alpadesa
  
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

In memoria del professor Carmine Novaco: insegnante, sportivo e pioniere del tennistavolo in Terra di Lavoro e in Irpinia

Pubblicato in data: 7/12/2013 alle ore:15:03 • Categoria: Cronaca

sabino-novaco1Esattamente un mese fa ci ha lasciati improvvisamente il professor Carmine Novaco, figura di riferimento per generazioni di studenti  per la competenza e la passione che metteva in quella che lui considerava una vera e propria “missione“  l’insegnamento. Oltre all’insegnamento dell’italiano e del latino, l’altra grande passione è stata lo sport, dal calcio tifosissimo dell’Avellino a quella del Tennistavolo prima a Caserta e poi in Irpinia. Una vita la sua divisa a metà, tra Caserta l’età della giovinezza negli anni ’70, durante la quale si è distinto come socio fondatore del Tennistavolo Caserta insieme con altri amici e al presidente Stefano Brignola.
Nel Tennistavolo Caserta si è adoperato con generosità e impegnato per anni come giocatore e tecnico dei più giovani tra questi Giuseppe Brignola, Giovanni Papa e tanti altri, che hanno raggiunto degli ottimi livelli e perciò è stato tra i più apprezzati e stimati allenatori in provincia di Caserta in quel periodo. Inoltre, proprio in quegli anni ebbe l’opportunità di conoscere, allenarsi con lui e affiancare a Caserta il pluricampione e nazionale italiano Stefano Bosi, già presidente della Fitet e attuale presidente dell’Unione Europea Tennistavolo(ETTU), che svolgeva proprio a Caserta il servizio militare, diventandone amico.
Il professor Novaco giunto ad Atripalda nei primi anni ottanta, diffuse il Tennistavolo in città da vero pioniere di questa disciplina, allora ancora considerata a torto come un semplice passatempo, s’impegnò nella sua promozione attraverso l’organizzazione di tornei e donandole l’importanza che uno sport a tutti gli effetti doveva avere, coinvolgendo tanti giovani locali presso l’ex scuola elementare sulla collina di San Pasquale, mediante la costituzione del TT Jolly Color Atripalda. Dopo qualche anno la società atripaldese si sciolse, ma lui continuò l’attività di allenatore e tecnico fino ai primi anni 90’ nel TT Avellino, dopo di che lasciò l’attività sportiva, dedicandosi quasi esclusivamente al mondo scolastico e all’altra sua grande passione l’Avellino Calcio, che da irriducibile tifoso del Lupo ha sempre seguito su tutti i campi, fino a pochi giorni prima della scomparsa. Il professore Novaco, docente metodico quanto brillante, ricordato con molto affetto a Caserta, di cui era innamorato per la sua spettacolare e immensa Reggia, studioso di questa, cui dedicò proprio la Tesi di Laurea e perché lì vi aveva trascorso gli anni spensierati della gioventù, anche ad Atripalda e ovunque aveva insegnato, lasciava il segno sempre amato e stimato dagli studenti e dai giovani per la notevole capacità di partecipazione attiva ponendo sempre al centro la loro personalità e le loro aspirazioni mediante l’ascolto e il confronto.
Un ricordo il suo, quello di uomo protagonista della sua esistenza che come tutti ha lasciato un solco in una vita dedicata a trasmettere ai giovani quegli autentici valori della vita e dello sport, di cui oggi forse se ne ha bisogno ancor più ieri.
Come dicevano tutti …CIAO PROFESSORE

sabino-novaco2sabino-novaco3

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani

Domani 102 comuni tra Irpinia e Sannio resteranno senza acqua per almeno dodici ore. L’interruzione si è resa necessaria per Read more

I Vigili del Fuoco salvano un cane nel fiume Sabato

Una squadra dei Vigili del Fuoco di Avellino, nel pomeriggio di oggi 25 luglio, è intervenuta a Pianodardine nel territorio Read more

Incidente sulla Variante ad Atripalda, autotreno perde i cassoni con i pomodori: intervento dei Vigili del Fuoco. Foto

I Vigili del Fuoco di Avellino intorno alle ore 17'00 di oggi 23 luglio sono intervenuti sulla SS 7 BIS, Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *