domenica 14 luglio 2024
Flash news:   Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore Nuovi rinforzi per la sicurezza dell’Irpinia: 13 Carabinieri assegnati al Comando Provinciale di Avellino L’Us Avellino ingaggia il portiere Antony Iannarilli 45enne di Atripalda acquista un motocoltivatore su internet ma è una truffa  A Mongève Giuseppe Calabrese primo italiano a tagliare il traguardo

Campionato italiano chanbara: è Mario Mele di Volturara il nuovo campione

Pubblicato in data: 16/1/2014 alle ore:22:19 • Categoria: karate, Sport

il-maestro-natalino-e-mario-mele-campione-italiano1Risultato eccellente per Mario Mele della Fitness studio di Volturara irpina, dei maestri Luciano Natalino e Raffaele Gaita, che domenica scorsa si è laureato campione italiano nello sport chanbara.
Successo positivissimo della fitness studio di Bellessere di Fulvia De Simone che quest’anno raggiunge dopo pochi mesi dall’ultimo risultato positivo nelle gare di karate un altro risultato importantissimo per una compagine guidata nella competizione dal maestro Luciano Natalino e Raffaele Gaita sempre pronta a combattere per raggiungere risultati importantissimi.
Mario Mele si è laureato campione italiano dopo aver vinto sette incontri contro atleti titolatissimi che l’hanno messo in serie difficoltà più volte.
Lo sport chanbara trae origine dalle arti schermistiche del medioevo giapponese. Gli attrezzi sportivi usati nello Sport Chanbara rappresentano le armi tradizionali del medioevo giapponese e sono omologate in base alla loro lunghezza e tipologia d’uso. Sono fatte in materiale gommoso soffice oppure ad aria compressa. Ciò consente di colpire l’avversario, anche energicamente, sicuri di non procurargli traumi.
Mario Mele si è scontrato in combattimenti dove chi colpisce l’avversario ottiene il punto. L’incontro viene vinto, in base al tipo di gara, da chi ottiene il primo punto, oppure al meglio dei tre punti. Tutto il corpo dell’avversario è bersaglio valido.
Entusiasti sono il maestro Luciano Natalino e il presidente dell’associazione Fitness studio Fulvia De Simone per l’importante traguardo dell’atleta avellinese e per aver portato il titolo italiano in un paese, Volturara Irpina, piccolo come densità rispetto alle grandi città italiane, ma grande per i valori etici, morali e sportivi che rappresenta.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *