alpadesa
  
domenica 19 gennaio 2020
Flash news:   I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda

Via libera tra forti polemiche al Bilancio previsionale 2013: è scontro in aula tra maggioranza e opposizioni. FOTO

Pubblicato in data: 29/11/2013 alle ore:07:25 • Categoria: Politica, ComuneStampa Articolo

consiglio-comunale-28-nov-2013Via libera tra forti polemiche al Bilancio previsionale 2013 dalla maggioranza Spagnuolo (12 voti a favore, 4 contrari Pdl e Piazza Grande, un astenuto il Psi con Pacia) durante l’infuocato consiglio comunale di ieri sera con l’ex consigliere di maggioranza Ulderico Pacia che annuncia ricorso al Tar contro la presunta illegittimità delle delibere di giunta prodotte dall’Amministrazione a partire dal mese di giugno e legata al mancato ritiro delle dimissioni protocollate dagli assessori in quota Udc. «Andrò nelle sedi opportune» tuona in aula il socialista Pacia scatenando la dura le reazione del capogruppo Udc Landi che lo invita a «pensare alle responsabilità di chi ci ha preceduto». «Con impegno abbiamo approvato il bilancio previsionale nonostante l’instabilità legislativa centrale. Noi amministratori locali abbiamo la necessità di poter programmare le attività con una logica che non sia in dodicesimi e poter fare una programmazione dignitosa», interviene il sindaco Spagnuolo. «Siamo a una scadenza scandalosa – afferma il capogruppo di Piazza Grande La Sala durante il duro botta e risposta con Landi non senza critiche alla relazione del revisore dei conti – scontiamo i ritardi un Governo al collasso a cui si aggiungono le approssimazioni della giunta Spagnuolo con una relazione omissiva, chiedo chiarimenti altrimenti invierò tutto alla Corte dei Conti». In riferimento all’accesa polemica prende il via con la discussione sulla nomina e la revoca degli assessori in Giunta che, in base al Tuel, sono di esclusiva competenza del sindaco «le dimissioni degli assessori, a differenza dei consiglieri, non hanno effetti se non dopo intervento del sindaco – precisa Spagnuolo -. Di qui l’istituzione di un termine di 15 giorni in cui il primo cittadino può procedere ad nuova nomina oppure decidere di non intervenire e non consentirne la decadenza». Ed è ancora polemica con Pacia secondo il quale «le dimissioni vanno respinte dal sindaco o ritirate al protocollo per non intralciare i lavori dell’Amministrazione. Così non c’è rispetto verso la cittadinanza» cui si aggiunge il capogruppo del Pdl Del Mauro «non possiamo accettare comportamenti più adeguati ad un circo che a un consiglio comunale dato che negli ultimi mesi abbiamo assistito a sospensione di deleghe, dimissioni protocollate e mai ritirate per non parlare della segreteria dell’Udc che attacca la sua stessa maggioranza. Uno spettacolo mai visto prima in un momento di crisi politica gravissima».
Affrontata anche la questione relativa al futuro della struttura comunale «Casa di Adele» che continuerà ad avere uso sociale. Presto, infatti, sarà pronto il nuovo bando per l’assegnazione dell’immobile ad una cooperativa sociale per l’assistenza a pazienti con problemi di salute mentale. Approvazione con i soli voti della maggioranza anche delle tariffe per la gestione dei rifiuti urbani per il 2013 e del programma triennale delle opere pubbliche 2013-2014-2015 tra cui riqualificazione di Alvanite e Parco San Gregorio: «Abbiamo ridimensionato il programma per renderlo aderente alla fattibilità in linea con la corretta gestione dei Fondi Europei» interviene l’assessore Geppino Spagnuolo. Approvato anche il piano di valorizzazione e dismissione dei beni comunali 2013 come spiega Landi: «per coprire il disavanzo 2011 abbiamo alienato i box artigianali di via San Lorenzo e l’immobile di via San Gregorio, ulteriori alienazione sono previste per il mercatino rionale e il Centro Servizi rispetto al quale c’è una trattativa di vendita in corso con l’Asl da chiudere entro il 31 dicembre». Chiesta, inoltre, al sindaco la convocazione urgente da parte del capogruppo di Piazza Grande Lello La Sala e condivisa dal gruppo Pdl e dal consigliere Pacia, di un consiglio comunale dedicato a «Discussione di politiche, ruolo, prospettive, impegni finanziari, costi e gestione di tutti gli enti sovra comunali ed intercomunali, consumi e società partecipate». Approvato, infine, il regolamento del Corpo di Polizia Municipale cittadino.
consiglio-comunale-28-novembre-2013consiglio-comunale-28-novembre-2013-2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Via libera tra forti polemiche al Bilancio previsionale 2013: è scontro in aula tra maggioranza e opposizioni. FOTO”

  1. vitantonio ha detto:

    E’ stato approvato il regolamento dei vigili. Ma di quali vigili si parla e di quale comune, visto che ad Atripalda, quelli che c’erano si sono sciolti al sole.

  2. pasquale ha detto:

    La Sala, hai dato ancora una volta uno spettacolo indegno per il ruolo che rivesti; prendersela con i dipendenti comunali che sono oberati di lavoro e per stupide formalità che solo la tua acrimonia riesce a partorire;

  3. GIGGINO ha detto:

    MA PERCHE’ IL COMANDANTE GIANNETTA E’ STATO MANDATO VIA?????

  4. vittorio ha detto:

    Vai Ulderico, dacci sotto.

  5. nicola zampetti ha detto:

    Bravo Massimiliano del Mauro. Veramente bravo.

  6. Nappo Carmela ha detto:

    Ulderico ma quale ricorso al tar vuoi fare tu per alcuni assessori che si sono dimessi?ci sono anche altri assessori che possono approvare la delibera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *