alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Nuove fibrillazioni al Comune dopo il bilaterale tra Pd ed Udc

Pubblicato in data: 3/3/2014 alle ore:11:00 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

comuneUn bilaterale informale tra Udc e Pd senza Scelta Civica fa riaprire le fibrillazioni all’interno della maggioranza al Comune.
La riunione che si sarebbe dovuta tenere mercoledì prossimo alla presenza di tutte e tre le forze politiche che sorreggono il sindaco Spagnuolo (a questo punto a rischio) anticipata l’altra sera da un incontro informale richiesta dalla scudocrociato ai democrat ha mandato su tutte le furie i seguaci di Monti che dopo una riunione cittadina alla quale ha preso parte anche Paolo Spagnuolo, nella doppia veste di sindaco e coordinatore provinciale del partito, hanno diramato una dura nota contro il partito di Casini. “Nella riunione abbiamo discusso della situazione visto che l’interpartito era già stato fissato per questo mercoledì – afferma Antonio Alvino, presidente di Italia Futura e componente di Scelta Civica – Con il Pd non c’è assolutamente nulla da ridire ma dall’Udc attendiamo un chiarimento visto che c’è qualcuno che vuole rompere e destabilizzare l’amministrazione. Perciò vogliamo chiarezza. Se non ci sarà questo passaggio non ci siederemo più al tavolo con l’Udc”.
Alla riunione informale che avrebbe trattato delle ultime questioni più controverse affrontate dall’Amministrazione (il caso Ingino Spa, la vendita del centro Pmi, una lettera anonima giunta a diversi consiglieri e altro) per lo scudocrociato ha preso parte con il segretario cittadino Michele Mastroberardino il dirigente provinciale Carmine Capozzi e quelli locali Mirko Musto e Nino De Vinco. Per il Pd presenti invece il segretario Gerardo Malavena e l’ex assessore Nancy Palladino. Proprio il giovane segretario dei democrat, in un nota tiene a precisare che: “un bilaterale, richiesto dall’Udc, allo scopo di mantenere viva la discussione già avviata nei giorni scorsi. Il Pd condivide la necessità di migliorare il dialogo con il Sindaco al fine di dare maggiore impulso all’azione amministrativa”.
Tra stasera e domani riunione invece del direttivo cittadino dell’Udc dal quale si attende una nota. Proprio nello scudocrociato, così come nel Pd, non manca un certo malessere nei confronti dell’Amministrazione. Mal di pancia che spesso vedono contrapposte le posizioni dei dirigenti da quelle degli amministratori. “La riunione servirà per portare a conoscenza di tutto il direttivo dei contenuti dell’incontro svoltosi con il Pd – afferma il capogruppo consiliare dell’Udc Mimmo Landi -. Riunione alla quale non ero presente in quanto è stato deciso che le delegazioni dei partiti devono essere composte oltre dal segretario anche dai dirigenti e non da amministratori. Riunioni per dare una spinta all’azione amministrativa”.
Una verifica apertasi al Comune ormai da mesi e che dovrebbe concludersi con la stesura di un documento congiunto tra tutte le forze politiche di rilancio dell’azione amministrativa, che invece stenta ad arrivare.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 2,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Nuove fibrillazioni al Comune dopo il bilaterale tra Pd ed Udc”

  1. Atripaldese ha detto:

    Iativenne a casa prima re votazioni
    Saccirino a fa interpartiti. Perditi sulo tiempo.

  2. Mario ha detto:

    Se avete Mal di pancia mettetevi a dieta. Mangiate poco, e se il Mal di pancia continua, prendetevi una magnesia S. Pellegrino.

  3. Mauro ha detto:

    Ma se l’UDC è cosi scontento perchè non toglie la fiducia al Sindaco? Ormai sono forza di Governo ed Opposizione.

  4. Marco ha detto:

    Per Mauro.
    Dobbiamo pazientare un altro poco e poi questi partitini scompariranno dalla scena politica. A meno che non si squagliano o con Berlusconi o con Renzi.

  5. Elettore ha detto:

    BILATERALE parola molto grossa per partitini politici di Atripalda.

  6. rocco 27 ha detto:

    …nientedimeno B I L A T E R A L E ……da due lati……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *