alpadesa
  
Flash news:   AtripaldaNews augura buona Pasqua a tutti i lettori Cani randagi avvelenati, il sindaco emana un avviso per la presenza di esche e bocconi avvelenati. Appello dell’Aipa per il canile municipale Ricatto hard ad un parroco di Atripalda:“Paga o diffondo il video”. Tre a processo L’Avellino batte la Lupa Roma per 2 a 1 e riapre il campionato Via Crucis, grande attesa per la XXIII edizione di domani sera Incedente stradale sul Raccordo ad Atripalda: coinvolte 3 auto, ferito un ragazzo Mercato del giovedì, il sindaco illustra agli operatori commerciali il Piano di accorpamento a parco delle Acacie: ok alla fattibilità con lavori da 100mila euro. Foto “Noi Atripalda” interroga il sindaco sulla proroga del progetto Aurora e sul mancato pagamento dei relativi beneficiari Accorpamento del mercato del giovedì a parco delle Acacie, ambulanti convocati per questo pomeriggio a Palazzo di città. L’assessore Musto: “a disposizione 100mila euro per attrezzare l’area” Un connubio tra cultura e piacere di un caffè per scoprire lo scrittore che è in te

Polemica Giullarte 2012, il delegato Flavio Pascarosa chiarisce: “il Comune non è inadempiente, già pagato il primo Sal. A fine mese la Regione stanzierà il restante 50% dei fondi assegnati”

Pubblicato in data: 5/2/2014 alle ore:11:00 • Categoria: ComuneStampa Articolo

flavio-pascarosaNon si spengono, a distanza di quasi due anni, i riflettori e le polemiche su Giullarte 2012. La XVII° edizione del Festival internazionale di artisti di strada svoltasi a fine settembre 2012 grazie ai fondi stanziati dall’assessorato al Turismo della Regione Campania (120mila euro) e che nella tre-giorni vide la partecipazione nella cittadina del Sabato, insieme all’anteprima di Infanzia Days, di decine e decine di migliaia di persone, battendo per flussi tutte le precedenti edizioni, ritorna al centro dello scontro politico tra maggioranza ed opposizioni. A dare lo spunto al nuovo affondo, questa volta targato Sel Atripalda, è l’atto ingiuntivo notificato al Comune mosso dalla ditta che durante la kemersse presentò in piazza Umberto lo spettacolo delle fontane danzanti.
Sulla questione punta a fare chiarezza il delegato comunale al Turismo e Marketing territoriale, Flavio Pascarosa, tra i promotori ed organizzatori dell’evento: “Non è vero che il Comune è inadempiente in quanto è stato già pagato il primo Sal ed entro fine mese la regione Campania ci ha assicurato che procederà allo stanziamento del restante 50% dei fondi assegnati. Inoltre tutte le fatture, regolarmente quietanziate afferenti al pagamento dell’acconto del 50%, sono presso l’ufficio Turismo del comune di Atripalda. La rendicontazione, già pubblicata online sul sito del Comune è a disposizione di tutti, previa richiesta scritta all’ufficio competente. Per quanto riguarda la mai gestione posso garantire che è stata fatta con la massima trasparenza e la massima precisione. Chi parla di regalie o di favori ad amici ha sbagliato genere, numero e caso“.
Il delegato già nella seduta di Consiglio comunale del 15 novembre scorso avevo fornito un’informazione cartacea per quanto riguardava la rendicontazione delle spese per l’edizione di Giullarte 2012 nella quale si comunicava che con determina del primo settore, n.228 del 14/10/2013, pubblicata all’albo pretorio in pari data, era stata approvato ai fini della richiesta di erogazione del secondo acconto, pari al 40%, il Sal relativo al primo acconto del 50% della quota in conto Fesr del finanziamento regionale riconosciuto al Comune del Sabato con decreto dirigenziale della Regione Campania n.169/2012. La richiesta di liquidazione del secondo acconto è stata inoltrata dal Rup a palazzo Santa Lucia con nota protocollata al numero 18874 del 14/10/2013.
Tutti gli artisti che hanno prestato la propria opera per l’edizione 2012 – prosegue Pascarosa – avevano sottoscritto una convenzione con il Comune con la quale veniva concordato che il pagamento sarebbe stato effettuato con i tempi e le modalità che la Regione avrebbe posto in essere“.
Più nel dettaglio, riguardato al decreto ingiuntivo conclude:”come tutti gli altri artisti anche la titolare dello spettacolo delle fontane danzanti ha incassato finora il 50% delle somme a lei dovute, in linea con il primo saldo erogato dalla Regione. Pertanto, riteniamo, di non essere assolutamente inadempienti per quanto riguarda la modalità e la tempistica dei pagamenti. Inoltre ci avevano erroneamente intimato il pagamento per l’intera somma, mente nelle more era intervenuto il pagamento del 50% della somma dovuta. Abbiamo perciò convenuto con la controparte di soprassedere alla intima di pagamento e di attendere il saldo nel momento in cui i fondi regionali saranno disponibili“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Polemica Giullarte 2012, il delegato Flavio Pascarosa chiarisce: “il Comune non è inadempiente, già pagato il primo Sal. A fine mese la Regione stanzierà il restante 50% dei fondi assegnati””

  1. Morbillo ha detto:

    Non ce la puoi fare.
    Perchè non spieghi con quale criterio avete dato un mare di soldi alla società che vi curato la comunicazione? Per non dici come l’avete individuata. Perché non analizzi i numeri del sito internet in rapporto con i costi? Attivato, tra l’altro, 5 giorni prima dell’evento.
    Ultima cosa, perché siete arrivati a spendere oltre 100.000 euro senza qualità, creando le condizioni per sparire l’anno successivo

  2. pasquale ha detto:

    Bravo Pascarosa, i soliti critici e le solite polemiche, nessuno ricorda però che tu e la tua amministrazione avete portato ad Atripalda in 5 giorni, decine di migliaia di visitatori.
    Lasciali rosicare !

  3. Livido ha detto:

    Ma se i soldi vengono stanziati dalla regione, è possibile che dopo due anni ancora li debbono assegnare.

  4. michele ha detto:

    E’ possibile Livido, è possibile, ancora devono versare il 50% di Giullarte 2011 !!!!

  5. orazio ha detto:

    scusate mica ci vuole molto per sapere se le cose che dice il consigliere sono vere o no? che interesse avrebbe a dire il contrario,chi mastica un minimo di amministrazione pubblica sa bene che quelli erano e sono fondi destinati esclusivamente a quella manifestazione e quindi volendo il comune non avrebbe potuto utilizzarli diversamente,e poi di che ci meravigliamo ma lo sappiamo tutti che i tempi della regione sono questi purtroppo molto lunghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *