alpadesa
  
Flash news:   I Socialisti di Atripalda all’attacco dell’Amministrazione Spagnuolo, l’ex assessore Pacia:«Non c’è la svolta promessa, non raggiunge la sufficienza» Il Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione, l’appello del dottor Raffaele Piscopo ai primi cittadini e al sindaco Spagnuolo Atripalda Volley, la regia nelle mani di Ciro D’Alessandro: “Mi rimetto in gioco in un progetto tecnico interessante” Percosse e lesioni con bastone di legno e fornetto a microonde tra un uomo e una donna, al via il Processo Striscioni, fumogeni, applausi e cori per l’ultimo abbraccio a Flavio Puleo. FOTO “Action Day”, Carabinieri e Forestali sequestrano al mercato di Atripalda 300 kg di pesce senza tracciabilità e 28 bottiglie di alcol con sigilli contraffatti. FOTO Atripalda Volley, Ambrosone veste biancoverde : “Campionato equilibrato. Puntiamo a giocarcela con tutti” Risse serali in piazza Umberto, i Carabinieri chiudono il bar Blitz al mercato del giovedì con sequestro di prodotti ittici e sanzioni ai commercianti Una delegazione atripaldese al raduno mondiale Scout negli Usa

Dopo quattro mesi di stop riapre a porte chiuse lo stadio comunale Valleverde. Il sindaco: “gestione a privati senza costi per ente e cittadini”. FOTO

Pubblicato in data: 7/2/2014 alle ore:09:30 • Categoria: Attualità, Sport, CalcioStampa Articolo

stadio-valleverdeDopo quattro mesi di stop riapre a porte chiuse lo stadio comunale Valleverde di Atripalda. Era lo scorso metà ottobre quando il sindaco Spagnuolo firmò l’ordinanza di chiusura del campo sportivo di contrada Valleverde alle tre squadre di calcio atripaldesi, costrette così ad iniziare un tour per la provincia giocando sempre fuori casa. Una doccia fredda arrivata dopo il sopralluogo della Commissione comunale di vigilanza sui pubblici

stadio-valleverde-4

spettacoli che decise di revocare l’autorizzazione a poter giocare a porte chiuse, apponendo i sigilli all’impianto sportivo. Alla base della decisione condizioni di inagibilità e di non sicurezza necessarie per ospitare eventi sportivi.
Ci sono voluti quattro mesi con l’affidamento da parte del Comune della gestione dell’impianto all’associazione sportiva “Asd Abellinum Calcio 2012” del presidente Alfredo Cucciniello (che milita nel campionato di II Categoria) che l’impianto sportivo sta incominciando a cambiare volto. I ragazzi di mister Gianluigi Festa in una ventina di giorni hanno tinteggiato bagni e spogliatoi con il ripristino delle docce, messo gli estintori, maniglie antipanico, realizzato una rampa per disabili, sostituiti i sanitari ed altri lavori. E così hanno incassato parere favorevole dalla Commissione (nel sopralluogo del giorno 3 febbraio 2014) per la riapertura a porte chiuse.  A comporre la Commissione il sindaco, l’ingegnere capo dell’Utc, il comandante della polizia Municipale, un ingegnere dei Vigili del Fuoco, un medico dell’Asl di Avellino ed un ingegnere del Coni Avellino.
stadio-valleverde5«Grande soddisfazione per la riapertura del Valleverde – commenta il primo cittadino Paolo Spagnuolo perché sostanzialmente è stato dimostrato dall’associazione Abellinum, che ringrazio pubblicamente, che con la sola passione ed amore si possono ottenere grandi risultati. L’associazione ha avuto in gestione l’impianto sportivo senza la corresponsione da parte del comune di alcun importo a differenza di quello che è avvenuto fino ad ieri dove chi ha gestito questa struttura otteneva ben seimila euro all’anno e ha messo in condizione il comune di dover chiudere la struttura per gravissime carenze igienico sanitarie. Fu una scelta molto dolorosa ma con l’intenzione di tutelare gli utenti ed i bambini costretti ad utilizzare docce squallide con l’ultima revisione degli estintori fatta nel 2009. Una situazione inaccettabile. In quella circostanza, per non alimentare polemiche, decisi di non commentare a tutto quello che si diceva senza conoscere i fatti e lo stato dei luoghi. La mia fu una scelta obbligata anche se voluta in quanto come ufficiale sanitario avevo l’obbligo anche morale di tutelare soprattutto i bambini che frequentavano quella struttura. Non ho voluto sollevare polemiche perché volevo che la gara successivamente bandita si stadio-valleverde3svolgesse nella più assoluta serenità e sono molto contento che poi sia stata aggiudicata dalla società sportiva Abellinum visto i risultati. Ci sono degli spogliatoi oggi veramente puliti e messi a posto e sono convinto che  con quest’associazione si riuscirà anche ad ottenere l’agibilità per cento spettatori oltre gli atleti in campo. Tanto è vero che quando è stato fatta la riunione della Commissione, la richiesta da parte mia e del comune era di ottenimento dell’agibilità a porte chiuse. Giunti sul posto i membri della commissione Asl non solo si sono complimentati ma abbiamo convenuto, su mia richiesta, di ottenere l’agibilità per cento posti con delle piccole prescrizioni. Ad oggi l’impianto è già stato riaperto, è fruibile per allenamenti e le gare agonistiche a porte chiuse. Nel momento in cui il concessionario ottempererà a queste prescrizioni, otterrà anche l’agibilità per cento posti. L’auspicio è quando riesci a trovare dei gestori terzi delle strutture comunali che effettivamente valorizzano il tuo patrimonio, devi approfittarne. Oggi senza alcun costo per l’ente e con l’assunzione dell’onore di pagamento delle utenze da parte del gestore, perché anche qui va sottolineato che fino ad ieri le utenze sono state pagate in maniera inaccettabile dai cittadini di Atripalda nonostante il Comune pagasse una retta annua di ben sei mila euro a chi ha gestito nel tempo. Oggi la mia Amministrazione ha deliberato di assegnare una struttura ad un’associazione che non percepisce rette e soldi e soprattutto si è sobbarcare l’onere di fare la manutenzione ordinaria e di ottenere l’agibilità e di pagare le utenze. Una struttura che viene restituita alla città grazie all’oculatezza dell’Amministrazione che è riuscita ad ottenere miglior risultato con il minimo sforzo».
stadio-vallaverde1Entro 30 giorni verrà perciò riaperto al pubblico il Settore B per consentire la partecipazione alle gare di 100 spettatori (più lungo sarà il recupero del Settore A che resterà ancora chiuso perché richiede invece interventi maggiori).
E con l’ok alle porte chiuse sono tornati da alcuni giorni sul campo ad allenarsi il settore giovanile ed i Juniores dell’Atri Calcio.«Per giugno speriamo di portare a conclusione tutti i lavori di riqualificazione – afferma il mister Gianluigi FestaSpese autofinanziate dalla società sportiva. Abbiamo trovato piena disponibilità e collaborazione da parte del Comune e dell’Utc. Puntiamo a ripristinare anche l’impianto di illuminazione per poter giocare la sera già funzionante ma che va potenziato nella cabina elettrica».
stadio-valleverde2L’Amministrazione ha anche inserito lo stadio Valleverde all’interno del Piano triennale delle Opere Pubbliche 2014-2016 con un progetto di sistemazione del campo sportivo con erbetta sintetica, da presentare per attingere ai Fondi Por. «Questo è un obiettivo perché nel momento in cui si proseguirà nelle opere di ristrutturazione dello stadio – conclude il sindaco – come con l’impianto di illuminazione, gli spalti è evidente che resterà da sistemare il manto erboso. Quest’intervento è condizionato alla previsione dei Fondi di misure dettate proprio per l’impiantistica sportiva. Su questa questione, come sottolineato dall’assessore Spagnuolo, si tratta di continuare e riprendere un precedente progetto e di rimetterlo a posto e ripresentarlo quando si aprirà una misura specifica per lo sport. L’obiettivo finale sarà avere una struttura per la città da 600 posti ed una struttura dove nel periodo estivo si possa andare anche al di là delle sole manifestazioni calcistiche, ma si possa adibire ad un uso di aggregazione sociale a tutti gli effetti».
stadio-vallverde6

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,67 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Dopo quattro mesi di stop riapre a porte chiuse lo stadio comunale Valleverde. Il sindaco: “gestione a privati senza costi per ente e cittadini”. FOTO”

  1. Samuele ha detto:

    Non prendetevi oneri che non sono vostri, cari amministratori, ma solo lavoro di giovani di atripalda.

  2. mimmo ha detto:

    credo che per prima cosa va detto un grosso grazie a questi ragazzi,e poi bisogna dire che il Sindaco più che l’amministrazione aveva visto bene,questa a dimostrazione che quando c’è collaborazione si possono anche risolverei problemi senza alzare inutili polveroni.

  3. orazio ha detto:

    bravi quagluni

  4. Zazà ha detto:

    Ma prima con quella struttura appezzottata volevate anche essere pagati. Ma che faccia tosta.

  5. luca ha detto:

    Bravi ragazzi.. ^_^

  6. FIOROTTICA ha detto:

    Complimenti ragazzi, da sportivo mi congratulo con voi…

  7. yu alias playboy ha detto:

    non amo il calcio:-)
    meglio tanti altri sport:-)
    meglio gli sport che possono praticare tutti senza distinzioni né di età:-) né di sesso?………………………………………..

  8. yu alias playboy ha detto:

    pardon:-)
    volevo anche dire che il campo è adesso molto più bello e i servizi sembrano migliorati:-)
    un grande ciao ai giocatori:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *