alpadesa
  
Flash news:   Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi

Inerzie ed attivismi del sindaco Spagnuolo, la nota di La Sala (Piazza Grande)

Pubblicato in data: 13/2/2014 alle ore:13:49 • Categoria: Politica, Lista "Piazza Grande"Stampa Articolo

la-salaIl sindaco Spagnuolopaolo, l’ex bravoragazzo di venerata memoria, oggi non sa proprio più a che santo votarsi. Le turbolenze della politica non aiutano, così come si appalesa la evanescente fragilità di una scelta cinica in via di scioglimento, se non già disciolta, nella resistibile armata piedìna. E se l’alta politica langue, in attesa che si consumi l’ultimo atto della faida renzi-letta, e il parlamento è in pausa.. .pranzo, il sindaco torna ad occuparsi di Atripalda, si materializza qua e là come un santo pellegrino. Rilascia, dichiara, presenzia e scrive persino: un attivismo francamente sospetto, dopo mesi di basso profilo e pesci in faccia generosamente elargiti, con particolare riguardo alla faccia udiccina, ai dipendenti comunali e, da ultimo, anche al ‘povero’ Tuccia, che prometteva sfracelli… al ritorno dal viaggio nuziale, ma che evidentemente ha… scelto di aspettare tempi migliori. Oggi di fronte ad un sussulto di verità, offerto dal delegato al bilancio Mimmo Landi (che, manifestando per la prima volta esplicite preoccupazioni sulla tenuta del bilancio ed evocando il dissesto, dichiara ad Atripaldanews: “Se non abbiamo una certezza della alienazione del Centro Servizi, sarà molto complicato presentarsi in Consiglio comunale con l’inserimento della voce all’interno del Bilancio di previsione”), il sindaco Spagnuolo, minimizza, attenua, sopisce:”Non ci sono state verifiche di maggioranza ma riunioni per un confronto sul Bilancio”. Spero che, tra una cosa e l’altra, vorrà pure spiegare, il sindaco distratto, perché ha disatteso un deliberato della Giunta (n. 9 del 9 gennaio 2014, pubblicato il 15 gennaio, immediatamente esecutivo) e non ha costituito il Comune innanzi al Tar nel ricorso Ingino, come si legge nel numero in edicola del settimanale “Il Sabato”. Un mistero… o no? Sulla mancata costituzione in giudizio ho protocollato una interrogazione urgente che allego.

Raffaele La Sala
capogruppo consiliare “Piazza Grande”

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 4,67 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Inerzie ed attivismi del sindaco Spagnuolo, la nota di La Sala (Piazza Grande)”

  1. mimmo ha detto:

    Prof,ma il ruolo do c.c. anche di opposizione e solo questo andare a caccia di “CASE CARUTE”come si dice dalle nostre parti oppure si può dare anche un contributo fattivo ai problemi della nostra comunità?

  2. mario ha detto:

    Lellì si fatt’ viecchie ma ancora sentenzi sulle chiacchiere inutili

  3. Pinguino ha detto:

    Professò:
    Invece di presentare un interrogazione facevi prima a trasmetterla agli organi deputati al controllo.

  4. Antonio ha detto:

    si ma le soluzioni che proponi quali sarebbero ? con il fumo non si arrostisce la carne !

  5. Alfredo ha detto:

    Caro Professore il caso Ingino deve essere portato all attenzione della Magistratura in quanto è in atto un aggiramento delle norme per favorire la costruzione.

  6. raffaele la sala ha detto:

    Altro che case carute… qui ci sono comportamenti gravi che investono diversi livelli di responsabilità. Che dovranno valutare gli organi competenti. Ai quali -immagino- in ragione del suo ufficio e delle sue responsabilità (ed in nome della sempre sia lodata trasparenza di ogni ordine e grado) la segretaria generale dovrà sottoporre la materia: questa, ed eventualmente altra a sua conoscenza. Il fatto vero è che il sindaco non può ritenere, nella sua dichiarata onnipotenza, di prendere tutti per il naso e di agitare sfilacciate penne di pavone sui fragili equilibri di una ex maggioranza tenuta insieme da interessi, più o meno politici, confliggenti.
    Intanto risponda. E poi vedremo se è fumo… o è arrosto. Grazie a tutti dell’attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *