alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i positivi in Campania sono 3.344 Coronavirus, trend costante in discesa in Irpinia: 1 solo caso oggi, a Teora. I contagiati sono 374 All’Azienda “Moscati” un container speciale per la sicurezza degli operatori del 118 dell’Asl e una nuova Tac per le attività nella Palazzina Alpi Coronavirus, scende il numero di morti: 542 rispetto a ieri Coronavirus, guarita e dimessa la prima contagiata di Atripalda Coronavirus, il gruppo consiliare “Noi Atripalda”: “chiarezza sulla distribuzione dei pacchi alimentari” Ciclismo, un altro pupillo doc dell’A.S.Civitas-ProfumeriaLucia: Carmine Iantosca Coronavirus, consegnati i primi kit per la diagnosi veloce del virus. Il medico Gerardo Piscopo: “primo screening sulle persone più esposte”. FOTO Addio a Maurizio Zito, tra gli architetti più creativi della Campania Coronavirus, in Campania sono 120 i positivi oggi: i tamponi sono stati 2.005. In totale i contagiati sono 3.268

Pd, il nuovo segretario cittadino Gerardo Malavena: «Mi impegnerò per l’unità del partito»

Pubblicato in data: 25/11/2013 alle ore:15:36 • Categoria: Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

malavena-con-federico-alvino«Non è retorica e non sono frasi di circostanza: da oggi in poi, lavoreremo tutti insieme per creare un partito unito, pur nel rispetto di idee e sensibilità politiche diverse, e, soprattutto, aperto ad accogliere nuove risorse», prime parole di Gerardo Malavena, nuovo segretario cittadino del Pd di Atripalda. «Ringrazio il segretario Federico Alvino e tutti i componenti dell’ultimo Direttivo per l’ottimo lavoro svolto: ci aspetta un duro lavoro che affronteremo con entusiasmo, passione e dedizione. Un ringraziamento anche agli altri candidati alla segreteria cittadina e ai rispettivi gruppi che hanno dimostrato passione, interesse e partecipazione prima, durante e dopo il congresso. Sarò un segretario garante delle minoranze interne, aperto al dialogo e al confronto: sono per natura pragmatico, mi piace affrontare le questione e cercare insieme una soluzione in tempi ragionevolmente brevi.

Non ho intenzione di bloccare l’attività di partito su aforismi concettuali o ragionamenti astratti». Molti i nodi al pettine da affrontare, a partire dalla nomina del Presidente del Partito, fino ad arrivare alla Segreteria: «Ho intenzione di nominare un Presidente che sia una figura di cerniera all’interno della sezione, una donna o un uomo che abbia capacità di ascolto, sensibilità e mediazione tra gli esponenti storici della sezione, ai quali chiedo un contributo in termini di esperienza e di suggerimenti, e gli iscritti più giovani che dovranno portare idee, entusiasmo e nuova linfa. Infine, sarà fondamentale creare una segreteria giovane e dinamica che possa diffondere il senso di appartenenza in tutta la città».
Primo appuntamento ufficiale l’elezione del segretario nazionale del Partito Democratico il prossimo otto dicembre: «Stiamo già pensando di promuovere un incontro tra gli esponenti provinciali dei tre candidati: un’occasione per conoscere con attenzione i manifesti programmatici e aiutare gli iscritti nella scelta». Infine, un pensiero ad Atripalda e all’Amministrazione comunale: «Siamo al fianco dei nostri rappresentanti in consiglio comunale e in Giunta, vogliamo lavorare con loro per ridare slancio alla nostra città, dove, pur tra mille difficoltà, abbiamo deciso di investire affettivamente e lavorativamente. Il punto di partenza sarà la consapevolezza: consapevolezza dei problemi, delle difficoltà, ma anche delle soluzioni e delle strade condivise per guardare a un futuro migliore e più sereno».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *