alpadesa
  
Flash news:   Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda

Piano triennale opere pubbliche, la giunta approva lo schema. L’assessore Geppino Spagnuolo: “continuità con le programmazioni precedenti e opportunità di finanziamento dai Fondi Por”

Pubblicato in data: 2/2/2014 alle ore:11:30 • Categoria: Politica, Comune, UdcStampa Articolo

assessore-giuseppe-spagnuolo-in-aulaLa città che verrà nel Programma Triennale delle Opere pubbliche. La giunta ha approvato all’unanimità lo schema del Piano che traccia le linee guida degli interventi che verranno realizzati nel triennio 2014-2016 dall’Amministrazione comunale. Ora il prospetto passerà all’attenzione del Consiglio comunale, che in sede di approvazione del Bilancio di previsione, darà l’ok definitivo. A redigere lo strumento urbanistico l’assessore ai Lavori Pubblici, l’ingegnere Giuseppe Spagnuolo, con l’ausilio dell’Utc.
Il filo conduttore del Piano è la continuità con le programmazioni precedenti tentando di incrociare le direttive e le opportunità di finanziamento offerte dai Fondi Por – afferma l’assessore Giuseppe Spagnuolo -. Per la prima annualità puntiamo ad intercettare i residui dei Fondi Fers 2007-2013. Per le altre due annualità, che tracciano le esigenze della città del futuro, lo sguardo è rivolto ai Por 2014-2020. Naturalmente questo richiederà un lavoro di progettazione e calibratura alle direttive europee, focalizzando il lavoro su quelli che hanno più possibilità di ottenere il finanziamento. Puntiamo ai fondi europei per le ben note difficoltà delle casse comunali, preferendo inoltre impiegare gli introiti derivanti dagli oneri di urbanizzazione per interventi urgenti sul patrimonio comunale. Una programmazione finalizzata anche a sfruttare meglio le progettazioni di cui il Comune già dispone, recuperandole ed aggiornandole in un’ottica di economicità ed ottimizzazione delle risorse sfruttando con maggiore impegno anche il rapporto con gli enti sovra-comunali che possono darci un supporto. Questo avviene con la Provincia per la rinaturalizzazione del tratto urbano del fiume Sabato e l’Alto Calore per gli interventi alla rete idrica“.
piano-opere-pubbliche-2014-16-n1Questa la ripartizione dei fondi nel triennio: per l’anno in corso le previsioni disponibilità finanziaria sono 16.544.757,81 di cui 4.691.140,27 di apporto di privati per Alvanite; per il 2015 invece di 10.187.396,59 ed infine per l’ultimo infine è pari a 14.910.036,54.
piano-opere-pubbliche-2014-16-n2Cinque i pilastri intorno ai quali ci si muove nell’anno in corso: ci sono le tre richieste di ammissibilità ai fondi FESR 2007-2013 con il “Restauro strutturale e architettonico dell’immobile comunale annesso al complesso monumentale di Santa Maria delle Grazie” (Euro 625mila), “Ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell’edificio Comunale ex Scuola Elementare di rampa San Pasquale ” ( € 2.950.000,00) ed infine “Lavori di Ristrutturazione e Completamento della rete Idrica a servizio delle zone rurali di San Gregorio, Cerzete, Pettirossi ed altre” (€ 2.800.000,00).
Spazio anche all’intervento di riqualificazione di alcuni stabili di contrada Alvanite (Euro 8.522.976, 27 con l’assessorato all’Urbanistica) all’adeguamento per la scuola d’Infanzia “Adamo” di via San Giacomo (350mila euro), scuola media (350mila euro) e quella di via Cesinali (675mila euro).
Sulla prima annualità completiamo una serie di progettazioni, aggiornandole – prosegue l’assessore – dando importanza al completamento e ristrutturazione della rete idrica rurale con la progettazione svolta dall’Alto Calore per non impegnare ulteriori fondi e recuperando due progetti esistenti che rappresentano la nostre priorità nelle linee programmatiche di mandato come il recupero dell’ex scuola di San Pasquale e il restauro del complesso di Santa Maria delle Grazie“.
piano-opere-pubbliche-2014-16-n3Nel 2015 spicca la riqualificazione del cimitero (955mila euro) la realizzazione di una struttura sportiva polifunzionale (999.761,99) il completamento di Abellinum (2.265.000 euro), l’erba sintetica per lo stadio Valleverde (611.492,04) e la ricostruzione della Torre degli Orologi sul campanile della chiesa madre (350mila euro).
piano-opere-pubbliche-2014-16-n4Infine nel 2016 riqualificazione della Dogana dei Grani di piazza Umberto (2.500.000,00), rinaturalizzazione del tratto urbano del fiume Sabato (2 milioni di euro con la Provincia), riqualificazione di Parco San Gregorio (4 milioni di euro) ed infine altri due milioni di euro per Alvanite ed un milione per la messa in sicurezza del Ponte delle Filande a Pianodardine.
Per le altre due annualità – conclude Spagnuolo – riportiamo nello schema tutte una serie di necessità che abbiamo sul territorio, tra cui interventi di recupero e valorizzazione del patrimonio comunale e di completamento di immobili storici ed architettonici, che andranno maggiormente dettagliati quando si conosceranno gli indirizzi regionali e del Puc, in fase di elaborazione, candidandoli di volta in volta così a finanziamento“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Piano triennale opere pubbliche, la giunta approva lo schema. L’assessore Geppino Spagnuolo: “continuità con le programmazioni precedenti e opportunità di finanziamento dai Fondi Por””

  1. tonino ha detto:

    Cerchiamo di rendere vivibile contrada Alvanite e non un dormitorio, o un rifugio per ……..
    1) mettere in sicurezza i palazzi già esistenti (se non sono da abbattere). e non altro cemento.
    2) costruire strade di comunicazione,
    strutture di aggregazione.
    3) responsabilizzare il cittadino, come? solo se lo fate pagare e non assecondarlo.

  2. yu ha detto:

    BRAVO A GePPINO

  3. libero ha detto:

    611.492 euro per l’erba sintetica al VALLEVERDE INAGIBILE da sempre e non omologato dalla f.i.g.c. CINQUE sono le società atripaldesi che per poter svolgere la propria attività hanno dovuto cercarsi un campo fuori da Atripalda.sarebbe bello avere un valleverde con l’erba sintetica ma prima sarebbe piu’ opportuno pensare di rendere agible la struttura.Detto questo rivolgendomi all’amico geppino gli chiedo: se veramente c’e’ la possibilità di arrivare al finanziamento,chiedilo per la ristrutturazione e la riqualificazione dell’impianto con la finalità di renderlo agibile.C’è già un progetto in merito,bisognerebbe solo rispolverarlo e inserirlo nel programma,e vista la necessità chiedere il finanziamento per il 2014 e non per il 2015.Le società e i giovani atripaldesi vogliono che questo stato di cose esistente finisca al piu’ presto e che si ritorni alla normalità non ci serve FUMO negli occhi ma concretezza,sono 4 anni che ci guardiamo l’impianto di illuminazione senza poterlo usare e non vorremmo guardare il manto sintetico senza poter giocare.Penso di non aver offeso nessuno con questo mio commento e spero tanto che venga preso in considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *