- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Furto alla farmacia Santa Rita, in azione tre incappucciati. Bottino da 2mila euro, i Carabinieri visionano le immagini delle telecamere

farmacia-santa-rita-atripaldaHanno forzato una serranda d’ingresso laterale aspettando la chiusura del negozio per entrare in azione, e così una banda di ladri incappucciati mette a segno il colpo alla farmacia “Santa Rita” di Atripalda.
Tre malviventi, approfittando della chiusura serale, hanno svuotato il registratore di cassa dell’accorsata e centralissima farmacia del dottor Francesco De Feo ubicata lungo via Appia, riuscendo ad asportare circa 2mila Euro.
Un colpo grosso messo a segno da veri professionisti che in pochi attimi hanno trafugato l’incasso dell’intera giornata. L’azione è stata posta in essere intorno alle 22 di martedì scorso quando lo sportello farmaceutico era chiuso da circa un’ora e anche la guarda giurata, che durante l’apertura al pubblico staziona all’ingresso, si era ormai allontanata.
I tre, secondo alcune testimonianze raccolte dai carabinieri nella zona, con il volto coperto da passamontagna, si sono introdotti nel negozio forzando una serranda laterale d’ingresso. Tutto si è svolto molto velocemente perché non appena entrati ha suonato la serena dell’antifurto, collegata all’istituto di vigilanza privata della Cosmopol. Una volta dentro hanno rovistato nei cassetti e nel registratore di cassa, prelevando tutto il contante.
“A quel punto – racconta il giorno dopo una dei titolari – è entrata in funzione la sirena del sistema d’allarme che li ha costretti alla fuga con circa 2mila euro d’incasso. I danni invece riguardano la saracinesca elettrica che è stata forzata per essere alzata”.
E così sono fuggiti fuori, dove ad attenderli quasi certamente vi era un complice in auto. Quasi certamente come via di fuga hanno utilizzato il vicino svincolo del raccordo autostradale di Av-Sa.
All’arrivo, dopo pochi minuti, delle forze dell’ordine, con i Carabinieri della locale stazione e gli agenti dell’istituto privato Cosmopol, era già tutto finito ed i malviventi spariti. Sono stati proprio i carabinieri ad informare il titolare di ciò che era accaduto.
Nessuna traccia dei ladri, svaniti nella notte. Le ricerche sono immediatamente scattate con posti di blocco, ma purtroppo nessuno ha dato per ora esito positivo.
Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Atripalda, e la Compagnia di Avellino, che hanno eseguito diversi sopralluoghi per repertare tracce utili alle indagini. Ci sarebbero dei testimoni che hanno assistito alla scena dall’alto di uno degli edifici presenti nella zona.
Non potranno invece essere di aiuto agli investigatori le telecamere interne di cui è dotata la farmacia, che vengono spente al momento della chiusura.
Gli inquirenti hanno però ieri mattina visionato a lungo le immagini registrate dalla telecamera esterna di una gioielleria adiacente alla farmacia. Proprio dai fotogrammi sarebbero emersi utili indizi per risalire ai tre rapinatori che si presume siano giunti in città da fuori provincia.
Già ieri mattina la farmacia ha ripreso regolarmente l’apertura al pubblico ma cresce la paura in città per diversi furti in appartamento e di auto, come la Panda rubata nella notte in piazza Cassese. E proprio ieri mattina i carabinieri hanno bloccato una coppia di giovani rom che girovaga nei palazzi del centro cittadino senza alcun motivo valido. Entrambi sono stati allontanati dalla città.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: