ultimo album dal Titolo “Dejà Vu”.

Cresce l’attesa per lo show acustico dei Negrita che dal Palcoscenico del “Gesualdo” promuoveranno l’ultimo lavoro in studio, “Dejà Vu” contenitore di brani rivisitati e riarrangiati in chiave acustica, più brani inediti, come “La tua canzone” e “Anima lieve”, titoli che stanno spopolando in queste settimane nelle radio di tutta Italia.

I biglietti per il “Negrita Unplugged Tour 2013” sono ancora disponibili presso i botteghini di piazza Castello che resteranno aperti dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Il costo dei biglietti per assicurarsi un posto in Platea è di 40 euro, mentre per accomodarsi in Galleria basteranno 28 euro.
Per maggiori informazioni telefonare al numero 0825.771620

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *